QR code per la pagina originale

Google Daydream View

Daydream View è il visore di Google per la realtà virtuale, compatibile con gli smartphone Android della linea Pixel e con altri dispositivi certificati.

Di , 5 ottobre 2016

Google Daydream View è il visore con il quale bigG intende giocare un ruolo da protagonista nel mondo della realtà virtuale. Un dispositivo progettato, realizzato e commercializzato direttamente dal gruppo californiano, per offrire la migliore esperienza VR possibile, sia in termini di comfort che per quanto riguarda la qualità di contenuti e applicazioni.

Google Daydream View
Vedi tutte le immagini

Daydream View: specifiche

La compatibilità è garantita con gli smartphone della linea Pixel e con tutti quelli certificati per la tecnologia Daydream, annunciata da Google in occasione dell’evento I/O 2016. I dispositivi mobile supportati sono tutti equipaggiati con la versione 7.0 Nougat (o successive) del sistema operativo Android.

È fornito in dotazione (compreso nella confezione) un controller da tenere in mano mentre si indossa il visore, per interagire con applicazioni, giochi e contenuti multimediali. Al suo interno trovano posto una serie di sensori in grado di percepire e interpretare in maniera precisa i movimenti e le gesture dell’utente in tempo reale, nonché pulsanti e touchpad. Questa componente torna utile, ad esempio, per dipingere all’interno di un ambiente virtuale oppure per puntare un oggetto in una determinata direzione mentre si esplora l’universo di un videogame. Sul lato sono presenti i pulsanti per la regolazione del volume. Una volta terminato l’utilizzo, questo può essere posizionato e conservato all’interno del visore.

Una volta terminato l'utilizzo, il controller può essere riposto all'interno del visore

Una volta terminato l’utilizzo, il controller può essere riposto all’interno del visore

Design

Daydream View è stato progettato per assicurare il massimo possibile in termini di comfort: l’intera superficie è ricoperta da un tessuto morbido, traspirante e lavabile a mano, del tutto simile a quello degli abiti, così da non creare fastidi o surriscaldamento anche durante le fasi prolungate di utilizzo. L’ottimizzazione della struttura ha permesso di ottenere un peso del 30% circa inferiore rispetto a quello delle alternative già disponibili sul mercato. Può inoltre essere utilizzato anche da chi porta gli occhiali da vista.

Il laccetto che apre e chiude la parte frontale del visore

Il laccetto che apre e chiude la parte frontale del visore

Sono tre le colorazioni previste al lancio, del tutto identiche in termini di funzionalità, ma pensate per soddisfare anche i più esigenti in termini estetici: Slate, Snow e Crimson. La prima ha una tinta ardesia, la seconda bianca e la terza un elegante cremisi.

Il visore Daydream View di Google nelle sue tre colorazioni

Il visore Daydream View di Google nelle sue tre colorazioni

App, giochi e contenuti

Tutto è stato pensato per risultare di semplice e immediato utilizzo: si apre il vano anteriore del dispositivo, si inserisce lo smartphone con il display rivolto verso le lenti e si richiude il tutto agganciando il laccetto nella parte alta. Non serve connettere alcun cavo e la calibrazione dello schermo viene effettuata in maniera automatica dal software.

Sono molte le applicazioni compatibili con Daydream, a partire da YouTube, che permette di guardare i video a 360 gradi spostando in maniera dinamica il punto di vista per sentirsi al centro dell’azione. Lo stesso vale per Street View, con oltre 100 località da tutto il mondo da visitare in prima persona: tra queste luoghi suggestivi come le Piramidi di Giza e il Taj Mahal. Ancora, è possibile guardare le pellicole e gli episodi delle serie TV di Google Play Film all’interno di una sala cinematografica ricreata fedelmente o le immagini sferiche realizzate con Google Foto. A questo si aggiungono eventi sportivi, racconti interattivi e un numero in costante crescita di giochi ottimizzati per la realtà virtuale.

Disponibilità e prezzo

Il debutto sul mercato del visore è fissato per il novembre 2016, con la fase di pre-ordine aperta dal 20 ottobre, al prezzo di 79 dollari. Inizialmente sarà venduto su Google Store, per poi arrivare nei negozi e sui siti di terze parti. I primi paesi a riceverlo sono Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania e Australia, poi sarà il turno di altri territori (Italia compresa).

Galleria di immagini: Google Daydream View, le immagini