QR code per la pagina originale

LG Optimus 3D: recensione e prezzo

LG optimus 3D, lo smartphone Android con support 3D, connettore HDMI e video in fullHD.

Prezzo

€ 599

Giudizi
  • Caratteristiche9,3
  • Connessioni9,3
  • Design8,5
  • Qualità prezzo8,9
Pro

Supporto 3D, connettore HDMI, video in fullHD

Contro

Durata della batteria lievemente inferiore alla media

LG Optimus 3D lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 15 luglio 2011

Il primo smartphone 3D

Come già accaduto in passato con H3G, per la quale l’azienda coreana aveva realizzato i TVfonini, LG ancora una volta gioca d’anticipo, proponendo il primo 3Dfonino, ovvero l’attesissimo P920 Optimum 3D. La particolarità di questo 3D è di poter essere fruito senza la necessità di indossare degli occhialini appositi, trattandosi infatti di autostereoscopia, dove quindi è lo schermo a fare da filtro al posto degli occhiali. Per rendere tutto ciò possibile interviene la tecnologia Parallax Barrier di cui si dota il display da 4.3″.

Il display capacitivo ha una buona reattività” e adotta anche la tecnologia IPS (che permette sostanzialmente di migliorare gli angoli di visione e di riproduzione del colore). La densità di questo display è di 240 dpi e ci è sembrato piuttosto definito anche grazie alla sua luminosità e alla buona resa del nero.L a reattività dell’accelerometro è quasi istantanea, come anche il mutitouch, solo a tratti poco fluido.

Come si ottiene l’effetto 3D con la tecnologia Parallax Barrier? Sostanzialmente, vengono oscurate in modo alternato le linee pari e quelle dispari dell’immagine da visualizzare, facendo sì che i due occhi vedano immagini differenti con il conseguente effetto di percepire la profondità e quindi il 3D. Unico limite di questa tecnologia è il dover stare perfettamente di fronte al display. I connettori a disposizione del LG Optimus 3D, oltre ai tasti accensione/blocco, volume e al pulsante dedicato al 3D, sono il connettore da 3,5 mm per le cuffie, una presa HDMI e una microUSB.

LG Optimum 3D è dotato di sistema operativo Android 2.2.2, aggiornabile alla versione Gingerbread entro il 2011.

Una buona carrozzeria

Un design semplice e materiali plastici di buona qualità restituiscono una sensazione di valoree e solidità, quest’ultima accentuata da un peso tutt’altro che irrisorio, 168 grammi, e dalle dimensioni che si fanno decisamente notare, con uno spessore di 11,9 mm, inevitabili per far posto a un processore ARM-CORTEX-A9 Dual-core da 1 GHz, sostenuto da 512 MB di RAM dual-channel.

Ciò permette al LG Optimus 3D di raggiungere buone prestazioni, seppur non ancora ai livelli del Galaxy S2. Il chipset grafico è il PowerVR SGX540 che se l’è cavata piuttosto bene nei nostri stress test.

Galleria di immagini: Lg Optimus 3D

Qualche rallentamento occasionale si è verificato, ma nulla di preoccupante e, per farsi perdonare, LG Optimus 3D mette a disposizione una memoria interna di 8 GB complessivi, ai quali si possono aggiungere quelli della microSD alloggiata sotto la cover posteriore.

LG Optimus 3D è completo anche nella connettività, a partire dalla tecnologia DLNA, per proseguire con il Tethering e l’Hotspot Wi-Fi (Bluetooth e Wi-Fi b/g/n), che si affiancano alla funzionalità OSP (One-Screen-Phone), con cui poter controllare lo smartphone da remoto con il PC, tramite apposito software LG. Con una connettività dati HSPA fino a 14.4 Mbps, si dimostra veloce anche nella navigazione Web. Anche il ricevitore GPS con A-GPS ci ha piacevolmente sorpreso: rapidissimo sia nel primo fix che nei successivi, è risultato un’accoppiata vincente con il Navigatore di Google.

Fotocamera stereoscopica

LG Optimus 3D

LG Optimus 3D monta una fotocamera stereoscopica (ovvero dotata di 2 obiettivi paralleli) da 5 megapixel con flash Led, che consente di scattare foto e video sia in 2D che in 3D.

La resa è buona, i colori fedeli sebbene leggermente tiepidi rispetto a quelli ottenuti con fotocamere di smartphone come l’HTC Desire S. Anche l’autofocus non è dei migliori, ma comunque non ci ha di certo sorpreso in senso negativo. Discorso analogo per il flash, che fa il suo lavoro pur non essendo particolarmente potente.

Il doppio obiettivo del LG Optimus 3D  permette di realizzare foto in 2D fino a 2.592×1.944 pixel e video in Full HD a 1080p, mentre in 3D dovrete “accontentarvi” di doto a 3 megapixel e video in HD (720p). Buone le dotazioni, che includono i consueti effetti pre e post scatto, la funzione macro, il rilevamento volti, l’autoscatto e il multiscatto. Molte di queste funzioni, però, scompaiono inella modalità 3D.

Multimedia e produttività

LG Optimus 3D

La musica si ascolta piacevolmente con LG Optimus 3D se con un paio di cuffie, più che con gli auricolari in dotazione e ancor meno tramite l’altoparlante posteriore, che è risultato sì potente, ma più adatto per il vivavoce e per la guida vocale del Navigatore. Restando in tema vivavoce, anche l’altoparlante anteriore è piuttosto potente, ma purtroppo tende alla distorsione se si alza il volume ai livelli massimi. Del tutto assente la radio FM, mentre il player video offre il supporto nativo per filmati in DivxX (fluidi nella riproduzione); non mancano il player musicale e l’applicazione per YouTube.

Tutta questa multimedialità e il 3D non devono però trarre in inganno. LG Optimus 3D può essere utilizzato comodamente anche per lavoro. In tal senso si rendono utilissimi il supporto per la push-mail (anche per Microsoft Exchange) e la presenza di Polaris Office. Appare quasi superfluo accennare il pieno supporto per SMS (anche concatenati), MMS multislide, oltre Google-Talk e G-mail, oltre alla presenza dei client Facebook e Twitter.

Infine un accenno alla personalizzazione, sempre molto varia nei dispositivi Android. Nel LG Optimus 3D lo è ancor più che in altri smartphone: oltre a widget, sfondi o scorciatoie già visti nel Black, si può scegliere tra 3 modalità di visualizzazione del menu (per Categorie personalizzabili, per Pagina ordinabili e per Elenco alfabetico. 

Conclusioni

Tirando le somme, LG Optimus 3D ha qualche tallone d’Achille, come un po’ tutti gli smartphone del resto, ma non sono poi molti e vengono ben controbilanciati dai pregi.

Dual-core e Dual-Channel offrono, ad esempio, buone prestazioni generali, ma ci aspettavamo qualcosina in più. Il display da 4.3″ non è tra i migliori, ma è comunque buono e in più dotato di tecnologie IPS e Parallax Barrier. Stesso discorso per la fotocamera, non eccelsa e priva di tasto dedicato, ma pur sempre stereoscopica.

Si prosegue così nella valutazione della memoria interna da 8GB, non molta ma comunque espandibile, ci si scorda dell’assenza della radio perché distratti dal supporto al formato DivX, si apprezza la potenza dell’altoparlante punrché non si alzi troppo il volume, e infine ci si accontenta della batteria da 1.500 mAh. In definitiva, potremmo definire LG Optimus 3D come uno smartphone di fascia alta “nella media”, ma sarebbe davvero riduttivo per un pioniere del suo genere. La vera differenza è chiaramente rappresentata dal 3D, un valore aggiunto innegabile, almeno per alcuni.

Notizie su: ,