QR code per la pagina originale

HaierPhone L56: che sorpresa!

Haier Leisure L56 è uno smartphone di gamma media offerto a un prezzo realmente appetibile, con un design di classe e performance sorprendenti.

Prezzo

€ 179

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Design9
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Prodotto di classe per materiali e finiture, ottima reattività e fluidità operativa, schermo di qualità elevata, prezzo accattivante

Contro

Autonomia limitata, scarsa ricezione delle reti telefoniche e sensibilità Wi-Fi

Di , 4 novembre 2016

Programma ambizioso

La serie Leisure di Haier, presentata al Mobile World Congress di Barcellona 2016, è una vera e propria scommessa per il piccolo ma ambizioso e dinamico brand cinese.

La pregevole linea comprende il terminale HaierPhone L56, oggetto di questa prova, e il modello superiore identificato dalla sigla L60. Sono tutti smartphone di fascia media, che spiccano per il design ricercato con cover posteriore in metallo, e per le specifiche tecniche di tutto rispetto: processore quad-core da 1,3 GHz assistito da 2 GB di RAM, 16 GB di capacità interna espandibile via microSD – sino a 32 GB – sacrificando la seconda SIM prevista (Leisure L56 è infatti Dual Sim), schermo multi-touch HD da 5”, fotocamera posteriore da 13 Mp con autofocus e flash LED, antenna A-GPS affiancata dall’accelerometro, e per finire sistema operativo Android Lollipop 5.1 (non aggiornabile a 6.0).

Galleria di immagini: HaierPhone L56, le foto

Ottime sensazioni

Sin dalla prima presa in mano, complice anche la bella colorazione Gold, la sensazione è paragonabile a quella di uno smartphone premium, complice la qualità dei materiali e delle finiture.

Tra i dettali degni di nota, lo sportellino laterale che permette di accedere al vano in cui è inserito il supporto per le due schede Nano SIM o per una affiancata da una microSD.

Un altro punto a favore riguarda la maneggevolezza, di alto livello grazie alle dimensioni e al peso contenuti: 162x92x46 mm e 140 grammi.

Il prezzo è per tutte le tasche: Haier Leisure L56 viene venduto all’accattivante prezzo di 179 euro. Chi volesse di più in fatto di performance e funzionalità, può puntare sul Leisure L60 che guadagna 1 GB di RAM (3 GB totali), una capacità di interna da 32 GB, e un sensore di impronte digitali sul retro, con in prezzo di 219 euro al pubblico.

Performance

Lo smartphone Leisure L56 è stata una vera e propria sorpresa, con una fluidità e reattività al livello di terminali di livello superiore. Anche con il dispositivo carico di app installate e in uso, raramente si notano incertezze e/o rallentamenti, merito dell’eccellente lavoro svolto dal processore quad-core MT6735 supportato da 2 Gb di memoria.

La capacità interna è più che sufficiente per gestire app e dati multimediali, anche se per un utilizzo intensivo è meglio installare una scheda microSD almeno da 16 Gb dove memorizzare foto, video e tracce musicali. Si rinuncia così alla seconda SIM (di tipo Nano come la prima), ma è un sacrificio sopportabile dalla stragrande parte degli utenti.

Buono anche lo schermo HD da 5”, per luminosità, dettaglio e per fedeltà cromatica. Va solo in crisi alla presenza della luce diretta del sole, dove il sensore di luminosità non svolge il proprio lavoro in modo adeguato, costringendo l’utente a disattivare l’impostazione Auto per portare la luminosità al massimo.

Il comparto fotografico è “solo” discreto, con un modulo posteriore da 13 Mp che eccelle più per dettaglio che per reattività e precisione della messa a fuoco, oltre ad avere un’impostazione automatica del punto del bianco che tende ai toni freddi. Il modulo anteriore da 5 Mp invece svolge adeguatamente il proprio lavoro nei selfie.

Autonomia e ricezione

Purtroppo non è tutto oro quel che luccica per lo smartphone HaierPhone L56, ed è un vero peccato perché l’esperienza utente sarebbe stata realmente esaltante per un terminale di questa fascia di prezzo.

L’antenna 2G/3G/4G non è così sensibile e potente, con problemi di ricezione che si avvertono soprattutto in luoghi chiusi. Il supporto del Wi-Fi è invece limitato agli standard IEEE 802.11 b/g/n, con altrettanti problemi di stabilità del segnale, soprattutto quando ci si allontana dal router domestico o dell’ufficio di qualche metro.

Altro tasto dolente riguarda l’autonomia del terminale: la capacità della batteria da 2.200 mAh è sufficiente per quasi una giornata di utilizzo medio – telefonia, messaggistica, Web, social, foto – conservando una riserva intorno al 15% dopo una decina d’ore. Il consiglio è di portare con sé un power bank per far fronte ad eventuali problemi di autonomia.

Conclusioni

Nel complesso lo smartphone Haier Leisure L56 mostra molte luci e qualche ombra. Se da un lato brilla per cura nel design e velocità operativa, dall’altro mostra qualche pecca nel comparto telefonico duro e puro e nella connettività wireless che non possono essere ignorate, purtroppo.

È un vero peccato, perché altrimenti saremmo di fronte a uno dei migliori terminali della fascia media del mercato, sia per estetica sia per piacevolezza dell’esperienza utente.

In ogni caso il prezzo al pubblico è realmente accattivante e ne fa una delle soluzioni più appetibili per chi vuole uno smartphone bello, solido e prestante.

Notizie su: ,