QR code per la pagina originale

Motorola Moto Z2 Play: fascia media, qualità alta

Il Moto Z2 Play è uno smartphone con telaio in alluminio, display full HD da 5,5 pollici, 3 o 4 GB di RAM, 32/64 GB di storage e Android 7.1.1 Nougat.

Prezzo

€ 499

In offerta su Amazon

€ 372

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Design8
  • Dotazione8
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Nessun collo di bottiglia: un dispositivo di qualità con potenzialità ulteriori da sviluppare.

Contro

Concept complesso da metabolizzare, Moto Mods in alcuni casi scomodi da trasportare.

Di , 1 giugno 2017

Il Moto Z Play è tuttora uno dei migliori smartphone di fascia media disponibili sul mercato, in quanto offre un’ottima qualità costruttiva, buone prestazioni e soprattutto un’elevata autonomia. Quest’ultima caratteristica è stata purtroppo sacrificata nel nuovo Moto Z2 Play, in quanto il produttore ha preferito ridurre lo spessore, senza tuttavia eliminare il jack audio da 3,5 millimetri. Oltre ad essere più sottile (5,99 millimetri), lo smartphone è anche più leggero (145 grammi) e integra una migliore dotazione hardware. Motorola ha inoltre annunciato altri quattro Moto Mods che potranno essere utilizzati anche con i futuri Moto Z2 e Z2 Force.

Design ()

A prima vista, il design del Moto Z2 Play appare identico a quello del Moto Z Play. Osservando meglio si possono scoprire alcune novità estetiche e funzionali. Il nuovo smartphone possiede ora un telaio completamente in alluminio (design unibody). Il vetro posteriore nel precedente modello è stato infatti sostituito dal metallo, sicuramente più resistente alle cadute. Frontalmente si notano il doppio flash LED della fotocamera e soprattutto il lettore di impronte digitali di maggiori dimensioni.

Il pulsante che nasconde il sensore è touch e consente di usare le gesture per eseguire le stesse azioni possibili con i pulsanti virtuali di Android, oltre che lo sblocco dello smartphone. Sul retro sono visibili chiaramente i 16 pin magnetici per il collegamento dei moduli aggiuntivi, caratteristica esclusiva della serie Moto Z. Sul lato superiore c’è lo slot ibrido per SIM e microSD, mentre lungo il brodo inferiore sono presenti il jack audio da 3,5 millimetri e la porta USB 3.1 Type-C.

Il formato è il medesimo del precedente per un motivo su tutti: è garantita la piena retrocompatibilità con i Moto Mods, garantendo a questi ultimi maggior durata e maggior mercato. Un patto inevitabile con utenti e partner, insomma: se è questo il fulcro del progetto Motorola, il formato (e gli agganci sul retro, dietro la cover removibile) deve essere una costante.

Scheda tecnica ()

Il Moto Z2 Play possiede uno schermo Super AMOLED da 5,5 pollici con risoluzione full HD (1920×1080 pixel, 401 ppi), protetto dal Gorilla Glass. Lo smartphone non è waterproof come Samsung Galaxy S8 e LG G6, ma un particolare rivestimento crea una barriera repellente all’acqua, proteggendolo contro gli spruzzi e la pioggia leggera. La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 626 a 2,2 GHz, affiancato da 3 o 4 GB di RAM LPDDR3 e 32/64 GB di memoria flash, espandibili con schede microSD fino a 2 TB.

La fotocamera posteriore ha una risoluzione di 13 megapixel, quindi inferiore a quella del Moto Z Play (16 megapixel), ma Motorola ha utilizzato lenti con apertura f/1.7 e aggiunto un sistema autofocus più rapido basato sulla tecnologia laser (fino a 5 metri) e sul rilevamento di fase (PDAF). Nonostante sia assente la stabilizzazione ottica delle immagini, il produttore promette foto più nitide anche in condizioni di scarsa illuminazione. Per la fotocamera frontale è stato invece scelto lo stesso sensore del Moto Z Play (5 megapixel).

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11a/b/g/n dual band (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 4.2, GPS, NFC e LTE (bande 1/2/3/4/5/7/8/12/13/17/20/25/26/28/29/30/38/41/66). Sono inoltre presenti tre microfoni, altoparlante frontale, radio FM e il classico bundle di sensori. La batteria ha una capacità di 3.000 mAh e offre un’autonomia fino a 30 ore, circa 20 in meno rispetto al precedente modello che integra una batteria da 3.510 mAh. Non manca ovviamente il supporto per la tecnologia TurboPower che consente la ricarica fino al 50% in 30 minuti e di avere 8 ore di autonomia in soli 15 minuti.

Software ()

Il sistema operativo installato sul Moto Z2 Play è Android 7.1.1 Nougat. Motorola non ha apportato grandi modifiche alla versione stock, aggiungendo solo le app strettamente necessarie. La funzionalità Moto Display permette di vedere le notifiche, cambiare i brani musicali e rispondere ai messaggi, senza sbloccare lo smartphone. Le Moto Actions consentono invece di utilizzare varie gesture per aprire la fotocamera, accendere la torcia e attivare la modalità Do Not Disturb. Infine, con Moto Voice è possibile eseguire diverse operazioni, come avviare un’app, senza toccare il dispositivo.

In generale buone le performance con ogni tipo di app, anche a livello gaming. Del resto questa è la scelta progettuale a monte: un dispositivo senza colli di bottiglia che possa offrire una valida esperienza d’uso in ogni condizione. Il compromesso non poteva dunque certo essere al ribasso nel rapporto con il software e con le app.

Prezzo ()

Il Moto Z2 Play è disponibile in Italia dal mese di luglio presso le principali catene di elettronica di consumo e i principali operatori di telefonia mobile. Lo smartphone è a disposizione nei colori Lunar Grey e Fine Gold, quest’ultimo in esclusiva per l’operatore Wind, ad un prezzo al pubblico consigliato di 499,99 euro. Si segnala come su Amazon sia fin da subito in offerta.

Moto Mods ()

Insieme allo smartphone, Motorola ha presentato quattro nuovi Moto Mods. Il Moto Style Shell with Wireless Charging (39,99 dollari) è una cover in vari colori con ricarica wireless integrata (il pad deve essere acquistato a parte). Il JBL SoundBoost 2 (79,99 dollari) aggiunge due altoparlanti da 3 Watt e una batteria da 1.000 mAh, mentre il Moto GamePad (79,99 dollari) trasforma il Moto Z2 Play in una console da gioco portatile con quattro pulsanti, due D-pad, due stick e batteria da 1.035 mAh. Infine, il Moto TurboPower Pack (79,99 dollari) è una batteria supplementare da 3.490 mAh.

Tra i Mods più apprezzati va segnalata la Lenovo Moto Mods Hasselblad True Zoom Fotocamera, tool che trasforma il dispositivo in una vera e propria fotocamera (disponibile su Amazon).

Recensione Moto Z2 Play ()

Se i Moto Mods sono l’elemento in grado di aggiungere “ormoni” all’esperienza con gli smartphone Motorola, il Moto Z2 Play è forse il dispositivo che più di ogni altro nella serie è in grado ad oggi di esprimere tale potenzialità. È questo il risultato di un progetto equilibrato da cui ne esce un dispositivo di buona qualità, con linee riconoscibili e con performance all’altezza per la maggior parte dei task a cui un utente medio potrebbe sottoporlo.

Perché questo deve essere un buon Motorola, oggi: un telefono valido, senza grossi punti deboli, sul quale l’utente può costruire la propria miglior esperienza investendo nel giusto Moto Mods. Si vuole avere un ottimo amplificatore o una buona macchina fotografica invece che un semplice smartphone? Allora il Moto Z2 Play può essere il punto di partenza giusto.

Uno smartphone che non cerca l’eccellenza, quindi, perché è nel rapporto qualità/prezzo e nel potenziale da sviluppare che intende costruire la propria offerta. Per molti versi si tratta di una scelta complessa e intelligente, destinata ad un pubblico di fascia media che ben sa cosa vuole. Lenovo lo ha dichiarato fin dal principio: l’asticella va alzata, perché oggi dagli smartphone ci si aspetta sempre di più. Motorola ha optato per una strategia propria che evita il compromesso al ribasso: il Moto Mods è la direzione in cui l’utente investe il proprio denaro, mentre lo Z2 Play è un punto di partenza valido per un gran numero di utenti. Non resta che spiegare il concept e farlo capire, assimilare, divulgare.

In sede di scelta di acquisto, quindi, più che chiedersi se il Moto Z2 Play faccia al caso proprio, bisogna chiedersi cosa si voglia realmente dal proprio futuro smartphone. A quel punto scatta la seconda domanda: il Moto Z2 Play, dotato del giusto Moto Mods, può arrivare dove nessun altro smartphone può osare? In molti casi la risposta sarà affermativa, perché in alcuni Moto Mods c’è davvero qualcosa di unico. In quel caso si avrà un proprio personalissimo top di gamma a disposizione, al prezzo di un device di fascia media con l’aggiunta di un extra a propria scelta.

Notizie su: ,