Il cracker di Scarlett Johansson confessa

Giovanni Ferlazzo,

Christopher Chaney, il cracker che ha derubato diverse dati privati di VIP, tra cui foto che ritraevano l’attrice Scarlett Johansson completamente nuda, ha confessato il suo coinvolgimento per i 9 capi d’accusa al tribunale di Los Angeles dove è imputato. Chaney ha ammesso le sue colpe ed è pronto a pagare. In teoria, l’uomo rischia fino a 60 anni di carcere ma i suoi avvocati affermano che si sta lavorando a stretto contatto con i procuratori facenti parte dell’accusa per lenire la pena.

Questi hanno accusato Chaney di aver violato illegalmente le caselle di posta elettronica di Christina Aguilera, Mila Kunis e appunto Scarlett Johansson, la quale è stata quella che ha pagato di più il furto da parte dell’uomo considerato che le sue foto hanno fatto rapidamente il giro di internet.

Visto che il cracker ha comunque deciso di ammettere le proprie colpe e collaborare, i procuratori potrebbero decidere di far cadere alcuni dei capi d’accusa, in modo che la pena decisa dal giudice sia meno pesante del potenziale massimo. Una piccola vittoria per la privacy su internet e un monito per tutti i cracker presenti in rete.

Fonte
Notizie su
label
Rispondi alle domande