QR code per la pagina originale

Apple iPod Touch 2011: tecnologia allo stato dell'arte

iCloud, FaceTime, AirPlay e molte altro ancora. Il nome di lettore MP3 sta davvero stretto al nuovo iPod Touch.

Prezzo

€ 399

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design9
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo8
Pro

Design, costruzione, caratteristiche, display di qualità

Contro

Fotocamere appena sufficienti, scarsa personalizzazione del sistema operativo

Apple iPod Touch 2011 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 18 ottobre 2011

Le altre funzioni

Apple iPod Touch è un concentrato delle tecnologie sviluppate a Cupertino, a partire dall’ottimo display LCD capacitivo multitouch e retroilluminato da 960×640 pixel, caratterizzato da una densità di 326 pixel per pollice, che visualizza immagini e testo in maniera particolarmente nitida e senza sbavature. Anche considerando le dimensioni del pannello pari a 3,5 pollici, la qualità generale è indubbiamente elevata, merito della tecnologia Retina Display.

La qualità è percepibile anche nell’assemblaggio. Apple ha prestato particolare cura nella costruzione dell’Apple iPod Touch. Realizzato in alluminio, misura 111×58,9×7,2 mm e offre un discreto livello di solidità. Le sue dimensioni e il peso lo rendono facilmente trasportabile.

Osservando l’Apple iPod Touch da varie angolazioni troviamo un connettore dock a 30 pin, un mini jack stereo da 3,5 mm per auricolari, l’altoparlante integrato, il microfono, il pulsante di accensione/stand-by e il bilanciere per il controllo del volume. Nascoste alla vista, ma non per questo assenti, le tecnologie Bluetooth 2.1+ EDR e Wi-Fi 802.11 b/g/n.

L’alimentazione dell’Apple iPod Touch è demandata a una batteria integrata agli ioni di litio che garantisce una autonomia prossima alle 40 ore in riproduzione audio e fino a 7 ore in video. Durante le prove abbiamo avuto modo di constatare un’autonomia vicina a quella dichiarata: per quanto riguarda l’ascolto di soli brani audio, siamo riusciti ad andare avanti in media per circa 33-35 ore per singola carica.

L’Apple iPod Touch è in vendita in tre versioni che differiscono per la capacità di memorizzazione: 8, 32 e 64 GB, venduti rispettivamente a 199,00, 299,00 e 399,00 euro.

Le principali novità di iOS 5

A Cupertino non si sono certo risparmiati e, infatti, scopriamo che uno dei punti di forza dell’Apple iPod Touch sta nell’inclusione di iOS 5, la nuova versione del sistema operativo che Cupertino ha realizzato per lo stesso iPhone 4S.

Sono molte le novità che esso introduce, a cominciare dalla tecnologia iCloud che consente di condividere, in modo assolutamente automatico, tutti i contenuti del proprio dispositivo con gli altri prodotti Apple compatibili. Per avere un’idea chiara di come funziona iCloud.

Galleria di immagini: Apple iPod Touch 2011

Nel nuovo Apple iPod Touch, apprezziamo anche la tecnologia AirPlay, la quale permette che tutto quanto viene riprodotto sul display può essere trasferito e visto in tempo reale anche su un televisore HD. Lo stesso discorso vale per l’audio, che può essere dirottato verso un sistema di casse compatibili. Tutto questo è possibile sfruttando una semplice connessione Wi-Fi (802.11n).

Allo stesso modo, con AirPrint è possibile stampare qualsiasi cosa direttamente dall’Apple iPod Touch senza dover scaricare software, installare driver o collegare cavi.

Particolarmente degno di nota è anche il rinnovato browser Safari. Durante i nostri test, questa soluzione si è dimostrata ben congeniata e sufficientemente veloce, agevolata anche dal filtro anti pubblicità.

Come auspicabile, è stata rafforzata l’integrazione con i maggiori social network. Ad esempio, con iOS 5 è possibile interagire con il proprio account Twitter direttamente da Safari, dalla raccolta immagini  persino dall’applicazione per YouTube.

Tra le altre novità, meno degne di nota ma comunque interessanti, vale la pena citare Reminder, un utile strumento per tenere traccia delle cose da fare o da ricordare, con tanto di promemoria, e iMessage, che rende estremamente semplice inviare messaggi di testo a qualsiasi dispositivo iOS 5 senza limiti e gratis, sfruttando la connettività Wi-Fi. Con un semplice gesto è possibile inviare foto, video, posizioni GPS e contatti a una persona o a un gruppo, e in maniera sicura grazie al metodo di criptazione. Inoltre, attraverso le notifiche di consegna, si viene informati dell’avvenuto recapito del messaggio.

Infine, una delle caratteristiche più apprezzabili consiste nella possibilità di attivare e configurare l’iPod Touch appena tolto dalla confezione, sfruttando un semplice collegamento wireless, senza bisogno di usare un Mac o un PC.

Specifiche e interfacce

Apple iPod Touch, assieme alle novità proposte, conferma anche una serie di funzioni già note e apprezzate nella precedente versione. Un occhio di riguardo va anche stavolta al comparto videogiochi: oltre ai numerosi titoli scaricabili dall’App Store, troviamo il Game Center, con cui è possibile trovare e sfidare gli amici online.

Non manca nemmeno stavolta iTunes Store, con il quale accedere e acquistare contenuti multimediali direttamente dall’Apple iPod Touch e c’è anche FaceTime, l’app che consente di videochattare tra utenti iPhone e Mac, anche in gruppo, sfruttando l’obbiettivo frontale VGA.

A proposito di obbiettivo, anche questa versione dell’Apple iPod Touch monta una seconda fotocamera, posteriore, che consente di catturare foto e registrare filmati. Le prime sono a 960×720 pixel mentre i video sono in HD a 720P e 30 FPS. Sebbene la fotocamera adotti un sensore retroilluminato, la qualità delle foto e dei filmati, per quanto validi, non strappa applausi, mostrando qualche pecca proprio nelle situazioni di scarsa illuminazione che proprio il sensore dovrebbe aggiustare.

Per qualità di ascolto, display, funzioni e numero di applicazioni, l’Apple iPod Touch si conferma quale punto di riferimento per l’intero comparto dei Personal Media Player, ed è probabile che questa nuova versione non abbia fatto altro che rafforzare tale posizione.

Notizie su: , ,