QR code per la pagina originale

Apple iPod nano 2011: il piccolo multitouch della mela

Per il nuovo iPod nano, Apple introduce un brillante display touchscreen con supporto multitouch e funzionalità indedite.

Prezzo

€ 159

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Prestazioni9
  • Design9
  • Qualità prezzo8
Pro

Design, autonomia, qualità del display, multitouch

Contro

Prezzo leggermente elevato, display piccolo

Apple iPod nano 2011 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 13 ottobre 2011

Design colorato

Il nuovo iPod nano di Apple ha tutto quel che serve per diventare ancora una volta punto di riferimento per quanto riguarda i lettori MP3. Le novità di maggior impatto della versionbe 2011 riguardano, indubbiamente, l’introduzione del display con tecnologia touchscreen, di cui parleremo più approfonditamente in seguito, e un design completamente rivisto, che rende questo lettore musicale un vero e proprio gioiellino dell’estetica e della tecnologia.

Nonostante le dimensioni siano state ridotte rispetto alla generazione precedente (iPod nano misura 37,5 mm in altezza, 40,9 mm in larghezza e 8,78 mm in spessore mentre il peso è di soli 21,1 grammi), Apple si è impegnato per integrare controlli ancora più intuitivi e user-friendly. Sulla parte superiore sono collocati il pulsante stand-by/riattiva e il bilanciere del volume mentre, nella parte inferiore, è situato il connettore a 30 pin attraverso cui collegare facilmente l’iPod nano all’autoradio o a un set di altoparlanti.

Realizzato completamente in alluminio anodizzato, iPod Nano di ultima generazione è disponibile in sette colori brillanti e alla moda. Non solo musica, dunque, ma anche stile. La qualità costruttiva appare sin da subito di primo livello. L’impressione generale è di robustezza dovuta anche a un assemblaggio a regola d’arte.

Un’utile aggiunta consiste nella nuova clip integrata attraverso la quale è più facile muoversi a tempo di musica. E’ possibile, senza alcuna difficoltà, attaccare l’iPod nano alla maglietta, alla giacca o alla borsa.

Display multitouch

Menzione d’onore va al display del nuovo iPod nano, che ha una diagonale da 1,5 pollici e lavora alla risoluzione di 240×240 pixel. I colori sono particolarmente vivaci e intensi e il grado di luminosità sembra ben calibrato. Il supporto al multitouch è un vero e proprio valore aggiunto. Durante i primi utilizzi è necessario prendere confidenza con la tecnologia e con la dimensione ridotta del display, ma, una volta trascorsa qualche ora, l’interazione con il lettore musicale diventa assolutamente intuitiva e senza problematiche.

Galleria di immagini: iPod nano 2011

Dalla homescreen è sufficiente scorrere verso sinistra per vedere le altre icone presenti. Per tornare alla schermata iniziale,si può anche soltanto tenere premuto un punto qualsiasi del display. Sfiorando gli elementi, questi ultimi vengono selezionati mentre, impiegando due dita, è possibile ruotare le immagini presenti sul display. Qualora si intenda, invece, scorrere un elenco, è sufficiente sfiorare il display in su o in giù mentre per zoomare su una foto, basta un doppio tocco su di essa.

L’interfaccia utente che Apple ha realizzato per l’iPad nano è, indubbiamente, ben congeniata perché consente di ottenere qualunque risultato in modo semplice e naturale. Per organizzare al meglio l’ambiente grafico, inoltre, basta tener premuta un’icona, per poterla trascinata facilmente in un’altra posizione di proprio gradimento.

Genius e radio FM

iPod Nano è prima di tutto un lettore musicale ed è proprio sulla musica e la sua gestione che si sono concentrate le maggiori attenzioni di Apple. Premendo, ad esempio, su una copertina di un album, vengono evidenziati i controlli principali che consentono di interagire con i brani musicali.

Oltre ai pulsanti Ripeti e Casuale, è presente anche quello Genius che attiva una speciale modalità di riproduzione capace di creare una playlist in base alle proprie preferenze. Un particolare assolutamente simpatico consiste, poi, nella possibilità di scuotere l’iPod nano per variare l’ordine con cui i brani musicali vengono riprodotti.

Oltre a ciò, iPod nano offre una radio FM. Sfiorando il quadrante è possibile cambiare frequenza o memorizzare le proprie stazioni preferite. Scorrere verso sinistra, invece, attiva i controlli Pausa Live per mettere in pausa e mandare indietro una trasmissione in diretta.

La qualità dell’audio è decisamente convincente. iPod Nano copre una risposta in frequenza che va da 20Hz a 20.000Hz. I principali formati audio supportati sono AAC (da 8 a 320Kbps), Protected AAC (da iTunes Store), HE-AAC, MP3 (da 8 a 320Kbps), MP3 VBR, Audible (formati 2, 3, 4, Audible Enhanced Audio, AAX e AAX+), Apple Lossless, AIFF e WAV.

Spazio di archiviazione

iPod nano è disponibile in due versioni che differiscono per quanto riguarda lo storage interno. Il modello più semplice offre 8 GB (139,00 euro) di spazio per memorizzare i propri contenuti preferiti mentre la versione top di gamma prevede 16 GB (159,00 euro).

iPod nano è alimentato da una batteria ricaricabile agli ioni di litio integrata per la quale il produttore dichiara una autonomia fino a 24 ore relative alla riproduzione audio. Durante le nostre prove non siamo riusciti ad arrivare a tali livelli anche se, con una singola carica, si può andare avanti tranquillamente per circa 19-20 ore. La ricarica avviene tramite computer ,utilizzando una comune porta USB, o tramite alimentatore in vendita separatamente. Il tempo di ricarica rapida è di circa 1,5 ore (ricarica fino all’80% della capacità della batteria) mentre quello relativo alla carica completa è di circa 3 ore.

A titolo di curiosità si ricorda che, all’atto dell’ordine, nella parte posteriore è possibile far incidere una piccola scritta personalizzata.

iPod nano ci ha convinto pienamente sotto diversi punti di vista. L’ottimo display, seppur di diagonale ridotta, è perfetto per contenere le dimensioni del lettore. Il multitouch funziona egregiamente e la qualità audio non lascia certo a desiderare. Altri aspetti positivi, come accennato, riguardano la grande autonomia e le scelte stilistiche che Apple ha intrapreso. Se si volesse trovare un difetto, se così può essere considerato, il prezzo non è particolarmente competitivo.

Notizie su: , ,