STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Apple MacBook Air: il primo ultrabook è ancora il primo?

Apple MacBook Air,l'ultrabook di Apple, mostra la consueta cura per i dettagli e materiali di qualità accantoi a prestazioni incrementate rispetto al modello precedente.

Voto WebNews
8,3
Prezzo

€ 1.279

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Dimensioni8
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Ottimo design e robustezza, display di qualità, connettività, autonomia

Contro

Porta HDMI assente, incompatibilità MagSafe2 con lo standard precedente, prestazioni non esageratamente migliorate

Di ,

Le novità

Apple MacBook Air 2012 rappresenta un solido, performante ed elegante compagno per l’operatività di ogni giorno. Sono tante le novità che portano la nuova versione del noto ultrabook di Cupertino a essere ancora di più un punto di riferimento per la categoria.

Un processore più veloce, grafica più potente e un controller di memoria su un unico chip sono tutte soluzioni che consentono di ottenere migliori prestazioni. Basti pensare, per esempio, alla nuova grafica Intel HD Graphics 4000 fino al 60% più veloce rispetto alla precedente generazione. La diretta conseguenza per il Apple MacBook Air 2012 è una maggiore fluidità durante le sessioni di gaming oppure quando si visualizza un film o si utilizzano applicazioni come FaceTime.

Sul nuovo MacBook Air è possibile installare fino a 8 GB di memoria in modo da poter usare contemporaneamente più applicazioni, anche impegnative, senza rallentare il computer in maniera significativa. Inoltre Apple MacBook Air 2012 è stato interamente progettato intorno alla memoria flash che fornisce un accesso ultrarapildo ai dati e gli permette di riattivarsi all’istante. Ma non solo. Questa scelta ha permesso anche di ridurre ulteriormente il peso del dispositivo, la rumorosità e i consumi. E’ possibile installare un SSD con capacità fino a 512 GB.

Porte e interfacce

Un dispositivo come il MacBook Air non può transigere in fatto di autonomia. Aver scelto unità di memoria flash ha consentito di utilizzare batterie più grandi. La conseguenza è che è possibile navigare, organizzare e ritoccare foto, guardare video fino a 5 ore ininterrottamente per singola carica sul modello da 11 pollici e fino a 7 ore su quello da 13 pollici.

Per il MacBook Air 2012, Apple dichiara 7 ore di navigazione Web in Wi-Fi. Impostando la luminosità del display al 50%, con la tastiera retroilluminata attiva e con Wi-Fi attivato, i nostri test hanno permesso di evidenziare la resa della batteria dopo circa 6 ore e 51 minuti, un risultato praticamente in linea con le aspettative.

Galleria di immagini: Apple MacBook Air 2012

Uno spettacolare risultato raggiunto da Apple consiste nel fatto che, se si imposta il MacBook Air in stand-by, il device conserva la carica della batteria anche per 30 giorni. Inoltre, con Power Nap, una nuova funzione di OS X Mountain Lion, il computer continua a ricevere e-mail e inviti di calendario anche mentre è in stand-by. Ma c’è di più: in questa condizione, se è comunque collegato alla corrente elettrica, può scaricare gli aggiornamenti software ed eseguire i backup di Time Machine.

Ottimo anche l’impegno di Apple sul fronte della connettività. Con la porta Thunderbolt ultraveloce è possibile collegare al Apple MacBook Air 2012 periferiche e schermi di ultima generazione. Sono presenti, inoltre, due porte USB 3.0 utili per collegare dispositivi e per ottenere uno scambio dati particolarmente veloce.

Diamo, ora, un’occhiata più dettagliata alle porte e alle interfacce disponibili. Sul lato sinistro sono collocati il connettore MagSafe2, una porta USB 3.0, il jack per le cuffie e il microfono integrato. A destra, invece, si trovano la seconda porta USB 3.0, la porta ThunderBolt e, nel modello da 13 pollici, anche il card reader. Purtroppo manca una porta HDMI presente in molti altri modelli dei concorrenti.

Ricordiamo anche che, dal momento che il connettore MagSafe2 è fisicamente diverso dalla generazione precedente, chi dispone di un vecchio MagSafe, dovrà acquistare il convertitore da MagSafe a MagSafe2, del costo approssimativo di 10 euro.

Come si comporta

Il Apple MacBook Air 2012 utilizza il processore Intel Core i5-3427U Ivy Bridge. Sono stati eseguiti diversi test per valutare l’incremento delle prestazioni rispetto al passato. Confrontando il Apple MacBook Air 2012 con quello del 2011, si nota un generale aumento delle prestazioni. Ad esempio, il test sulla codifica mp3 con iTunes ha richiesto circa 1 minuto e 9 secondi contro 1 minuto e 22 secondi del MacBook Air 2011, dotato di processore Core i5 da 1.7 GHz. Inoltre il test di importazione ed esportazione tramite iMovie, ha visto il nuovo MacBook Air completare il lavoro in soli 1’21” e 1’28” contro 2’04” e 2’23” del modello precedente.

Per valutare il comparto grafico, si è proceduto con l’esecuzione del videogame Portal 2. Il framerate raggiunto è stato di 78.3 fps contro i 56.9 del modello precedente. Quindi, il controller grafico ha dato prova di un netto miglioramento.

Banza agli occhi, giocando ma non solo, col Apple MacBook Air 2012 che uno dei componenti di maggior pregio è, indubbiamente, il display HD, caratterizzato da uno spessore di appena 4,86 millimetri e da una risoluzione estremamente elevata. Basti pensare che il MacBook Air da 11 pollici ha la stessa risoluzione di un normale portatile da 13 pollici, mentre il MacBook Air da 13 pollici arriva ad avere una risoluzione uguale a quella di un portatile da 15 pollici.

Ottima anche la videocamera FaceTime HD a 720p che consente di videochiamare con il massimo della qualità e con un’inquadratura widescreen. Da segnalare anche l’ampio trackpad tultitouch, progettato proprio per rendere tutto più naturale. La risposta ai gesti è fluida e fedele e non sono state riscontrate incertezze di sorta.

Immagine
Commenta e partecipa alle discussioni