QR code per la pagina originale

ASUS ZenWatch 2: smartwatch economico ma elegante

Economico ed elegante, ASUS ZenWatch 2 è uno smartwatch dalle buone prestazioni e funzionalità , capace di rivaleggiare anche con i top di gamma.

A partire da

€ 179

Giudizi
  • Caratteristiche7,8
  • Design7
  • Prestazioni7,2
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Economico e prestante, permette di fare chiamate senza smartphone, autonomia e ricarica rapida

Contro

Assenza del sensore di battito cardiaco, di luminosità e di GPS

ASUS ZenWatch 2 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 25 maggio 2016

Arriva anche in Italia ASUS ZenWatch 2, il secondo modello di smartwatch che il produttore taiwanese presentò lo scorso settembre, un dispositivo che promette di essere perfetto per chi cerca possibilità di personalizzazione e un design classico, senza dover spendere cifre da capogiro.

Design

Asus ZenWatch 2 si presenta in una confezione discreta, senza fronzoli, mettendo giustamente in risalto il design elegante del dispositivo. Oltre allo smartwatch, all’interno si trovano l’alimentatore USB e il cavo USB con connettore magnetico per la ricarica.

Il modello provato ha in dotazione un cinturino in pelle blu scuro da 22 millimetri. Inizialmente risulta un po’ rigido, ma con l’utilizzo ha dimostrato di potersi alla forma del polso, diventando comodo. Ad ogni modo, è facilmente intercambiabile grazie al sistema di aggancio standard.

La cassa è in acciaio mentre il fondo è in una solida plastica nera. Sono disponibili due diverse dimensioni, pensate una per il pubblico maschile ed una per il pubblico femminile. La prima misura 49×41 mm e la seconda 45×37 mm, ma entrambe sono spesse 10mm sono disponibili in tre colorazioni: silver, gunmetal e rose gold.

Sullo smartwatch è presente un unico pulsante fisico posto sul lato destro, che consente di tornare alla schermata home dell’orologio.

Galleria di immagini: ASUS ZenWatch 2, le foto

Scheda tecnica

L’hardware dell’ASUS ZenWatch 2 è in linea con gli altri device di questa categoria di prodotto: processore Qualcomm Snapdragon 400 quad-core da 1.2 GHz, GPU Adreno 305, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna, connettività Wi-Fi e Bluetooth 4.1. Stranamente, non sono invece presenti il sensore per il battito cardiaco e il GPS.

Lo schermo è costituito da un pannello AMOLED touch da 1,63 pollici con una risoluzione di 320×320 pixel e una densità di 278 ppi. È inoltre protetto da Gorilla Glass 3.

Sono presenti due microfoni, uno per la ricezione della voce e l’altro per la riduzione dei rumori, e uno speaker, che consente la riproduzione di musica e anche la possibilità di effettuare e ricevere chiamate attraverso il dispositivo.

La batteria non removibile è da 380 mAh e, grazie alla tecnologia ASUS HyperCharge, è in grado di ricaricarsi del 60% in soli 15 minuti, e completamente in un’ora.

Grazie alla certificazione IP67 della scocca, infine, lo ZenWatch 2 è resistente alla polvere e all’acqua (fino ad 1 metro di profondità e 30 minuti in immersione).

Software e usabilità

ASUS ZenWatch 2 è basato sul sistema operativo Android Wear 1.4 le cui funzionalità e limiti sono noti. Tuttavia, ASUS ha aggiunto la possibilità di personalizzare completamente le WatchFaces, utilizzando la vastissima selezione presente sugli store o, grazie all’applicazione ASUS FaceDesigner.

Molto utile la funzione Always-on screen, che consente di avere il quadrante sempre acceso anche quando non si sta utilizzando lo smartwatch. In questa modalità, lo ZenWatch 2 mostra il quadrante in modalità risparmio energetico piuttosto che il display spento, cosa che ad alcuni può risultare sgradita.

La visibilità sotto la luce del sole non è ottimale e, purtroppo, non è presente il sensore di luminosità. In una giornata molto assolata ci si ritrova costretti a impostare manualmente la luminosità al massimo.

Oltre al classico avviso di notifica tramite una potente vibrazione, grazie alla presenza dello speaker, è possibile impostare notifiche ed allarmi sonori, rendendo praticamente impossibile perdere una avviso.

Il dispositivo esegue con grande fluidità anche le applicazioni più pesanti e gestisce al meglio l’integrazione con i comandi vocali di Google Now. Quest’ultimo è probabilmente il modo più semplice di interagire con lo smartwatch poiché, nonostante Android Wear sia migliorato notevolmente negli ultimi mesi, il continuo swipe per accedere alle diverse applicazioni risulta poco intuitivo e “faticoso”, se lo si usa in modo intensivo.

Nonostante la mancanza del sensore per il battito cardiaco e del GPS, grazie alla presenza di un accurato contapassi e di accelerometri e giroscopi, ZenWatch 2 consente una buona rilevazione dell’attività fisica e del sonno sia tramite le app di Asus sia con Google Fit.

Autonomia

Impostando la luminosità del display a valore di 4 su 5, sincronizzando tutte le app che generano notifiche e attivando la modalità “display always-on”, si riesce ad arrivare fino a 48 ore di utilizzo non intensivo.

Se invece si interagisce molto con il dispositivo, l’autonomia scende fino a 24-36 ore. Grazie al supporto alla ricarica veloce, però, non sarà mai necessario togliere l’orologio per più di un’ora ogni giorno e mezzo.

Giudizio

ASUS ZenWatch 2 è uno smartwatch che non eccelle in design, se messo a confronto con gli smartwatch dal quadrante rotondo, ma che ha il suo punto di forza nel rapporto prezzo/prestazioni: a partire da soli 179 euro si ha uno smartwatch che ha praticamente tutte le principali funzionalità dei suoi concorrenti (e anche qualcuna in più).

Alcuni piccoli accorgimenti, come l’aggiunta del sensore di luce ambientale e di battito cardiaco, lo avrebbero reso quasi perfetto. Il prezzo è comunque uno dei più bassi sul mercato e, per chi vuole rimanere sempre connesso senza dover tirare sempre fuori lo smartphone dalla tasca, è un’ottima soluzione.

Se Asus deciderà di aggiornarlo al nuovissimo Android Wear 2, che introduce moltissime importanti novità, sarà quasi impossibile non prenderlo in considerazione.