Samsung ritratta l’accusa contro Apple

Davide Falanga,

La bagarre legale tra Samsung ed Apple è destinata a tenere banco ancora a lungo. L’ultima novità giunge dalla società asiatica: secondo fonti vicine al gruppo, infatti, Samsung avrebbe ritirato una denuncia depositata negli Stati Uniti nei confronti della Mela, riguardante una presunta violazione di proprietà intellettuale da parte dell’azienda guidata da Steve Jobs. 

Un piccolo passo indietro che tuttavia non pone fine alla guerra tra le due parti, la quale continuerà ancora in sede di tribunale. Le richieste delle due società sono ormai note ed accomunate dalla volontà di bloccare l’avanzata dei dispositivi concorrenti e di ottenere in anteprima le informazioni sui nuovi modelli della controparte per rintracciare la presenza di violazioni. Non si tratta però di un vero e proprio passo indietro: Samsung starebbe semplicemente rivedendo il profilo e la dimensione della propria denuncia per meglio focalizzarne i punti principali e giungere con maggior efficacia all’obiettivo.

Nello specifico, i brevetti contestati nel mese di aprile da Samsung riguardavano cinque tecnologie realizzate dal gruppo sudocoreano e non meglio specificato, le quali risultavano tuttavia di fondamentale importanza nell’innovazione tecnologica dei prodotti del colosso asiatico. La rinuncia a continuare l’azione legale nei confronti di Cupertino non cambia però le carte in tavola, in una partita dalla quale potrebbe dipendere il futuro di due dei più importanti nomi dell’industria tecnologica.

label
Rispondi alle domande