QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S9, nuovi dettagli sulla fotocamera

Il Samsung Galaxy S9 dovrebbe avere una fotocamera posteriore con sensore ISOCELL da 12 megapixel, obiettivo ad apertura variabile e tecnologia 3-stack FRS.

,

Il Galaxy S9 dovrebbe avere un design simile al Galaxy S8 e alcune differenze hardware. Oltre ai processori (Snapdragon 845 e Exynos 9810) si prevedono interessanti novità per la fotocamera posteriore, sulla quale sono già circolate diverse indiscrezioni. Sul sito del produttore coreano sono state pubblicate alcune informazioni sul sensore che verrà probabilmente integrato nel nuovo top di gamma.

La fotocamera sarà sicuramente il componente sul quale Samsung punterà maggiormente, considerato che il Galaxy S9 sarà molto simile al suo predecessore. L’immagine della confezione retail aveva confermato la presenza di un sensore da 12 megapixel abbinato ad un obiettivo ad apertura variabile (f/1.5-2.4). Altre caratteristiche sono l’autofocus Super Speed Dual Pixel, la stabilizzazione ottica delle immagini (OIS) e la registrazione di video in super slow motion.

Il sensore da 12 megapixel potrebbe essere il modello ISOCELL Fast (S5K2L9) nel formato 1/2.6″ e con pixel da 1,4 micrometri. Sul sito Samsung è presente un riferimento alla tecnologia 3-stack FRS (Fast Readout Sensor) che permette di catturare video full HD (1080p) a 480 fps. Anche se non specificato, il sensore è sicuramente in grado di registrare video HD (720p) a 960 fps, come quello integrato nello smartphone Xperia XZ Premium di Sony.

Oltre all’autofocus Dual Pixel, la fotocamera supporterà il Super PD (Phase Detection), con il quale è possibile stimare con precisione la distanza degli oggetti in movimento anche in condizioni di scarsa illuminazione. Il Galaxy S9+ dovrebbe avere una dual camera posteriore con due sensori da 12 megapixel. L’annuncio è previsto per il 25 febbraio al Mobile World Congress di Barcellona.