QR code per la pagina originale

Facebook conferma: più notizie locali nel News Feed

Mark Zuckerberg annuncia che Facebook inizierà a dare priorità alle notizie locali nei news feed, che compariranno più in alto: ecco cosa cambia.

,

Con un post condiviso da Mark Zuckerberg, Facebook conferma la sua intenzione di voler mettere in maggior evidenza le notizie locali all’interno del News Feed degli utenti, a patto che siano di alta qualità, credibili e aggiornate su base giornaliera. Mentre le modifiche sono attualmente limitate agli Stati Uniti, Facebook prevede di introdurle presto a livello globale.

In tal modo, Facebook inizierà a dare priorità alle local news, le quali appariranno più in alto nei news feed degli utenti. Ciò significa che è più probabile che si vedano i contenuti dei giornali locali in cima alla sezione “Notizie” o, nel caso in cui un utente non li segua, il social network opererà per mostrare più contenuti locali condivisi dalla propria cerchia di amici.

Le persone ci dicono costantemente di voler vedere più notizie locali su Facebook. Le notizie locali ci aiutano a capire le questioni che contano nelle nostre comunità, e influenzano le nostre vite. È una parte importante per assicurarsi che il tempo che tutti noi spendiamo su Facebook sia prezioso.

La funzione verrà implementata per la prima volta negli Stati Uniti. La società ammette che sarà una sorta di work in progress e che arriverà negli altri Paesi nel corso dell’anno. Si tratta di una buona notizia per gli utenti ma anche per gli editori, ultimamente preoccupati dalla portata organica delle loro pagine su Facebook a causa dei numerosi cambiamenti introdotti negli ultimi mesi.

L’obiettivo di tale modifica è quello di offrire un servizio utile agli utenti che abitano ogni giorno Facebook, ma anche di meglio supportare gli editori:

All’inizio questo aggiornamento potrebbe non catturare tutti gli editori di nicchia, ma stiamo lavorando per migliorare la precisione e la copertura nel tempo. Tutto il nostro lavoro per ridurre le notizie false, disinformazione, clickbait, sensazionalismo e account non autentici vale ancora.

Ma come funzionerà la nuova modifica di Facebook? Mark Zuckerberg ha affermato che l’algoritmo del social network identificherà gli editori locali analizzando quelli che sono i più cliccati dai lettori in un’area geografica ristretta. Prendendo come esempio una città come New York, un editore come il New York Times potrebbe beneficiarne di molto, mentre non è ancora noto quale sarà la portata organica raggiunta dagli editori più piccoli. La spinta nel news feed delle notizie locali non si applicherà a una tipologia di contenuto specifica (come l’attualità, ad esempio), ma coinvolgerà un po’ tutto: “dagli sport locali, alle arti alle storie di interesse umano”, spiega Zuckerberg nel suo post.

Promuovendo notizie locali, Facebook potrebbe avvantaggiare gli editori regionali, che storicamente hanno faticato a raggiungere il pubblico desiderato nel News Feed, ma potrebbe anche aiutare a ridurre la diffusione di hoax e della disinformazione sulle pagine progettate per imitare le fonti delle notizie locali. È questa la seconda volta nel giro di un solo mese che Facebook anuncia un’iniziativa dedicata alle notizie locali: in precedenza infatti l’azienda ha spiegato che stava testando “Today In”, un modulo dedicato per le notizie locali in sei diverse città.

Al contempo, però, gli editori avranno ancora lavoro da fare e contenuti da sponsorizzare per raggiungere tutto i pubblico desiderato: in un post sul blog il CEO di Facebook ha infatti spiegato che la quantità di notizie nel News Feed diminuirà da circa il 5% del totale al 4%.

Fonte: Mark Zuckerberg su Facebook • Immagine: Pixabay • Notizie su: ,