QR code per la pagina originale

Honor 5X: fascia bassa, qualità alta

Honor 5X è uno smartphone Android di fascia media dalle caratteristiche molto interessanti, ottima manifattura e prezzo competitivo.

Voto WebNews
7,9
Prezzo

€ 230

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Design7,5
  • Prestazioni7,5
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Design elegante, buoni materiali, ottimo schermo, eccellente rapporto qualità/prezzo

Contro

Finiture da rivedere, fotocamera da migliorare, prestazioni non sempre ottimali con i videogiochi più pesanti

Di 19 febbraio 2016

Design

La serie Honor, come noto, è la risposta di Huawei alla richiesta di smartphone che rientrino in una fascia di prezzo medio/bassa pur mantenendo un’offerta qualitativa valida. È, però, solo per quanto riguarda il prezzo che uno smartphone come Honor 5X rientra in questa fascia in quanto, in fatto di prestazioni e funzioni offerte, è appena un gradino inferiore ai top di gamma del momento.

Honor 5X si presenta come uno smartphone dall’aspetto elegante e costituito, nel complesso, da buoni materiali. Nella parte frontale è presente un grande pannello in vetro circondato da un sottile bordo in plastica: è in questo punto che avviene la separazione dalla scocca posteriore, in gran parte costituita da alluminio satinato e lucente.

Il pannello frontale, oltre all’ampio display da 5,5 pollici, offre una fotocamera frontale, uno speaker per l’audio in ingresso e la sensoristica. È presente, inoltre, un led RGB per le notifiche. Altrettanto corposa è la parte posteriore del terminale nella quale sono ben incastonati un flash LED dual-tone per la fotocamera posteriore e un sensore per il riconoscimento di impronte digitali.

Un bordo laminato e realizzato con cura separa la scocca posteriore dal frame laterale. Quest’ultimo ospita, nella parte laterale destra, il pulsante per l’accensione e lo spegnimento del terminale ed il bilanciare del volume. Nella parte laterale sinistra, invece, sono incassati ben due carrelli estraibili: in uno è possibile inserire una micro-SIM, nell’altro una nano-SIM ed una microSD.

La parte bassa del frame in metallo, oltre alla porta micro-USB 2.0 per la ricarica ed il trasferimento dei dati, ospita due griglie: una rappresenta il microfono per la voce, l’altra lo speaker per l’audio in uscita. Nella parte alta del frame trovano spazio, infine, un secondo microfono per la soppressione dei rumori ambientali ed un jack da 3,5 mm per l’ingresso degli auricolari.

Per quanto concerne il peso del phablet, si è nella norma: 158 grammi rappresentano il giusto compromesso per uno smartphone di queste dimensioni. Lo spessore, invece, si attesta sugli 8,1 mm, leggermente superiore rispetto alla concorrenza.

Galleria di immagini: Huawei Honor 5X in anteprima

Display

Il display è rappresentato da un’ottima unità da 5,5 pollici, come detto, con risoluzione Full HD pari a 1920×1080. È un IPS e la densità di pixel è pari a 401 ppi. Si tratta di un pannello abbastanza standard nel mercato della telefonia mobile, ma riesce sempre ad emergere ed è una gioia poterlo ammirare su di uno smartphone offerto ad un prezzo del genere.

Il comportamento sotto la luce del sole non è dei migliori, tuttavia l’angolo di visuale è buono, prossimo ai 180°. La luminosità è apposto, mentre per quanto riguarda la taratura dei colori si riscontra un nero non proprio assoluto. Il bianco, di contro, come di consueto in casa Huawei, è regolabile tramite software.

Fotocamera

Huawei Honor 5X dispone chiaramente di due fotocamere. Nello specifico, quella posteriore è da 13 megapixel mentre quella frontale è da 5 mpx. Solo quella posteriore, tra le due, è accompagnata da flash. Quella anteriore, purtroppo, risente di tale mancanza: in zone ben illuminate i selfie riescono bene e si assiste solamente ad una leggera presenza di rumore digitale, ma in situazioni avverse, il rumore tende ad essere evidente. La qualità è comunque nella media: gli scatti sono buoni ma non eccellenti.

Quelli regalati dalla fotocamera posteriore sono senza dubbio migliori. La gestione della luce è perfetta e viene captata la giusta quantità di dettagli. Assolutamente assente qualunque tipo di rumore digitale per le foto scattate alla luce del sole. I colori, invece, risultano leggermente alterati rispetto alla realtà. Anche il comportamento in notturna è sufficiente, merito anche del flash LED dual-tone.

Honor 5X è capace di registrare anche video fino ad una qualità massima di 1080p a 30 fps con risultati nella norma. È da rivedere, invece, la qualità del microfono per la riduzione dei rumori di sottofondo.

Software

Honor 5X esce dalla confezione con Android Lollipop 5.1.1 installato, arricchito, come di consueto, dalla EMUI di Huawei, qui alla versione 3.1.

Il sistema nel complesso gira discretamente. Qualche impuntamento c’è, però: nello scorrimento veloce delle pagine della homescreen, nello scorrimento dei social e anche durante la navigazione con Chrome, Honor 5X ha dimostrato di avere qualche incertezza.

La personalizzazione da parte di Huawei si fa sentire, ma non come nel Mate S o nel Mate 8: scompaiono alcune gesture che migliorano l’esperienza d’uso ma, una volta acceso lo smartphone, si assiste alla presenza di diverse applicazioni pre-installate quali social, giochi e anche un browser di default che, nel complesso, non gira male.

Inoltre Honor ha aggiunto una funzionalità esclusiva di questo terminale (forse la si vedrà nel Honor 7 Premium) che riguarda l’impiego intelligente del sensore di impronte che, oltre al consueto riconoscimento di alcuni input di comando (tap, scroll, ecc.), riesce a riconoscere fino a 5 impronte digitali della stessa mano abbinando a ciascuna un richiamo rapido a una determinata funzione o app scelta dall’utente.

Prestazioni

Honor 5X monta il chipset Qualcomm MSM8939v2 Snapdragon 616 il quale offre un processore Octa-core (Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 + Quad-core 1.2 GHz Cortex-A53) e una GPU Adreno 405. Fanno da contorno (per la versione base in prova) 2 GB di RAM.

Dal punto di vista delle prestazioni in generale c’è da dire che non ci sono grossi problemi. Le applicazioni che vanno dai social a quelle professionali vengono eseguite perfettamente; qualche leggero rallentamento si ha solo nelle fasi di avvio dei videogiochi più pesanti dal punto di vista grafico, ma tutto si stabilizza nel giro di una manciata di secondi.

L’esperienza telefonica è buona, così come la ricezione, sia quella del Wi-Fi che quella dei vari moduli per la rete cellulare (il 5X è dotato di modulo GSM, 3G ed LTE sebbene senza banda da 800 MHz).

Anche il sensore di impronte digitali è degno di nota: non si assiste alla stessa velocità di riconoscimento dell’impronta presente sul Huawei Mate 8, ma si tratta di uno scarto davvero lieve.

Anche dal punto di vista dell’autonomia c’è poco da dire: con 3000 mAh di capacità è possibile arrivare a fine giornata in piena tranquillità con un utilizzo medio-intenso.

Infine, il costo: Honor 5X viene proposto, in Italia, al prezzo € 229,99. Il rapporto qualità/prezzo è davvero alto e il terminale è, senza dubbio, un acquisto consigliato.

Notizie su: Honor 5X, ,
Commenta e partecipa alle discussioni