QR code per la pagina originale

Facebook, nuovo hub per gestire la privacy

Facebook ha annunciato nuovi strumenti per aiutare gli utenti a gestire la privacy, tra cui un nuovo hub in cui saranno centralizzate le impostazioni.

,

Nell’ambito del Data Privacy Day, Facebook ha deciso di avviare una nuova campagna di educazione per aiutare i suoi iscritti a capire come i dati sono utilizzati sul social network e su come si possono gestire. Facebook ha anche annunciato nuovi piani per consentire alle persone di poter accedere con maggiore facilità alle impostazioni della privacy. Inoltre, la società di Mark Zuckerberg intende condividere per la prima volta con gli iscritti i principi della privacy che muovono il social network.

Gli utenti hanno molti modi per gestire la loro privacy su Facebook. Per esempio, dispongono di strumenti che permettono di essere sicuri di condividere solo quello che si vuole con le persone che si desidera. Ma le impostazioni della gestione della privacy sono strumenti utili e potenti solamente se si sa dove trovarli e come utilizzarli. Proprio per questo Facebook ha annunciato l’introduzione all’interno del News Feed di una serie di video educativi che consentono agli utenti di scoprire informazioni importanti sulla gestione della privacy all’interno della piattaforma, come controllare ed eliminare vecchi post o come Facebook gestisce gli annunci pubblicitari e tanto altro ancora.

Facebook inviata anche ad utilizzare lo strumento di “Privacy Checkup” che aiuta a controllare chi può vedere i post e le informazioni del profilo, come il numero di telefono e l’indirizzo email.

Il social network sa benissimo quanto sia importante per i suoi iscritti poter disporre di strumenti facili ed intuitivi per gestire la privacy e proprio per questo, nel corso dell’anno, la società introdurrà un nuovo centro di controllo che centralizzerà la gestione delle impostazioni della privacy. Questo nuovo hub è stato progettato con l’auto dei feedback ricevuti sia dagli utenti che dai politici.

La volontà di Facebook di offrire ai suoi iscritti maggiore controllo sulla privacy è perfettamente in linea con i principi del social network sulla gestione della privacy. Principi che la società di Mark Zuckerberg ha voluto condividere con tutti i suoi iscritti all’interno di un lungo post sul suo blog ufficiale.

Facebook ha voluto anche sottolineare che sta sviluppando nuove risorse per aiutare le organizzazioni a gestire la privacy all’interno dei loro servizi. Ad esempio, per tutto il 2018 il social network ospiterà seminari sulla protezione dei dati per le piccole e medie imprese, con un focus sul nuovo regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (GDPR).

Il primo workshop si è tenuto a Bruxelles la scorsa settimana, e l’appuntamento ha portato alla creazione di un manuale con le maggiori risposte ai problemi di gestione della privacy.

Facebook, quindi, vuole offrire ai suoi iscritti nuovi strumenti di più facile utilizzo per gestire la loro privacy sulla piattaforma. Una scelta che, comunque, non stupisce visto che è un progetto che arriva come risposta alla legge GDPR dell’Unione Europea in materia di protezione dei dati che entrerà in vigore il prossimo 25 maggio. Progetto che a grandi linee era già stato annunciato alcuni giorni fa.

Fonte: Facebook • Immagine: NiroDesign via iStock • Notizie su: , ,