QR code per la pagina originale

Asus Zenbook UX31E: ultrabook da meditazione... Zen

Asus ZenBook UX31 è un ultrabook con display da 13,3 pollici e hardware bilanciato, raccolto in un telaio unibody robusto ed elegante.

8,5
Prezzo

€ 1.299

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Dimensioni9
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Hard disk SSD, telaio, tastiera

Contro

Schermo lucido, no upgrade dell'hardware, software del touchpad da migliorare

Asus Zenbook UX31E lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 31 gennaio 2012

Snello e robusto

Asus Zenbook UX31 è un ultrabook da 13,3 pollici con telaio unico realizzato in alluminio spazzolato, il quale, oltre a donargli un look sobrio ed elegante, garantisce un’ottima robustezza. Fin dal primo contatto, ci si accorge subito, infatti, che nemmeno le fforti pressioni flettono il lid. Unica pecca estetica, a nostro parere, sta negli angoli, poco smussati.

L’ottima qualità costruttiva viene confermata dalle cerniere che reggono il display: tutta la barra centrale sorregge il display e non si avvertono oscillazioni di sorta.

Asus Zenbook UX31 ha uno spessore che varia da 3mm, nella parte anteriore, fino a 9 mm, nella parte posteriore; lungo 325 mm e profondo 223 mm, risulta facilmente trasportabile anche grazie al peso di appena 1,4 Kg.

Ottima tastiera, touchpad migliorabile

Aperto il lid, sveliamo la tastiera dell’Asus Zenbook UX31, abbastanza spaziosa e realizzata con tasti color alluminio su sfondo scuro ben separati l’uno dall’altro. Le frecce direzionali, spesso fortemente penalizzate, sono qui ben separate. Asus ha scelto infatti di eliminare i tasti “Pagina Su” e “Pagina Giù” allo scopo di lasciare più spazio fra le frecce.

Galleria di immagini: Asus ZenBook UX31

Il feedback durante la digitazione è buono e, dopo un normale perido di pratica, la digitazione è comoda e scorrevole. La vera mancanza di questa tastiera consiste nell’assenza dei pulsanti retro illuminati, con i problemi che ne possono derivare quando si digita al buio.

Il touchpad è abbastanza grande, ma ha una superficie sensibile inferiore rispetto alla aspettative. L’uso è soddisfacente, ma a volte i pulsanti faticano a registrare il click e, inoltre, è necessario aggiornare i driver alla versione 9.1.7.7 o superiore, altrimenti si rischia di avere un dispositivo di input incerto e poco reattivo. Le gesture multitouch sono supportate anche se il pinch-to-zoom può essere insensibile o lento; confidiamo che altri aggiornamenti software possano rendere il touchpad più veloce.

Display e connettività

Asus Zenbook UX31 si avvale di un display, come già citato, con una diagonale da 13,3 pollici e una risoluzione di 1.600×900 pixel. Tale risoluzione è superiore rispetto a quella dei display dei diretti concorrenti e, come risultato, le immagini appaiono molto nitide.

Anche la luminosità è eccellente, sia nei valori massimi, sia nella distribuzione, mentre gli angoli di visualizzazione sono nella media. Il display delude, invece, in due aspetti: il primo è lo spazio colore, che occupa solo il 60% dello spazio sRGB e dunque non è ideale per i professionisti della grafica, mentre il secondo è la superficie del display che è lucida.

Passando alle interfacce, nel poco spazio disponibile Asus ha sistemato un porta micro-HDMI, una mini-VGA e una porta USB 3.0 nel lato destro, mentre nel dorsale opposto troviamo una porta USB 2.0, un jack cuffia da 3,5 mm e un lettore di schede 2-in-1. Una dotazione tutto sommato buona, anche se manca il jack per il microfono e il kensington lock.

In ambito networking, Atheros si occupa sia del Wi-Fi 802.11 b/g/n e sia del nuovissimo Bluetooth 4.0 che utilizza protocolli a risparmio energetico rispetto alla versione precedente.

Performance convincenti

Premesso che sono disponibili varie configurazioni, anche se tutte più o meno simili, analizziamo l’Asus Zenbook UX31 a livello hardware: sotto la scocca troviamo un processore Intel Core i7-2677M da 1,8 GHz che, grazie alla tecnologia Turbo Boost, può raggiungere i 2.4 GHz. La CPU fa parte della famiglia Intel Sandy Bridge CULV (Consumer Ultra Low Voltage) ed è progetta per operare a un basso consumo energetico per ottimizzare la gestione del calore e aumentare l’autonomia.

Allo scopo di risparmiare spazio, la RAM di 4 GB è, purtroppo, già saldata sulla scheda madre del notebook quindi successivi upgrade non sono possibili. In ambito grafico, Asus si affida alla GPU Intel Graphics HD 3000 in grado di far variare il suo clock da 350 MHz a 1,2 GHz nelle sessioni più impegnative.

La memoria di massa dell’Asus Zenbook UX31 consiste in un hard disk SSD da 256 GB che è il vero fiore all’occhiello di questa configurazione; effettuando dei test, quest’unità SATA III si dimostra veloce ed efficiente.

Le prestazioni generali sono buone ma è chiaro che non si tratta di un notebook adatto all’intrattenimento di ultima generazione quali i videogiochi.

Silenzioso

Il rumore della ventola, nell’Asus Zenbook UX31, è praticamente inesistente quando il notebook viene utilizzato per la videoscrittura o per navigare il Web. Un leggero ronzio viene avvertito solo quando si riproducono filmati ad alta qualità ma non è, comunque, fonte di distrazione.

La gestione delle temperature non è, invece, eccellente: sotto carico massimo, l’ultrabook Asus si mantiene abbastanza fresco nella vicinanze del touchpad, scaldandosi di più nella parte superiore, vicino ai tasti funzione F1-F8.
La sensazione per chi lo tiene in grembo potrebbe essere spiacevole, specie in estate, ma almeno le pretazioni non sembrano risentirne.

Nonostante l’estrema cura nella scelta dell’hardware, l’autonomia della batteria da 6.840 mAh non sorprende più di tanto: a carico minimo, l’Asus Zenbook UX31 rimane lontano dalla spina per più di 7 ore, mentre navigando il Web con il Wi-Fi e impostando la luminosità dello schermo al 60%, si sono superate di poco le 5 ore; questi valori sono soddisfacenti ma la concorrenza riesce a fare di meglio.

In conclusione, l’Asus Zenbook UX31 è un ottimo ultrabook, capace di superare la concorrenza in alcuni ambiti (performance dell’hard disk, telaio e tastiera), ma non di raggiungere l’Olimpo a causa di alcuni limiti: lo schermo lucido, l’impossibilità di effettuare un qualsiasi upgrade hardware e il touchpad incerto potrebbero far storcere il naso ad alcuni utenti.

Notizie su: ,