QR code per la pagina originale

Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi: estrema ed economica

Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi è una action camera entry-level, con capacità video 1080p30, telecomando a infrarossi e controllo via smartphone.

Prezzo

€ 120

Giudizi
  • Caratteristiche7
  • Dotazione8
  • Prestazioni6,5
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Design compatto e funzionale, buona dotazione di accessori, compatibile con app per smartphone, guscio resistente all'acqua fino a 40m

Contro

Qualità audio/video modesta, formato video massimo 1080p30, assente intervallometro, display poco visibile

Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 30 luglio 2014

A tutto sport

Il settore delle videocamere estreme è in grande fermento e sempre più produttori ne vogliono una fetta: stavolta è il turno dell’italiana Mediacom, che lancia sul mercato la nuova SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi, che, grazie a un prezzo di circa 120 euro, va ad aggredire la fascia entry-level di questo particolare tipo di dispositivi.

Scheda tecnica e caratteristiche

La Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi è dotata di un sensore d’immagine capace di catturare video nel formato massimo 1080p30, con disponibile anche una modalità 720p con 60fps, che consente dunque di realizzare slowmotion in post produzione. Quest’ultima modalità va però a tagliare (crop) la diagonale dell’immagine e dunque non offre un angolo di visuale tanto panoramico quanto quello ottenuto nei filmati a risoluzione piena (120°).

La dimensione massima delle foto scattate è di 8 megapixel, e il tutto può essere registrato su scheda microSD (con un supporto fino a 32 GB). Come reso piuttosto esplicito dallo stesso nome, questo dispositivo è dotato anche di connettività Wi-Fi, per interagire con l’app dedicata per tablet e smarpthone. La batteria, sostituibile tramite la rimozione della cover posteriore, è da 1.000 mAh.

Design e accessori

Il design di questa Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi richiama in modo evidente quello di prodotti concorrenti più noti (su tutti, ovviamente, la GoPro) e per questo risulta abbastanza funzionale.

La videocamera stessa è un piccolo parallelepipedo che misura 61x25x38 mm e pesa appena 68g, sul quale trovano spazio un piccolo (forse troppo) display, un tasto per l’accensione e spegnimento, uno per l’attivazione del Wi-Fi, un tasto di scatto e avvio registrazione e, infine, le connessioni: porta microSD, micro-USB e mini HDMI (per l’uscita a video su schermi esterni).

Sulla parte frontale c’è il piccolo obiettivo, che ha apertura f/3.1 e offre un campo visivo massimo di 120°, dunque decisamente panoramico in stile fish-eye, con la conseguente e inevitabile distorsione ai bordi dell’immagine. Il focus è fisso su infinito e consente di avere in dettaglio praticamente tutta la scena inquadrata, dalla posizione macro a quella infinito.

Ovviamente, la dotazione è completata da una serie di accessori che servono ad affiancare la SportCam Xpro nelle sue missioni più acrobatiche. È presente un classico guscio impermeabile, che, tramite dei tasti waterproof, consente di interagire con le funzioni essenziali della macchina, ma c’è anche un telecomando a infrarossi (davvero essenziale) per l’azionamento a distanza e due supporti per l’aggancio in situazioni diverse: uno piatto/curvo, che, grazie a un biadesivo fornito nella confezione, può attaccarsi a caschi, elmetti o altre superfici; l’altro che, tramite una morsa, può fissarsi su supporti come manubri o simili.

Usabilità e resistenza

La qualità costruttiva della videocamera e dei suoi gusci e supporti è nel complesso buona. Non si riscontrano particolari difficoltà negli agganci, che risultano abbastanza fermi e solidi, e anche la tenuta waterproof del guscio (garantita fino a 40 metri di profondità) non desta preoccupazioni.

Interagire con i comandi, però, non è agevolissimo: il display, specialmente quando l’unità è protetta dal guscio, è davvero poco visibile, mentre i tasti sono decisamente duri da premere. Anche la reattività generale non è eccellente, dal momento che, alla pressione di ogni tasto, è necessario attendere un istante prima che la Xpro 120 HD Wi-Fi recepisca realmente il comando.

Nel complesso, avendo a che fare con uno strumento chiaramente economico, non ci si può davvero lamentare della qualità costruttiva della SportCam, mentre l’usabilità avrebbe potuto essere migliore.

Qualità video e funzioni avanzate

Purtroppo, la qualità delle registrazioni e delle foto scattate non brilla. I video 1080p offrono una quantità accettabile di dettaglio e valori sufficienti di colore e contrasto, ma risultano fortemente degradati nelle situazioni di illuminazione non ottimale. Non solo: quando l’azione si fa molto veloce e l’inquadratura subisce sobbalzi o scossoni (situazione normale per una fotocamera di questo tipo), l’immagine risulta abbastanza deformata dal famigerato effetto gelatina.

Anche l’audio è molto attutito, sia quando la Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi è inserita nel guscio, sia quando è priva di questa protezione. Nel complesso, i video risultano sufficienti, ma da una action-cam ci si può aspettare di più.

Peccato anche per l’assenza di modalità avanzate che possono tornare molto utili in ambiti sportivi. Non c’è, ad esempio, una modalità ad alto frame rate (120+) per la realizzazione di slow motion davvero d’impatto (il frame rate massimo è di 60fps a risoluzione 720p), ed è assente anche la funzione di intervallometro, che avrebbe consentito di realizzare quei filmati time-lapse generalmente molto graditi da questo tipo di utenza.

È presente, invece, un’app per smartphone che, una volta sincronizzata attraverso un procedimento non immediatissimo, consente di controllare la telecamera a distanza e di avere un’anteprima video sul proprio dispositivo mobile. La sua funzionalità è buona e, anche se il numero di opzioni è piuttosto limitato, si tratta senz’altro di un’aggiunta importante per l’usabilità di uno strumento del genere.

Verdetto

La Mediacom SportCam Xpro 120 HD Wi-Fi, a dispetto del suo nome lungo e altisonante, è una videocamera action decisamente entry-level in quanto a funzioni e capacità. Si notano mancanze che possono risultare abbasanza importanti (come quella di una modalità intervallometro o di una ad alto frame rate) e la qualità dei video girati non è elevatissima.

Al prezzo di circa 120 euro, però, questo strumento è decisamente più economico della maggior parte della concorrenza. Inoltre, grazie alla sua buona solidità e alla quantità di accessori forniti in dotazione, può risultare una scelta divertente per chi voglia realizzare semplici filmati di azione con una videocamera shock resistant e waterproof, senza però spendere una fortuna.

Notizie su: ,