QR code per la pagina originale

ASUS ZenPad 3S 10: simply the best

ASUS ZenPad 3S 10 è un tablet Android da 10 pollici dall’ottimo design e con un profilo tecnico di livello, capace di soddisfare ogni esigenza d’uso.

Prezzo

€ 349

In offerta su Amazon

€ 320

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design9,5
  • Prestazioni8,8
  • Qualità prezzo9,5
Pro

Design e costruzione di assoluto pregio, audio potente e ricco, personalizzazione utile, il display è una piacevole sorpresa

Contro

L'autonomia soffre se si naviga o si gioca molto, la fotocamera principale è migliorabile ma è pur sempre un tablet

Di , 26 ottobre 2016

ATTENZIONE

Che lo sappia subito chi è atterrato sulla pagina dell’ASUS ZenPad 3S 10 di Webnews in cerca di ispirazione per comprare un nuovo tablet da 10 pollici. Ora ha davanti a se solo due scelte:

  1. leggere tutta la recensione;
  2. andare direttamente a comprarlo.

Detto contro gli interessi di Webnews, se sceglierete la soluzione 1), finirete comunque al punto 2). Tanto vale allora non leggere il resto della recensione perché è inutile negarlo, magari cercando di fare i technosnob: con lo ZenPad 3S 10, ASUS ha messo sul mercato il nuovo punto di riferimento per i tablet Android di ampio formato.

Ovviamente, chi volesse leggere comunque il test completo di Webnews sarà gradito ospite della redazione per qualche minuto in più.

Alta moda

ASUS ZenPad 3S 10 è un distinto signore in completo grigio, interamente realizzato in alluminio con raffinate cuciture tagliate al diamante lungo i bordi frontali e posteriori. La cravatta da 9,7 pollici di diagonale, rigorosamente nera, all’occorrenza si accende di luci e colori in risoluzione 2K.

Molto elegante, il metallo minimalista oleofobico pone al centro il logo ASUS mentre, sul lato alto sinistro, l’ottica principale sporge lievemente come un fiore all’occhiello. Il lato dello schermo – no, questo non è tanto oleofobico – è contornato da plastica nera che, in alto, dà spazio al secondo obbiettivo e, in basso, ai tre comandi Android. Di questi, Back e Drawer sono digitali mentre Home è un bottone a pressione, che ha come asola il sensore di impronte digitali.

I bordi sottili (5,8 mm) ospitano, a destra, il consueto bilanciere del volume e il tasto di accensione, in basso la doppia griglia per gli speaker e la presa micro USB Type-C, a sinistra lo slot per scheda micro SD, in alto il jack da 3,5 mm e il microfono ambientale. Quello superiore è l’unico bordo non interamente intagliato perché, qui, le plastiche prendono il posto del metallo, per consentire alle antenne di fare il loro dovere.

Il peso è davvero contenuto (430 grammi) e ben distribuito, quindi lo ZenPad 3S 10 è molto maneggevole (240,5 x 163,7 mm) oltre che solido e robusto. Ma, soprattutto, questo distinto signore è anche molto bello, tanto da far voltare tutti al suo indirizzo quando lo si tira fuori dalla ventiquattrore. Chi non ama stare al centro dell’attenzione è avvisato.

La confezione è alla pari: rigido cartone nero con chiusura magnetica che al suo interno contiene il caricabatterie A/C, un cavo USB e le istruzioni. Nessun extra, purtroppo, fatta eccezione per uno stand pieghevole in cartone rigido, destinato a rovinarsi col tempo però. E pensare che per questo tablet sono previsti anche una cover Folio (poliuretano) con base d’appoggio e una penna Z Stylus (punta sensibile a 1024 livelli di pressione), ma evidentemente si acquistano a parte, e quindi non fanno parte di questa recensione.

Galleria di immagini: ASUS ZenPad 3S 10, le foto

Prestazioni

Se ci si presenta con un abito curato, ci si aspetta che pure le prestazioni siano da podio. Per sua fortuna, l’ASUS ZenPad 3S 10 nasce con i giusti attributi hardware: processore MediaTek MT8176 Hexa Core (fino a 2,1 GHz a 64 bit) con 4 GB di RAM a dargli ulteriore slancio e un chip grafico GX6250 da 650MHz della Imagination Technologies. Per archiviare i file, inoltre, ha 64 GB di storage, espandibile fino a 128 GB.

Ok, la GPU non è recentissima (2014) e il processore non è il più performante in circolazione ma, in combinazione fra loro, non lasciano il tablet praticamente mai col fiato corto, nemmeno quando ha a che fare con i videogiochi più pesanti presenti sul Play Store. Merito va sia all’abbondanza di RAM, sia a un’ottimizzazione nella gestione dei processi che non porta mai agli estremi lo sfruttamento dei chip, un fattore testimoniato anche dalle temperature sempre basse.

La connettività non può essere da meno. E allora ecco che in sfilata, una a una, si vedono passare il Wi-Fi con tutti i suoi standard, incluso il dual band ac a 5GHz, il Bluetooth rigorosamente in versione 4.2 con EDR e A2DP, il GPS con Glonass e tutti i sensori. Il sensore di impronte digitali è molto ma molto veloce, sia nella configurazione sia nell’utilizzo e, inoltre, riconosce fino a 5 impronte distinte. Non è prevista una versione “telefonica”.

La batteria ha una potenza da 5900 mAh: anche in questo caso, lo ZenPad 3S 10 non sceglie il massimo ma lo sfrutta al meglio perché un impiego medio garantisce 9 ore di utilizzo continuo, il che si traduce in due giornate piene di autonomia nell’uso tradizionale di un tablet. Scontato dire che un utilizzo più intenso grava sull’autonomia in maniera esponenziale. La batteria è inoltre compatibile con il QuickCharge 3.0, ma non si può dire altrettanto dell’alimentatore incluso nella confezione (va quindi acquistato a parte).

Android Zen

ASUS ZenPad 3S 10 è ovviamente basato su Android Marshmallow, qui nell’ultima release 6.0.1 e prossimamente aggiornabile a Nougat. All’inter-faccia però è stato rifatto il trucco, con la consueta personalizzazione ZEN UI 3.0 (identica in tutto e per tutto a quella degli smartphone).

Rispetto al passato, l’interfaccia di ASUS è stata ottimizzata parecchio e scorre fluida e reattiva sullo schermo. Molteplici possibilità di personalizzazione (temi, icone, animazioni, ecc.) ne arricchiscono l’esperienza d’uso. Fanno parte della stessa anche numerose app (e altre ancora sono consigliate al primo avvio) preinstallate, che però sottraggono spazio all’archiviazione e talvolta imitano quelle di Google.

Sono comunque degne di nota Potenza e Incremento, che libera la cache su richiesta, MiniMovie e PhotoCollage per la creatività con le proprie foto e clip, SuperNote per prendere appunti anche a mano libera, ShareLink per lo scambio rapido di file fra un dispositivo e un altro via Bluetooth e le varie MyASUS, ASUS Mobile Manager e ZenPad Care per personalizzazione dell’account, ottimizzazione e assistenza.

Anche il menu Impostazioni è stato personalizzato graficamente e arricchito con alcune utili funzioni: oltre a quelle per cover e stilo, ZenMotion attiva alcune gesture per attivare app preselezionate mentre Bambini offre un accesso al gioco dedicato e protetto con anche la possibilità di limitare il tempo di gioco.

Svago

Lo ZenPad 3S 10 di ASUS è un prodotto che lascia ben poco al caso e, dato che sempre più spesso il tablet sta affiancando la TV nell’intrattenimento domestico, non può mancare un profilo multimediale di livello.

Si parte allora dallo schermo, un pannello IPS da 9,7 pollici con risoluzione QHD (2K, 2048 x 1536 pixel) in formato 4:3. Apparentemente non il massimo per guardare un film, si comporta invece molto bene in questo contesto (e anche con i videogiochi), con un’ampia gamma cromatica, ottima nitidezza e un buon libello di contrasto.

Asus ha infatti gonfiato il display TruVivid del suo tablet di soluzioni tecnologiche proprietarie votate allo svago, come VisualMaster, un pacchetto dedicato all’ottimizzazione hardware e software della resa visiva, Tru2Life, che lavora sui singoli pixel per migliorare contrasto e nitidezza, e il filtro Bluelight.

La visione è arricchita da un potente sistema audio stereo SonicMaster 3.0 in alta risoluzione (24-bit/192kHz) certificato DTS HD Premium Sound e compatibile con la tecnologia DTS Headphone, che simula il surround 7.1 con cuffie compatibili.

Resta un passo – o due – indietro il comparto fotografico, mai un must nei tablet. Sebbene entrambi gli obbiettivi (il frontale da 5 Megapixel e il posteriore da 8 MP) siano dotati di tecnologia PixelMaster, che include messa a fuoco automatica, stabilizzatore, AF continuo, raffica e altro ancora, i risultati sono solo discreti. Ad ogni modo, non male per un tablet.

In più, però, la fotocamera frontale adotta la tecnologia Low Light Mode con pixel-merging che incrementa del 400% la sensibilità alla luce. Può andare più che bene per le videochiamate e, perché no?, qualche selfie. Entrambe, inoltre, registrano video in Full HD.

Verdetto

Se la configurazione non è al top, allora perché questo ASUS ZenPad 3S 10 è il top? Anzitutto, come detto (ma è bene ribadirlo), lo è nel formato 10 pollici e non in assoluto. Inoltre gestisce le risorse e i processi ottimamente, rendendosi utile in ogni occasione, intrattenimento incluso. Il tutto si unisce a un design e una qualità costruttiva eccellenti offerti a un prezzo contenuto: 349 euro. Quest’ultimo, in particolare, aggiunge alla valutazione quel fattore wow che fa impennare il giudizio finale.

Notizie su: ,