QR code per la pagina originale

CES 2018: Toyota e-Palette, per la mobilità smart

Al CES 2018 di Las Vegas, Toyota ha annunciato e-Palette, una particolare piattaforma dedicata ai futuri servizi di mobilità.

,

Al CES 2018 di Las Vegas, Toyota ha presentato un particolarissimo concept di un’innovativa piattaforma per la mobilità: e-Palette. Definire cosa sia esattamente e-Palette è difficile perchè non è un’autovettura in senso stretto ma piuttosto una sorta di spazio mobile modulare utilizzabile per diversi scopi, soprattutto per fini commerciali. Questa piattaforma per la mobilità è completamente elettrica e dispone di un sistema di guida autonoma.

e-Palette si caratterizza per un design particolarmente aperto e personalizzabile. Il veicolo potrà essere equipaggiato con interni appositamente pensati per le esigenze dei clienti, sia che si tratti di offrire un servizio di consegna piuttosto che di vendita a domicilio. Questa piattaforma è anche flessibile ed e-Palette potrà assolvere a diversi compiti nell’arco della giornata, “cambiando continuamente pelle” grazie agli interni modulari. Per esempio, alla mattina un e-Palette potrebbe fungere da fattorino per la consegna dei prodotti di un corriere espresso, mentre al pomeriggio potrebbe essere utilizzato come taxi o come strumento per le vendite porta a porta. e-Palette sarà realizzato in tre dimensioni per meglio accontentare le esigenze delle aziende.

Toyota, dunque, ha creato una piattaforma particolarmente innovativa e sicuramente curiosa. Ma e-Palette non rimarrà un concept troppo a lungo. Il costruttore giapponese ha già in programma di testarlo all’inizio del 2020 sulle strade americane e su quelle di alcuni altri Paesi. Toyota spera, inoltre, di poter portare e-Palette alle prossime Olimpiadi di Tokyo del 2020.

La piattaforma di Toyota prova dunque a dare una sbirciatina a quella che potrebbe essere la mobilità del futuro. Una proposta interessante che sembra aver già attirato l’attenzione anche di molte grandi aziende. Tra i partner si menzionano, infatti, Amazon, DiDi, Mazda, Pizza Hut e Uber.

Fonte: Electrek • Immagine: Toyota • Notizie su: , ,