QR code per la pagina originale

Dell Inspiron 15R (2013): l'autonomia è la sua forza

Dell Inspiron 15R-5521 è un portatile da 15 pollici con processore Core i5 a basso voltaggio, l’ideale per la massima autonomia in mobilità.

Voto WebNews
7,6
Prezzo

€ 649

Giudizi
  • Caratteristiche7,5
  • Dimensioni8
  • Prestazioni7,5
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Autonomia, sistema grafico ibrido e performante, nuovo design, robustezza

Contro

Schermo non pienamente soddisfacente, audio leggermente metallico

Di ,

La nuova gamma

Il Dell Inspiron 15R è stato presentato al pubblico, in occasione del recente CES 2013, come parte della nuova gamma di portatili Inspiron, che comprende anche i notebook 15, 17 e 17R. Oltre a un ovvio aggiornamento delle principali specifiche tecniche, appare evidente il restyling: disponibili in quattro colorazioni (rosa, rosso, blu e argento), i nuovi Inspiron sono, infatti, più sottili e più gradevoli alla vista della precedente edizione.

Al di là dell’evidente differenziazione di polliciaggio dello schermo da un modello a un altro, la gamma Inspiron di Dell offre diverse configurazioni. Nel caso specifico del Dell Inspiron 15R, si parte da un processore Intel Core i3-3217U fino ad arrivare a un Intel Core i5-3317U (tutti della serie Ivy Bridge Ultra Low Voltage), a cui si abbina la scelta fra la sola scheda grafica integrata, la Intel HD Graphics 4000, o un sistema ibrido, che si avvale di diversi modelli di GPU: si va da una AMD Radeon HD 7670M fino alla AMD Radeon HD8730M. Anche le dimensioni dell’hard disk sono selezionabili dall’utente, da 540 GB fino a 1 TB.

A parte ciò, l’intera linea 15R è caratterizzata da uno schermo lucido da 15,6 pollici (1.366×768 pixel) ed è basata su Windows 8. Inoltre include il Wi-Fi 802.11 b/g/n, il Bluetooth 4.0, una presa HDMI 1.4, un’unità ottica DVD±R/RW e due speaker stereo MaxxAudio4. Troviamo anche un lettore di schede di memoria 3-in-1, due porte USB 2.0, due USB 3.0, una Ethernet 10/100, un lock Kensington e un jack da 3,5mm per uso combinato di cuffie e microfono.

Le configurazioni prestabilite da Dell per l’Inspiron 15R sono 4: si parte da € 499 del modello base per arrivare ai € 649 per il top. A queste cifre si aggiungono eventuali extra non compresi nella configurazione proposta, tra cui la webcam (720p), lo schermo (touch) e perfino la scelta del colore (il colore prestabilito è il silver).

Il modello da noi testato del Dell Inspiron 15R è il top di serie, nominalmente il 5521. Privo di touchscreen e nella colorazione standard, con superficie in alluminio satinato, oltre alla CPU Intel Core i5-3317U da 1,7 GHz (overclock fino a 2,6 GHz), il Dell Inspiron 15R-5521 include 8 GB di RAM DDR3 1.600 MHz (il massimo supportato) e un hard disk da 1 TB da 5.400 rpm. La batteria è un’unità a sei celle agli ioni di litio da 65 Wh. Siamo quindi di fronte a una configurazione mid-range votata al risparmio energetico.

Qualità costruttiva

La differenza stilistica fra il Dell Inspiron 15R e la linea precedente appare chiara fin dal primo sguardo, basta fare un confronto con il Dell Inspiron 15R SE: lo spessore è stato ridotto del 21% (25 mm), il peso del 15% (2,2 Kg) e il look è molto più fantasioso, con il lid in metallo satinato che dona un discreto tocco di eleganza.

Costruito quasi interamente in plastica grigia, il corpo del Dell Inspiron 15R è comunque resistente e privo di particolari flessioni o scricchiolii, restituendo una sensazione di qualità complessiva. La parte sotto è in plastica nera e mostra due ampie griglie di aerazione e lo sportello che cela i banchi di RAM, gli unici elementi accessibili del Dell Inspiron 15R.

Per sollevare lo schermo, occorrono due mani essendo le cernierie molto resistenti, segno anche questo di qualità costruttiva. La cornice nera, che in alto ospita la webcam, è invece meno curata stilisticamente rispetto all’esterno.

Di contro, in basso, la superficie riprende materiale e colore del lid, il che rappresenta sia un bel tocco di design sia una soluzione atta a garantire la massima resistenza della superficie. La tastiera, invece, ha una superficie in plastica lucida, quindi particolarmente soggetta a raccogliere impronte e polvere ed è leggermente suscettibile alle pressioni, ma è ampia e include anche il tastierino numerico. I tasti sono a isola, sufficientemente distanziati fra loro e dall’ottimo feedback durante la digitazione.

Il touchpad è ottimo: dimensioni giuste, superficie dal buon feedback, escursione ben calibrata rispetto alle dimensioni dello schermo e buona reattività anche ai comandi multitouch. I tasti sono comodi e facili da distinguere l’uno dall’altro anche al buio.

Display

Quando andiamo a esaminare con attenzione lo schermo, troviamo conferma a quel che avevamo intuito fin dalle specifiche su carta. Il 15 pollici del Dell Inspiron 15R è un pannelo HD di media qualità. A fronte della scheda grafica a disposizione, la risoluzione massima di 1.366×768 pixel appare più che sufficiente, tuttavia sono evidenti alcuni inequivocabili difetti.

Il dispaly non è particolarmente luminoso e il livello di contrasto non convince pienamente. Nemmeno la resa dei neri è soddisfacente, specie se si guarda un film, e i colori appaiono opachi e poco vibranti. Inoltre la superficie lucida del pannello catalizza i riflessi e patisce alla luce diretta del sole, e l’angolo di visualizzazione non è particolarmente ampio.

È bene precisare, però, che stiamo pur sempre parlando di un computer di fascia media, quindi non è nemmeno lecito aspettarsi troppo dallo schermo del Dell Inspiron 15R. È comunque più che sufficiente per svolgere qualsiasi attività lavorativa e per lo svago occasionale.

Performance

Il Dell Inspiron 15R offre performance in linea con la sua categoria di appartenenza. La scelta precisa di adottare processori Ivy Bridge Ultra Low Voltage, per privilegiare il risparmio energetico, prevede inevitabili rinunce prestazionali.

Tuttavia, la tecnologia Turbo Boost consente al sistema di accrescere automaticamente il clock da 1,7 a 2,6 GHz. Ne risultano prestazioni più che soddisfacenti per la maggior parte degli impieghi e una reattività operativa convincente. I valori di benchmark (Cinebench R11.5) confermano le nostre impressioni d’uso, restituendo punteggi di medio livello.

La scheda grafica del Dell Inspiron 15R-5521, lo ricordiamo, è la AMD Radeon HD 8730M. Le sue performance sono degne di nota, se valutate nel constesto di un sistema di fascia media come quello qui offerto da Dell. Non parliamo di prestazioni sensazionali, certo, ma siamo comunque riusciti a giocare a titoli come Borderlands 2 e Call of Duty: Modern Warfare 3 con un buon frame rate e a fronte di poche rinunce nel livello dei dettagli.

Va però detto che il sistema non sempre riesce a riconoscere autonomamente con quale tipo di contenuto ha a che fare e, pertanto, può capitare di dover assegnare manualmente la GPU, ad esempio, a un videogioco che altrimenti il Dell Inspiron 15R-5521 cerca di gestire tramite la scheda integrata, con consenguenti limiti.

Altre valutazioni

Il Dell Inspiron 15R-5521 si comporta bene anche su altri fronti. Inanzitutto l’hard disk da 1 TB ci è parso reattivo nel trasferimento dati e nell’avvio del sistema, nonostante sia un’unità da 5.400 rpm, e anche il nostro benchmark (CrystalDiskMark) ha suffragato tale impressione con valori medio-alti.

Il sistema audio Waves MaxxAudio 4 sfrutta le due casse nascoste nella parte anteriore del notebook. Sebbene non si tratti di un sistema di eccellenza e il suono tenda a essere leggermente metallico, l’ascolto giova di una discreta enfatizzazione e di un volume piuttosto alto. La distorsione è minima e, nonostante l’assenza di un subwoofer, anche i bassi sono riprodotti abbastanza bene.

L’autonomia del Dell Inspiron 15R-5521 è eccellente. Più che della batteria, aggiornata a una versione a sei celle, il merito è attribuibile alla CPU a basso consumo e al sistema ibrido della GPU. Con un utilizzo normale, fra lavoro e Web, il 15R-5521 può stare lontano dalla presa di corrente fino a 8 ore mentre, per attività più complesse, ovviamente, i valori scendono, ma restando ottimi: 4 ore di visione di DVD e quasi 3 ore di videogioco.

Il Dell Inspiron 15R-5521 è anche piuttosto silenzioso: a parte qualche occasionale picco, né l’hard disk né le ventole rappresentano mai un elemento di particolare disturbo. Convince un po’ meno la temperatura delle superfici esterne, accettabile quando il notebook non è sottoposto a stress, ma fastidiosa, sia sotto sia sul poggiapolsi, quando gli si richiede uno sforzo maggiore di computazione.

Conclusioni

Non possiamo ovviamente esprimere una valutazione complessiva sull’intera nuova gamma Inspiron, tantomeno sulla linea completa del Dell Inspiron 15R poiché le differenze prestazionali fra i vari modelli sono notevoli, specie fra quello base e il “nostro” 5521 top di gamma.

Del Dell Inspiron 15R-5521 troviamo gradevole il nuovo design sebbene sia ancora distante da quanto raggiunto da alcuni concorrenti, ma certamente riusciamo ad apprezzare molto di più quel che c’è sotto, a cominciare dall’ottima autonomia, ma senza sottovalutare le prestazioni complessive.

Il Dell Inspiron 15R-5521 è pur sempre un notebook di fascia media, con rendimenti pienamente in linea con la sua categoria di appartenenza, quindi non ci si deve aspettare troppo da una simile macchina. Cionostante, gli unici aspetti che davvero meriterebbero un miglioramento sono il comparto audio e lo schermo mentre il profilo tecnico gli permette di raggiungere prestazioni più che soddisfacenti in quasi ogni occasione. Infatti, sebbene principalmente adatto a un utilizzo lavorativo e domestico, ci ha sorpreso per la sua capacità di saper accontentare anche i casual gamer.

Commenta e partecipa alle discussioni