QR code per la pagina originale

LG Optimus L3 E400: recensione e prezzo

LG Optimus L3 E400 è lo smartphone Android dei compromessi: robusto ma non bellissimo, ricco di funzioni ma poco prestante.

Prezzo

€ 145

Giudizi
  • Caratteristiche7,5
  • Connessioni7,2
  • Design6,2
  • Qualità prezzo6,5
Pro

Economico, supporto nativo per DivX

Contro

Privo di flash, autofocus e di un tasto dedicato allo scatto

Di , 23 aprile 2012

La bellezza non è tutto

LG Optimus L3 E400 è la nuova proposta della casa coreana, uno smartphone provvisto di sistema operativo Android 2.3.6 che si affaccia sul mercato con un prezzo concorrenziale, dei materiali sufficienti, un design non particolarmente aggraziato ma quanto meno con una buona ergonomia, merito principalmente della zigrinatura della cover posteriore. Peccato che ancora una volta ci si trovi innanzi a una cover a incastro, scomoda sia da rimuovere che da reinserire, sotto la quale si nascondono il vano laterale per la microSD, utile per incrementare la memoria interna da 1GB, e la batteria, sotto la quale alloggia la SIMcard.

Le misure del LG Optimus L3 E400 sono contenute, seppure non si tratti di un modello particolarmente sottile, e fanno posto a un display capacitivo TFT da 3,2 pollici con una risoluzione pari a 320×240 pixel, dimostratosi valido nella resa dei suoi 256.000 colori, ma non altrettanto in quella dei neri; ne soffre la leggibilità, che cala ulteriormente inclinandolo o ponendolo sotto illuminazione più o meno forte. Lo schermo è anche multitouch: reagisce bene al tocco ma non è sensibilissimo poiché richiede una pressione un pò più decisa.

La connettività è completa: UMTS/HSDPA seppur solo fino a 3,6 Mbps, affiancata da un discreto Wi-Fi b/g/n e da un valido Bluetooth 3.0. Inoltre, qualora si avesse bisogno di utilizzare LG Optimus L3 E400 come modem esterno, sia in mobilità che in casa, le funzionalità di Tethering USB e di Hotspot Wi-Fi torneranno indubbiamente d’aiuto, facendosi apprezzare per la loro efficacia.

Stranamente, però, la ricezione del segnale è risultata sotto la media rispetto a molti concorrenti di pari livello, dimostrandosi un pò debole sia nella ricezione sia nel riaggancio del segnale in seguito a una perdita di campo. Abbiamo trovato sufficiente la qualità audio in conversazione se paragonato ad altri prodotti LG di pari livello, mentre appena sufficiente ci è parso il vivavoce, dal suono piatto, poco potente e a volte persino inadeguato.

Tanti compromessi

Seppur provvisto di un processore MSM 7225A ARMv7 da 800 MHz e di 384 MB di RAM, LG Optimus L3 E400 non può contare su di una particolare stabilità, sebbene la velocità generale sia mediamente buona. Indubbiamente, neanche l’aspetto ludico è il suo punto di forza, nonostante la presenza della GPU Adreno 200.

In sostanza, LG Optimus L3 E400 permette una giocabilità più che sufficiente, ma non in grado di rendere al meglio con le grafiche più impegnative; ha il player musicale di default di Android, con Radio FM, che permette un gradevole ascolto, purché in cuffia; ha un player video con supporto nativo per i filmati in DivX con una riproduzione fluida, a cui si aggiunge l’immancabile client YouTube, ma lo schermo non brilla.

Galleria di immagini: LG Optimus L3 E400

Naturalmente non può mancare la possibilità di catturare i momenti importanti con foto e video grazie alla presenza di una fotocamera da 3 megapixel, ma anche in questo caso ci troviamo a dover fare i conti con prestazioni appena sufficiente e una dotazione scarsa, sprovvista di flash e autofocus.

Lo stesso dicasi per la batteria al litio da 1.500 mAh, che non ha offerto grandi performance nonostante le richuieste mediamente limitate del processore, garantendo complessivamente una giornata lavorativa media, ma niente di più.

Persino il ricevitore A-GPS è apparso stabile nella navigazione, ma un po’ lento nel fix dei satelliti.

Uno smartphone di compagnia

Consapevoli di scegliere un modello limitato in alcuni aspetti, ma al contempo completo nelle funzionalità, potrete apprezzare LG Optimus L3 E400 in mobilità soprattutto per l’efficacia del browser, che si è dimostrato veloce nell’aprire pagine pesanti e complesse, comprensi i contenuti in Flash (il FlashPlayer va aggiunto tramite il Market). Indubbiamente, contribuisce all’esperienza positiva la buona resa del multitouch, che reagisce velocemente anche in fase di caricamento della pagina, più che la reattività dell’accellerometro, non istantanea.

Da buono smartphone Android, anche LG Optimus L3 E400 permette una comunicazione a 360° grazie al buon supporto di SMS (anche concatenati), MMS e di e-mail (incluso Exchange), tuttavia non ci sentiamo di consigliarne l’utilizzo in ambito business.

Complete anche le dotazioni di Google: Google+, Google Messenger, Gmail e GTalk. Scrivere con la tastiera LG disponibile è risultato discretamente comodo amnche grazie al feedback aptico sebbene i tasti un pò piccoli facciano preferire la modalità landscape. Scelta curiosa da parte di LG quella di non includere di default applicazioni per i Social Network, così come quella di rendere disponibili solo pochi widget.

In conclusione, LG Optimus L3 E400 è uno smartphone senza eccessive pretese, non adatto per il lavoro né per le applicazioni più impegnative, ma pur sempre utile e pratico nell’uso quotidiano. Una scelta adatta a chi vuole uno smartphone ricco di funzionalità senza spendere troppo.

Notizie su: ,