QR code per la pagina originale

HTC Desire HD:

Smartphone al top di gamma per hardware e prestazioni, arriva già con Android 2.2

Prezzo

€ 599

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Connessioni9
  • Design9
  • Qualità prezzo8
Pro

Android 2.2, schermo, prestazioni

Contro

Dimensioni, prezzo

HTC Desire HD lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 8 novembre 2010

Grande e bello

Il nuovo HTC Desire HD è uno dei terminali di fascia alta più attesi dell’anno. Come i suoi costosi avversari, è un concentrato di tecnologia in grado di scatenare le voglie degli utenti più esigenti. Le specifiche di questo smartphone sulla carta non ammettono repliche: sistema operativo Android 2.2 (FroYo), schermo SLCD da 4,3 pollici, processore Qualcomm 8255 Snapdragon da 1 GHz, fotocamera da 8 megapixel con dual flash LED.

Eppure, il primo contatto con l’HTC Desire HD lascia qualche perplessità: è grande, decisamente grande (123x68x11,8 mm e 164 grammi). Lo schermo, molto bello, occupa la quasi totalità dello spazio a disposizione ed è la causa principale della grandezza. Ciò penalizza un po’ la presa, ma con il tempo la confidenza con il terminale dovrebbe migliorare, a patto di non essere fanatici di modelli compatti ultraleggeri.

I materiali utilizzati per l’HTC Desire HD, prevalentemente metallici, sono di buona qualità. Manca un vero e proprio cover posteriore: l’inserimento di SIM e batteria  avviene accedendo a due vani dedicati con coperture in plastica, posti rispettivamente sul lato inferiore e laterale. Una scelta singolare, ma che non crea assolutamente nessun problema, semmai aiuta a rendere lo smartphone più rigido.

Dalla scocca emergono poi la porta microUSB, il jack audio da 3,5 e il bilanciere per la regolazione del volume. Una struttura, quindi, che, nonostante le dimensioni generose, non ha spinto HTC a farcire la scocca di appendici e pulsanti, anche se un comando dedicato per la fotocamera sarebbe stato utile.

La confezione dell’HTC Desire HD è standard: alimentatore, cavo dati microUSB, auricolari standard da 3,5 mm e scheda microSD da 8 GB.

Hardware & Software da campione

Come già anticipato, l’hardware dell’HTC Desire HD è da pole position. Lo schermo da 4,3 pollici (capacitivo e multitouch) è l’elemento che più balza agli occhi, anche se, vista la diagonale, ci saremmo aspettati una risoluzione un po’ più elevata rispetto alla WVGA da 480×800 pixel. In ogni caso, lo si apprezza specialmente nella navigazione Web.

Del processore Qualcomm 8255 Snapdragon da 1 GHz che spinge l’HTC Desire HD non possiamo che apprezzare la potenza e la reattività che dona al dispositivo. Si avverte qualche minimo rallentamento solo in condizioni molto gravose, come per esempio nelle pagine Web con componenti Flash, ma nessun impuntamento vero e proprio.

La dotazione di memoria dell’HTC Desire HD è da primo della classe: 768 MB di RAM, 1,5 GB di memoria interna che può essere aumentata con lo slot MicroSD (in dotazione una scheda da 8 GB). Eccellente.

Anche tutto il resto dell’hardware è in linea con la classe del terminale: sezione telefonica GSM/GPRS (850/900/1800/1900 MHz) e WCDMA/HSPA (900/2100 MHz) con velocità in download fino a 14.4 Mbps. Poi ancora Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 2.1 con EDR, GPS e tutta una serie di sensori: accelerometro, prossimità, bussola, luminosità.

La fotocamera da 8 megapixel con autofocus e dual flash LED è un altro componente che spinge a scatenare la fantasia. È di buona qualità, ma non eccezionale come i dati tecnici potrebbero indurre a pensare. In particolare, perde qualche colpo nella realizzazione di filmati, ma anche qui tutto è legato alle proprie aspettative.

Galleria di immagini: HTC Desire HD

La potenza del terminale permette comunque di gestire al meglio i flussi multimediali HD, quindi ad alta definizione, magari sfruttando anche il DNLA per inviare foto e filmati direttamente a una TV compatibile. Abbiamo riscontrato, invece, qualche problema di qualità audio.

Nulla da eccepire sul lato software. L’HTC Desire HD monta l’ultima versione di Android (2.2) con l’interfaccia HTC Sense, le cui schermate sono personalizzabili attraverso una nutrita serie di Widget per mostrare informazioni o accedere ai principali social network. È molto comoda e accattivante anche dal punto di vista grafico.

Inoltre HTC si è superata dotando il Desire HD di una nutrita serie di programmi che coprono le principali esigenze dell’utente, ma è possibile in ogni momento attingere all’Android Market per colmare eventuali lacune o richieste particolari.

Se le dimensioni dell’HTC Desire HD possono creare qualche problema durante il trasporto, abbiamo notato come, dall’altro lato, lo schermo grande sia stato di aiuto nella digitazione dei testi (messaggi o email) attraverso lo schermo, grazie ai tasti più grandi e facili da toccare.

Tirando le somme

Cosa dire di questo HTC Desire HD? Bello, potente e graficamente appagante. L’iPhone 4 ha trovato sicuramente un degno avversario.

Problemi? Dato il costo del terminale, non possiamo sorvolare sul problema dell’autonomia. La batteria da 1.230 mAh non sembra essere in grado di assecondare pienamente le richieste del terminale. Con un utilizzo moderato delle funzionalità (telefonate, sessioni dati 3G per posta e navigazione, una decina di minuti sotto Wi-Fi), abbiamo raggiunto il termine della giornata lavorativa, ma con qualche apprensione. La batteria necessita ancora di qualche ciclo di ricarica di “assestamento”, ma non crediamo che possa dare molto di più.

L’HTC Desire HD è disponibile al prezzo indicativo di 599 euro che, pur considerando gli elevati contenuti tecnici, appare sinceramente un po’ troppo elevato.

Notizie su: ,