QR code per la pagina originale

Kobo glo: mai stanchi di leggere

Kobo glo è un eReader da 6 pollici con tecnologia Pearl E-Ink, sistema di illuminazione del pannello ComfortLight e un catalogo vasto come quello Mondadori

Prezzo

€ 129

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Dimensioni9
  • Prestazioni8,7
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Schermo Pearl E-Ink con luminosità elevata Comfort Light, dimensioni, vastità del catalogo Mondadori

Contro

Manca di alcune delle funzionalità di condivisione presenti nel PaperWhite e alcuni prezzi degli eBook sono superiori a quelli proposti da Amazon

Di , 13 giugno 2013

Ampio catalogo

Arrivato da pochi mesi in Italia, grazie a un accordo in esclusiva con Mondadori, il marchio Kobo ha rapidamente scalato le classifiche di gradimento dei lettori italiani di eBook, grazie alla qualità costruttiva, alle resa video e, ovviamente, alla vastità del catalogo.

Questo è un dato non da poco, visto che Kobo deve vedersela con l’ottima e ampia linea Amazon Kindle, anch’essa supportata da un ricchissimo catalogo, e con numerosi altri dispositivi, fra cui niente meno che gli eReader Sony, un tempo leader di settore. Questo giusto per citarne alcuni, data la presenza di numerosi altri concorrenti, più o meno affermati, senza poi tenere conto dell’ampia fetta di mercato sottratta agli eBook Reader da parte dei tablet.

In questo complesso panorama, il Kobo glo va ad arricchire la gamma Mondadori Kobo, che già annovera i modelli mini, arc, touch e il nuovo aura HD (che presto recensiremo), con caratteristiche di fascia media, uno schermo retroilluminato da 6 pollici e dimensioni tascabili.

Design e schermo

Il Kobo glo si presenta in formato ridotto, tascabile e maneggevole, ma al tempo stesso con una qualità costruttiva di livello, grazie a un assemblaggio molto solido, che dà l’impressione di saper resistere anche a più di una caduta accidentale.

Alla robustezza si accosta la comodità degli angoli smussati e la praticità di una cover posteriore rivestita in gomma antiscivolo, che garantisce una presa sicura. La cover è disponibile in quattro colorazioni: le eleganti nero e grigio e le vivaci turchese e rosa.

Galleria di immagini: Kobo glo, le immagini

Per formato e caratteristiche, il Kobo glo è paragonabile, in particolare, al Kindle Paperwhite (114x157x10 mm), ma è di fatto più leggero (185 g). I comandi fisici sono essenziali, in nome dell’intuitività e della facilità d’uso: sulla cornice superiore, uno slider accende, spegne e mette in stand-by l’eReader mentre un pulsante dedicato dà accesso immediato alla regolazione della luminosità dello schermo; sul fianco destro, lo slot per schede microSD (fino a 32 GB) a integrazione dei 2 GB di spazio interno; in basso, la porta microUSB per la ricarica e la sincronizzazione con PC/Mac e dispositivi mobili iOS/Android.

Lo schermo, circondato da un’ampia cornice, è stato realizzato con tecnologia Pearl E-Ink ed è di tipo touch con risoluzione pari a 1.024×758 pixel XGA per 212 ppi e offre 16 livelli di grigio, quindi garantisce dettaglio e contrasto elevati per facilitare al massimo la lettura. Inoltre è incredibilmente luminoso, il più luminoso che ci è capitato di vedere finora.

Come si legge?

L’esperienza di lettura sul Kobo glo è, sicuramente, fra le migliori che ci sia capitato di provare, paragonabile a quella che avevamo sperimentato, e amato, nel Paperwhite. Ad agevolare la lettura contribuisce la possibilità di scelta fra 8 diversi font disponibili in 24 dimensioni e il controllo del dettaglio dei caratteri.

La luminosità, facilmente regolabile scorrendo il dito sulla barra che compare premendo l’apposito tasto in alto, garantisce una leggibilità ottimale in qualsiasi condizione di luce, anche sotto una fonte diretta come il sole o al buio totale, senza mai affaticare la vista.
La lettura risulta quindi gradevole in ogni circostanza, anche per diverse ore consecutive. I lettori più accaniti, una volta individuate le impostazioni video e di testo ideali, non noteranno alcuna differenza con la lettura di un normale libro cartaceo. Anche scorrere le pagine risulta intuitivo ed esente da problemi, a meno che non si decida di scorrere diverse pagine in rapida successione, situazione in cui il Kobo glo rallenta un po’.

Oltre agli eBook acquistabili dal ricco catalogo Mondadori nel formato chiuso Kepub, il Kobo glo è compatibile con ePub e Adobe DRM e può aprire anche documenti in TXT, HTML e RTF nonché immagini JPEG, TIFF, GIF e PNG.

Interfaccia d’uso

Kobo glo

Usare il Kobo glo è estremamente intuitivo fin dalla prima accensione, momento in cui l’eReader ci chiede di accedere a un profilo Kobo esistente o di crearne uno – indispensabile per usufruire del ricchissimo catalogo Mondadori – e, se lo vogliamo, di sincronizzare il dispositivo con il proprio account Facebook.

Poiché le opzioni a disposizioni non sono poi molte e sono tutte rivolte alla lettura e all’acquisto di eBook, il menu è essenziale e il suo utilizzo molto intuitivo. La homescreen mostra i libri letti di recente e alcuni suggerimenti di lettura, con accesso allo shop (navigabile per categorie, prezzo, cronologia, ecc.), e la funzione Reading Life, che mostra le statistiche di lettura e i premi guadagnati leggendo. Quest’ultima è una funzionalità dal carattere social, ma dall’utilità quantomeno perfettibile.

Altre funzioni visibili a schermo comprendono lo stato della batteria, la barra Cerca per consultare eBook presenti sia nel dispositivo sia nello store e, soprattutto, il tasto Home dal quale si può controllare lo stato del Wi-Fi e aprire il menu Impostazioni. Questo, a sua volta, dà accesso alla gestione degli account Kobo e Facebook, alle informazioni di fattura e ai dati della carta di credito (per inserire i dati si viene rimandati al sito Web di Kobo), alla modifica di data e ora; c’è anche la possibilità di impostare l’utilizzo del Kobo glo per mancini. Sempre da qui si arriva anche al sottomenu Extra, nel quale si trovano un paio di giochi (scacchi e sudoku), un’app per disegnare e l’utile browser.

Il browser del Kobo glo sfrutta il modulo Wi-Fi 802.11 b/g/n integrato e ha tempi di caricamento tutto sommato accettabili e una qualità di visualizzazione dei contenuti più che sufficiente a soddisfare l’occasionale consultazione di siti alla ricerca di spunti e approfondimenti.

Kobo glo

Durante la lettura vera e propria, lo stesso menu Home compare toccando lo schermo nella parte alta mentre, toccando in basso a sinistra, si ottengono le statistiche di lettura e, dal lato opposto, si attiva la regolazione delle dimensione dei caratteri, una barra di scorrimento per andare avanti e indietro fra le pagine più velocemente e due utili funzionalità contestuali: con una si accede al dizionario incluso e, con l’altra, si accede alla condivisione su Facebook.

Si può anche selezionare una frase o una porzione di testo, tenendo premuto il dito sullo schermo, per poi registrare degli appunti o scrivere note a mano libera. Quando si tratta di scrivere, la tastiera a video del Kobo glo non è, forse, delle più rapide e comode, ma svolge comunque il suo ruolo a dovere.

Verdetto

Il Kobo glo è, senza alcun dubbio, un ottimo eReader, in grado di vedersela ad armi pari con i diretti concorrenti. Con questi non pareggia sempre i conti, forse, ma in alcuni casi, offre quel qualcosa in più. Insomma, si tratta di valutare l’acquisto in base alle proprie esigenze ed aspettative.

Le cose che abbiamo maggiormente apprezzato di questo prodotto sono la straordinaria facilità d’uso, l’incredibile luminosità dello schermo con tecnologia ComfortLight e la durata della batteria, che si attesta attorno a un intero mese di utilizzo medio (30 minuti di lettura giornaliera stimata e accensione e spegnimento del Wi-Fi sporadico).

Leggere sul Kobo glo è un’esperienza molto positiva, sebbene il quantitativo di testo a schermo non sia moltissimo. L’importante, però, è che non affatichi la vista, e in questo guadagna molti punti. Se poi ci si aggiunge uno store molto ricco, la tentazione diventa forte.

Notizie su: ,