QR code per la pagina originale

Acer Aspire 7740:

L'intrattenimento per tutta la famiglia, a un costo accessibile. Unica rinuncia, i videogiochi.

7,5
Prezzo

€ 700

Giudizi
  • Caratteristiche7
  • Prestazioni8
  • Dimensioni7
  • Qualità prezzo8
Pro

Lettore blu-ray incluso, risoluzione del display, prezzo

Contro

Manca il software di gestione del Blu-ray, sensibilità del touchpad non gestibile

Acer Aspire 7740 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 19 maggio 2010

Grande notebook, piccolo prezzo

Il nuovo Acer Aspire 7740 è un notebook polivalente, ma è stato progettato con un particolare occhio di riguardo nei confronti dell’intrattenimento, come testimonia, fin dalla sua prima accensione, il display di tipo HD+ da ben 17,3 pollici. Simili dimensioni ne vanno, ovviamente, un cosiddetto Desktop Replacement, un computer adatto a tutta la famiglia e progettato per fornire un gran numero di funzioni, in uno spazio più ridotto di un comune desktop.

Inoltre, l’Acer Aspire 7740 si configura come una soluzione particolarmente allettante, grazie al prezzo tutt’altro che esoso, in proporzione a quanto offerto: intorno ai € 700,00, IVA inclusa.

Solido e robusto

Nonostante le grande dimensioni, la realizzazione del telaio è più che buona e non si sentono gli innumerevoli scricchiolii che, speso, accompagnano i notebook di questo formato. Due forti cerniere tengono saldamente il grande display LCD, mentre il lid (la parte retrostante lo schermo), non ha uno spessore esagerato, a tutto vantaggio dell’ingombro in caso di trasporto. Ponendo forti pressioni, sia sul lid esterno che sul palmrest, accanto al touchpad, non sono state riscontrate pericolose flessioni del telaio.

Anche la scelta dei colori è piacevole: la parte esterna è in blu lucido e resiste discretamente all’usura quotidiana. Il display, invece,  è circondato da una cornice nera mentre il resto del telaio è grigio.

Display HD, ma poche scorciatoie

Vista la natura multimediale del prodotto, il display dell’Acer Aspire 7740 non poteva non essere ad alta definizione (HD+). La risoluzione massima è di 1.600×900 pixel consente di visualizzare in modo impeccabile sia i contenuti a 720p che quelli a 1080p.

Gli angoli di visualizzazione sono nella media, così come la gestione dei colori. Il display delude, tuttavia, per quel che concerne la luminosità, che è inspiegabilmente più bassa negli angoli. Inoltre la retroilluminazione non riesce a compensare totalmente il problema derivante dai riflessi della luce diretta.

Il layout della tastiera è quello classico e comprende il tastierino numerico: i pulsanti a isola hanno un buon feedback, rendendo comode anche le lunghe sessioni di digitazione e scrittura.

Sorprende in negativo, invece, l’assenza, in un notebook multimediale, dei tasti scorciatoia: nonostante ci sia molto spazio attorno alla tastiera, sono presenti solo i pulsanti classici (power on, swicth Wi-Fi, ecc.) mentre mancano completamente i controlli multimediali.

Il touchpad è dotato di tecnologia multitouch e funziona egregiamente, tranne per alcuni comandi veloci, in cui si avverte una certa perdita di sensibilità. Purtroppo il software a corredo non permette di gestire la sensibilità della superficie per adattarla alle proprie preferenze. Per evitare movimenti indesiderati del cursore durante la digitazione, però, accanto al touchpad è presente un comodo pulsante che lo disattiva.

B come Blu-Ray

Fra le numerose interfacce troviamo 4 porte USB, una Ethernet, la porta modem, l’uscita per le cuffie, l’ingresso ausiliario e microfono, la porta VGA, il lettore di schede multimediali e, più che benvenuta, la porta HDMI; purtroppo, manca la porta eSATA, forse per contenere il prezzo complessivo.

La vera sorpresa è, comunque, il driver ottico che, oltre ai supporti classici, è in grado di leggere i supporti Blu-ray disc: si potrà dunque godere delle alte definizioni garantite dal formato Blu-ray, a patto di acquistare separatamente un software di decodifica, visto che non è stato incluso. Una scelta alquanto discutibile…

Sotto la scocca

L’hardware dell’Acer Aspire 7740 è di classe media: il processore è un Intel Core i3-330M, con un clock pari a 2,13 GHz, coadiuvato da ben 4 GB di RAM di tipo DDR3. Anche la GPU è fornita da Intel e consiste nel processore GMA HD integrato. La memoria di massa è affidata a un hard disk Toshiba da 500 GB, con velocità di rotazione pari a 5.400 rpm.

In generale, le prestazioni sono buone: il processore gestisce i flussi video a 720p e a 1080p, senza problemi, così come le animazioni Flash, i video su YouTube e gli applicativi standard. Di contro, la GPU limita le capacità ludiche del notebook: i moderni videogiochi, infatti, saranno difficilmente godibili a causa del processore video poco performante. Sebbene ciò ci faccia apparire il 7740 come un’opera incompiuta, si deve tener conto del fatto che una scelta differente avrebbe, inevitabilmente, elevato il prezzo.

Il discreto consumo energetico dell’hardware, però, fissa l‘autonomia a meno di 3 ore usando la batteria a sei celle: navigando sul Web tramite connessione Wi-Fi e mantenendo la luminosità al 70%, infatti, siamo rimasti lontano dalla spina per 2 ore e 50 minuti.

Notizie su: ,