QR code per la pagina originale

Huawei Ascend P1

Huawei Ascend P1 è uno smartphone Android di ottima fattura e dalle prestazioni molto interessanti, venduto a un prezzo concorrenziale.

Prezzo

Giudizi
  • Caratteristiche8,8
  • Connessioni8,7
  • Design9,5
  • Qualità prezzo7,7
Pro

Nessun dettaglio al momento

Contro

Nessun dettaglio al momento

Huawei Ascend P1 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 10 agosto 2012

Bello e possibile

Con Ascend P1, Huawei stavolta tenta il colpo grosso per affermarsi sul mercato mobile di fascia alta. Gli sforzi dell’azienda cinese, che finora ha fatto un buon lavoro sia sulla parte applicativa sia su quella hardware, porteranno a breve nei negozi il nuovo smartphone Android 4.

Racchiuso in una scocca unica che non consente aperture, costruito con buoni materiali e caratterizzato da un’ottima ergonomia, Huawei Ascend P1, indubbiamente, può vantarsi di essere uno degli smartphone più “slim” del momento, con soli 7,69 mm di spessore, caratteristica che, insieme al peso contenuto, avvalorano il suo design elegante.

È dunque impossibile rimuovere la batteria da 1.670 mAh, con la quale sarà possibile giungere a fine giornata senza eccessivi sforzi, anche grazie al sistema di risparmio energetico brevettato da Huawei.

Non troviamo alcun connettore HDMI nella scocca del Huawei Ascend P1, ma sarà comunque possibile sfruttare tale connessione grazie all’adattatore MHL HDMI, utillizzando la porta microUSB. Nella parte superiore troviamo l’alloggio per la SIM standard mentre di lato lo slot microSD.

In un design così affusolato trova spazio il display capacitivo AMOLED da 4,3 pollici dai colori brillanti e neri piuttosto profondi e ottimo per definizione, luminosità e leggibilità. Anche il touchscreen è molto buono e la sua reattività, indubbiamente, deve ringraziare il processore OMAP DualCore da 1.5 GHz e 1 GB di RAM, che consentono un’ottima stabilità.

Apprezzatissima, sopra il display, la presenza del Led di notifica accanto ai sensori di luminosità e prossimità, che compiono un buon lavoro. Sempre anteriormente trova aspazio una fotocamera secondaria da 1.3 megapixel, non utilizzabile per le videochiamate, in grado di registrare dei buoni video da 720p.

Sotto il display, infine, ecco i 3 tasti funzione a sfioramento, per la verità un po’ troppo sensibili, mentre, sul retro, l’altoparlante e un’ottima fotocamera da 8 megapixel con flash Led. 

Gioie e dolori

Oltre alla buona stabilità, del Huawei Ascend P1 abbiamo apprezzato la qualità della voce in conversazione, dove la chiarezza la fa da padrona, e la potenza del vivavoce.

Galleria di immagini: HUAWEI ASCEND P1

Un plauso meritato va anche alla buona ricezione del segnale che avvalora l’HSDPA+ con conseguente resa anche di Tethering e Hotspot. Ovviamente, sono immancabili il Wi-Fi e il Bluetooth. Con questi presupposti, non può non soddisfare l’esperienza Web, merito anche della reattività di multitouch ed accelerometro (unico neo, la mancanza del Flash Player preinstallato).

Piena soddisfazione anche per il ricevitore GPS del Huawei Ascend P1, che aggancia rapidamente i satelliti permettendo un servizio affidabile.

A guastare un po’ le cose ci pensa, purtroppo, la memoria interna di soli 2,3 GB. Se si aggiunge il fatto che non è possibile spostare le applicazioni installate su memoria esterna, è lecito interrogarsi sul perché di una tale limitazione.

Fatto su misura

Huawei Ascend P1

Nelle personalizzazioni delle 5 homescreen disponibili di default, si riscontra un’ampia scelta, dipendente dall’interfaccia grafica selezionata. Questo perché una delle caratteristiche più intriganti del Huawei Ascend P1 è proprio la possibilità di poter scegliere tra l’interfaccia nativa di Crem Sandwich e un’interfaccia 3D con annessi widget 3D decisamente accattivanti (anche la schermata di blocco può essere in 3D).

Pizzicando il display, si potranno gestire le home portandole fino a 7, scegliendo quale attivare come default. Apprezzata, inoltre, la presenza, nella barra delle notifiche, degli attivatori rapidi e della scorciatoia alle Impostazioni.

Inoltre, reputiamo interessante la scelta di Huawei di avvalorare l’Ascend P1 con due interessanti utility come quella per il backup/restore e quella per la sicurezza. Quest’ultima permette di creare una blacklist di numeri indesiderati o codificare dei file sensibili, denotando anche l’utilizzo di tipo business che si può fare di questo smartphone.

Immancabilmente, Huawei Ascend P1 è dotato di un completo client e-mail che affianca il pieno supporto alla messaggistica tradizionale. Scrivere risulta agevole quanto basta utilizzando la sua valida tastiera virtuale, disponibile in due tipologie QWERTY.

Sa far divertire

A colpire favorevolmente del Huawei Ascend P1 è anche la parte multimediale, che vanta la presenza di una buona fotocamera da 8 megapixel. Di grande aiuto anche il potente flash Led, insieme alle molteplici impostazioni e effetti disponibili. Oltre ad ottime foto, si evidenzia anche la buona qualità dei video, in risoluzione Full HD.

Piuttosto buona anche la qualità della musica: il player si avvale di diversi pre-setting che aiutano a enfatizzare i bassi, soprattutto se si attiva il Dolby. Un pò più deludente, invece, è la Radio FM, priva di particolari funzioni e persino di RDS.

Infine, Huawei Ascend P1 mette a disposizione il classico player video, con supporto nativo ai DivX, e una buona resa grafica nell’utilizzo dei videogiochi, anche quelli un po’ più impegnativi dal punto di vista tecnico.

Notizie su: , ,