QR code per la pagina originale

LG Q8: anima multimediale

La recensione di LG Q8, versione europea del modello V34: uno smartphone che punta molto sulla multimedialità, con alcune caratteristiche di fascia alta.

Prezzo

€ 599

Giudizi
  • Caratteristiche8,4
  • Design8,4
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo7,3
Pro

Prestazioni di fascia alta in un design compatto, feature multimediali al top, doppia fotocamera posteriore, display secondario molto utile

Contro

Per qualcuno 32 GB di memoria interna potrebbero non essere sufficienti, la CPU non è di ultimissima generazione

LG Q8 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 7 settembre 2017

Dopo il Q6, LG ha annunciato un altro smartphone della serie Q, ma con caratteristiche molto differenti. Il nuovo LG Q8, infatti, è stato progettato soprattutto per offrire agli utenti un dispositivo multimediale di fascia alta, in grado di registrare e riprodurre audio e video al massimo della qualità. Considerando le componenti scelte dal produttore, tra cui spiccano la doppia fotocamera posteriore e il display secondario, i materiali utilizzati e il design, Q8 può rappresentare una valida alternativa al V20, modello mai arrivato ufficialmente in Italia.

Design ()

Nonostante faccia parte della stessa serie, il Q8 è piuttosto diverso dal Q6. Quest’ultimo, infatti, possiede un design simile al G6 e uno schermo FullVision con rapporto di aspetto 18:9. Il nuovo smartphone, invece, sembra una versione ridotta del V20. La stretta somiglianza si nota principalmente per la presenza di un piccolo display, denominato Assistant Screen, nella parte superiore e per il telaio in alluminio resistente all’acqua fino a una profondità di un metro per 30 minuti (certificazione IP67).

Anche la posizione dei pulsanti del volume è identica, così come la forma del lettore di impronte digitali nascosto sotto il pulsante di accensione sul retro. Il design del modulo fotografico posteriore è leggermente diverso, in quanto LG ha inserito tra le due lenti il flash dual LED e il sensore per l’autofocus, che nel V20 si trovano ai loro lati.

Galleria di immagini: LG Q8, le nostre immagini

Scheda tecnica ()

LG Q8 possiede uno display principale da 5,2 pollici di tipo IPS, protetto dal Gorilla Glass 4, con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel, 564 ppi), quindi con il tradizionale rapporto di aspetto 16:9. Come anticipato, caratteristica comune al V20 è lo schermo secondario Always-On con risoluzione di 1040×160 pixel che permette di avviare rapidamente le app recenti e preferite, telefonare ai contatti e attivare le funzioni più comuni come la torcia, la vibrazione e il Bluetooth. Il piccolo Assistant Screen mostra inoltre orario e notifiche, quando il display principale è spento. Lo schermo viene sfruttato anche dalle app preinstallate e per rispondere velocemente ai messaggi.

Un altro punto di forza del Q8 è la doppia fotocamera posteriore. LG ha scelto un sensore da 13 megapixel abbinato a un obiettivo con campo visivo standard (78 gradi) e apertura del diaframma pari a f/1.8, affiancandogli un altro sensore da 8 megapixel con lente grandangolare (135 gradi) da 10 mm e con apertura f/2.4. L’autofocus è a 9 punti con tracciamento degli oggetti, mentre gli utenti più esperti possono utilizzare la modalità di scatto manuale che consente di modificare numerosi parametri, tra cui velocità dell’otturatore, bilanciamento del bianco, sensibilità ISO ed esposizione.

Il Q8 è in grado di registrare video a risoluzione 4K (formato MP4 e codec AVC) e audio Hi-Fi (24bit/192kHz) in formato FLAC. Grazie alla tecnologia di stabilizzazione delle immagini Steady Record 2.0, al Quad DAC ESS9218 a 32-bit e alla possibilità di regolare il guadagno dei due microfoni, l’utente può ottenere risultati paragonabili a quelli di una videocamera professionale. Altrettanto valida è la fotocamera frontale da 5 megapixel con apertura f/1.9 e lente grandangolare (120 gradi) adatta ai selfie di gruppo.

La dotazione hardware comprende un processore Snapdragon 820 (quad core, 2,15 GHz), affiancato da 4 GB di RAM LPDDR4 e 32 GB di memoria flash di tipo UFS, espandibili con schede microSD fino a 2 TB. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 4.2, GPS, NFC e LTE Cat. 6 (300/100 MHz). Sono inoltre presenti la porta USB Type-C, il jack da 3,5 millimetri, la radio FM, un’uscita TV (Slimport), un altoparlante da 1 W e il classico bundle di sensori: accelerometro, giroscopio, bussola, barometro, prossimità e luminosità. La batteria non rimovibile da 3.000 mAh offre un’autonomia fino a quattro ore in conversazione e cento ore in standby. Il sistema operativo è Android 7.0 Nougat con interfaccia LG UX 5.0.

Prezzo ()

Il nuovo LG Q8 (nella colorazione Titan) può essere acquistato esclusivamente su Amazon.it a un prezzo pari a 599,90 euro. Al lancio, dall’1 al 13 agosto 2017, è stata proposta un’offerta che prevedeva un buono regalo del valore di 50 euro da utilizzare entro il 30 settembre 2017 per l’acquisto di qualsiasi prodotto venduto e spedito da Amazon ad esclusione di libri, prodotti digitali (come ebook ed MP3), buoni regalo, Kindle e tablet Fire.

Galleria di immagini: LG Q8, immagini dello smartphone

Recensione ()

Con il modello Q8, LG porta sul nostro mercato il V34 già visto in Giappone, ribattezzandolo e con diversi mesi di ritardo. La scheda tecnica rimane sostanzialmente invariata, con il processore Snapdragon 820 affiancato da 4 GB di RAM nella gestione delle app. È la CPU che ha dominato il 2016, dunque non avrebbe senso paragonare lo smartphone ai flagship della nuova stagione. LG lo sa bene e ha scelto di proporre il dispositivo a un prezzo che si colloca nella fascia medio-alta del mercato, pur senza toccare i livelli degli ultimi top di gamma. Un esborso economico comunque elevato, che potrebbe scoraggiare qualche potenziale acquirente.

Dopo una settimana di utilizzo il giudizio non può che essere positivo, per diversi motivi. Anzitutto, LG Q8 sa unire prestazioni più che soddisfacenti a un form factor ben ottimizzato: le dimensioni risultano compatte e lo smartphone semplice da utilizzare con una sola mano. La diagonale dello schermo non è quella di un phablet (5,2 pollici), ma la risoluzione parecchio elevata (Quad HD, 2560×1440 pixel) fa emergere l’anima multimediale del device: una definizione che torna utile anche a coloro che vogliono sfruttare il telefono per le applicazioni di realtà virtuale, inserendolo dunque in un visore e tenendolo posizionato a pochi centimetri dagli occhi.

Il reale valore aggiunto di Q8 è però un altro: il display secondario posizionato sopra quello principale. Una feature che LG ha già proposto su alcuni modelli ottenendo un buon riscontro da parte dell’utenza. Il pannello fornisce l’accesso rapido alle impostazioni, ai controlli la riproduzione dei brani musicali e alle app recenti, il tutto senza accendere lo schermo più grande. Ne derivano benefici in termini di immediatezza nell’uso quotidiano e di risparmio energetico. A proposito, la batteria da 3.000 mAh (con ricarica rapida, via USB Type-C) è stata sufficiente per coprire un’intera giornata senza difficoltà.

Meritano un focus particolare le fotocamere. Sul retro trova posto l’ormai sempre più diffusa soluzione Dual Camera con sensori da 13 megapixel ai quali sono applicate un’ottica grandangolare e una standard, così da poter scegliere in ogni occasione l’ampiezza dell’inquadratura migliore. Stesso discorso per la fotocamera frontale da 5 megapixel con flash LED e obiettivo da 120 gradi, indirizzata agli amanti dei selfie, da scattare in solitaria oppure in gruppo.

Restando in tema, il software preinstallato su Q8 è uno dei pochi a offrire controlli manuali per la gestione del segnale audio acquisito in fase di registrazione video. La parentesi relativa al comparto multimediale si conclude citando il supporto alla tecnologia Quad-DAC che garantisce un’esperienza d’ascolto senza compromessi della musica, in particolare connettendo al telefono auricolari o cuffie di buona qualità.

Dal punto di vista del design, LG Q8 si dimostra solido, per via della sua già citata compattezza e per la scelta di realizzarne il telaio in metallo. Ricorda il V20, ma con dimensioni più contenute. Lo spessore della scocca si attesta a 7,9 mm e il peso è di 146 grammi. Ancora, la certificazione IP67 garantisce la resistenza alla polvere e all’acqua: ci fidiamo di LG, in fase di recensione non ce la siamo sentita di immergerlo. Impeccabile il comportamento del lettore di impronte digitali, posizionato sul retro sotto le fotocamere, preciso nel riconoscimento e sfruttato anche come pulsante di accensione.

LG Q8: il design

LG Q8: il design

In definitiva, uno smartphone che pur giungendo in Europa con qualche mese di ritardo, ha tutte le carte in regola per conquistare una fetta di utenti ben precisa: coloro che non digeriscono i display troppo grandi, ma non vogliono scendere a compromessi in termini di prestazioni e design. Qualcuno potrebbe storcere il naso per i 32 GB di memoria interna, ormai il minimo indispensabile per lo storage, ma la presenza dello slot microSD dovrebbe risolvere qualsiasi problema riguardante lo storage. Da tenere d’occhio le offerte online: il prezzo di lancio è 599,00 euro, ma su Amazon già nelle settimane successive al debutto in Italia è stato avvistato a 449,00 euro.

LG Q8 messo alla prova con il benchmark AnTuTu

LG Q8 messo alla prova con il benchmark AnTuTu

Notizie su: ,