QR code per la pagina originale

CES 2018: le soluzioni di Harman per l’automotive

Tra le novità presentate da Harman al Consumer Electronics Show 2018 di Las Vegas soluzioni audio per l'automotive e tecnologie per le auto connesse.

,

L’acquisizione da parte di Samsung portata a termine nel 2016 non ha cambiato il focus dell’attività di Harman, che continua ad essere concentrato sullo sviluppo di soluzioni audio avanzate. L’azienda ha presentato al CES 2018 di Las Vegas le sue tecnologie più evolute, indirizzate in particolare al mondo delle quattro ruote.

Ignite e Nexshop

Con l’era della mobilità connessa ormai alle porte, il gruppo propone l’evoluzione di Ignite: una piattaforma alla quale già oggi decine di produttori si affidano per personalizzare, proteggere e monetizzare l’esperienza offerta dai veicoli di nuova generazione, basata sulle potenzialità delle infrastrutture cloud. Consente ad esempio di distribuire aggiornamenti software in modalità OTA (over-the-air, proprio come avviene per gli smartphone), senza correre alcun rischio grazie all’integrazione di Harman SHIELD, tecnologia che mette al sicuro dall’eventualità di cyberattacchi. Tra le novità presentate al Consumer Electronics Show figurano le caratteristiche di parental control e il supporto agli assistenti virtuali (Samsung Bixby, IBM Watson e Amazon Alexa).

Harman Ignite

Harman Ignite

Quello relativo a Nexshop è invece un annuncio destinato ai rivenditori, che potranno offrire ai potenziali clienti un’esperienza personalizzata partendo dalle ricerche online, proseguendo con la visita al concessionario per arrivare infine alla fase vera e propria di acquisto, anche grazie all’impiego della realtà virtuale.

Harman Nexshop

Harman Nexshop

Rinspeed SNAP

Dalla collaborazione con l’azienda svizzera Rinspeed nasce il veicolo concept SNAP, in realtà già avvistato a metà dicembre. Un mezzo a propulsione esclusivamente elettrica, modulare e personalizzabile, che si inserisce alla perfezione nel panorama della Mobility as a Service.

È a guida autonoma (non ci sono né il volante né i pedali), sfrutta un sistema V2V per comunicare con le altre vetture e la trasmissione dei dati si basa sui network mobile 5G di nuova generazione.

AudioworX e Moodscape

Il framework AudioworX è destinato agli automaker e permetterà loro di dar libero sfogo alla creatività per implementare nei veicoli sistemi audio evoluti, in modo personalizzato e flessibile. È costituito da tre componenti: una piattaforma unificata adattabile a diversi hardware, una libreria DSP (Digital Signal Processing) sulla quale basare le feature e un tool kit con strumenti e algoritmi dediti al perfezionamento dell’esperienza attraverso un preciso controllo dell’audio e della riduzione del rumore.

C’è poi Moodscape, un nuovo modo di intendere lo spazio interno dei veicoli: non più un luogo in cui attendere pazientemente di giungere a destinazione, ma un ambiente da vivere in modo attivo, dedicandosi alla produttività oppure all’intrattenimento. La tecnologia adatta l’abitacolo al momento della giornata o agli impegni in programma, aggiungendo alla componente sonora quella visiva tramite un display QLED posizionato sulla parte superiore, sul quale vengono mostrate immagini ad hoc.

Notizie su: ,