QR code per la pagina originale

Fujifilm GFX 50S: medio formato professionale

Fujifilm GFX 50S è una fotocamera mirrorless di medio formato con ottiche intercambiabili FUJINON GF rivolta ai professionisti che lavorano in studio.

Fujifilm GFX 50S lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 23 gennaio 2017

La Fujifilm GFX 50S è una fotocamera digitale mirrorless dal prezzo in linea con quanto offerto, con sensore CMOS di medio formato (43,8×32,9mm) da 51,4 Megapixel, studiata e progettata per l’utenza professionale e in grado di sostituire la reflex anche in studio e per la fotografia commerciale, al contempo offrendo i vantaggi di dimensioni e peso tipici dei formati compatti.

Fujifilm GFX 50S: prezzo ()

La Fujifilm GFX 50S sarà disponibile in Europa a partire dalla fine di febbraio 2017, a un prezzo suggerito al pubblico di 7.115 euro, IVA inclusa. Con la mirroless Fjifilm medio formato arriveranno anche i nuovi obbiettivi G-mount della serie FUJINON: GF63MM a 1.625,00, GF32-64MM a 2.545,00 e GF120MM a 2.955,00, tutti IVA inclusa.

Nel prezzo sono inclusi due anni gratuiti del nuovo Fuji Professional Service per i professionisti, che garantisce tempi di riparazione di 10 giorni, inclusa spedizione e restituzione, e macchina sostitutiva qualora i pezzi impieghino più tempo ad arrivare. Del servizio fa parte anche un piano di controllo regolare. L’Italia è fra i primi Paesi che beneficeranno di tale servizio.

Fujifilm GFX 50S: medio formato digitale()

Dopo l’enorme successo riscontrato dal marchio giapponese nel comparto mirrorless in tutto il mondo (numero uno nel Regno Unito), Fujifilm ha finalmente risposto alle esigenze di quella fetta di fotografi professionisti che, sì, usavano le mirrorless come compagne di lavoro, ma solo a supporto delle tradizionali reflex. Per raggiungere i massimi risultati, il progetto è stato modificato più volte in corso d’opera grazie al contributo di fotografi professionisti e della community online.

Uno dei tasselli di questa fotocamera è lo sviluppo di un sensore grande 1,7 volte quello di una full frame e dotato di un maggior numero di pixel di grandi dimensioni, così da garantire elevata sensibilità ISO e una risoluzione adatta a stampe di grande formato o a cartelloni pubblicitari.

Come per la Serie X, anche la 50S adotta il processore d’immagine X Processor Pro, sfruttato per applicare le ormai ben note simulazioni pellicola di Fujifilm e per sostenere la funzione video Full HD a 30 fps. A questi si aggiunge la nuova modalità colore Chrome Effect, che agisce sui toni e sui colori di soggetti molto saturi.

Inoltre, per garantire una velocità massima di scatto pari a 1/4000 sec. (1/16000 sec. con otturatore elettronico) e una velocità di sincronizzazione flash di 1/125 sec. o inferiore, la GFX 50S ha l’otturatore sul piano focale.

L’AF ad alta precisione adotta un sistema a contrasto con 117 punti di messa a fuoco (9×13 estendibili fino a un massimo di 425 punti). Il tono è garantito dai 14 bit del formato RAW  mentre il dynamic range consente 14 stop.

Per l’inquadratura sono disponibili sia il mirino elettronico (EVF) sia il display LCD da 3,2”. Il mirino adotta un nuovo pannello EL organic da 0,5 pollici (3,69 milioni di punti), con ingrandimento a 0,85x e angolo di visione da 40° di diagonale. È rimovibile e, tramite adattatore inclinabile (EVF-TL1) venduto separatamente, offre un angolo di visione fino a un massimo di 90° in orizzontale e di ± 45° in verticale. Lo schermo ad alta definizione (2,36 milioni di pixel) è inclinabile in tre direzioni e touch.

Fujifilm GFX 50S: design()

Il corpo macchina è compatto e leggero (circa 825g compresa batteria e scheda di memoria) e al contempo estremamente robusto, grazie alla lega di magnesio di cui è composto, resistente a polvere, umidità e temperature fino a -10 °C.

Per gli obbiettivi la GFX 50S ha un attacco G Mount da 65mm di diametro per ottiche FUJINON GF in grado di supportare sensori da 100 Megapixel e resistenti a polvere, umidità e temperature fino a -10 °C. Non mancano microfono esterno, USB 3.0 e HDMI.

Infine, la nuova batteria NP-T125 migliora l’autonomia, arrivando a 400 scatti con una singola carica attivando l’opzione Auto Power Save, mentre il doppio slot SD (UHS-II) permette diverse opzioni di salvataggio delle immagini in RAW e JPEG.

Fujifilm GFX 50S: prime impressioni()

Il primo approccio con la Fujifilm GFX 50S è avvenuto in occasione della sua stessa presentazione, avvenuta in Inghilterra presso la suggestiva tenuta di Althorp, ancestrale dimora della nobile famiglia Spencer (quella della sfortunata di Lady Diana).

Sebbene l’hands-on sia stato condotto con una versione ancora non definitiva della macchina, le sessioni organizzate dal produttore giapponese, con modelle e attrezzature da studio e con la guida di fotografi professionisti del mondo della pubblicità e della moda, ha permesso di farsi un’idea ben chiara delle potenzialità della nuova mirrorless con sensore di medio formato.

Anzitutto, in mano è leggera e l’operatività è fluida e intuitiva – chi già utilizza una Serie X si troverà a casa – con le consuete ghiere di selezione di tempi, diaframma, ISO e compensazione a portata di mano, replicati anche su una ghiera frontale e una posteriore e la scelta del punto di messa a fuoco tramite joystick (come nella X-T2).

Lo schermo touch nitido e dettagliato consente di seguire l’inquadratura, scegliere manualmente il punto di messa a fuoco e poi fare lo zoom (fino a vedere i fori della pelle di un soggetto inquadrato a 3 metri di distanza) e scorrere gli scatti come si fa con un comune smartphone. Il mirino è eccezionale, con una visuale piena e nitida di tutta la scena.

I risultati ottenuti durante l’anteprima sono stati ottimi per luminosità, tono e colore, riproducendo la scena così come la si immagina in fase di composizione pre-scatto e ulteriormente abbellita di realismo e tridimensionalità. Quella che segue è una galleria fotografica di scatti ottenuti con la Fujifilm GFX 50S senza editing successivo.

Notizie su: ,