QR code per la pagina originale

Nikon 1 S1: tentazione Nikon

Nikon 1 S1 è una fotocamera mirrorless da 10,1 megapixel dalle funzionalità complete e un prezzo veramente competitivo.

Prezzo

€ 500

Giudizi
  • Caratteristiche8,3
  • Dotazione8
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo9
Pro

Corpo compatto e leggero, eccellente valore per il prezzo, scatto a raffica a 15 fps con AF continuo, interfaccia utente semplificata

Contro

Presa in mano scomoda, controlli troppo essenziali, schermo fisso e non touch

Nikon 1 S1 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 20 marzo 2013

Evoluzione rapida

Il sistema Nikon 1 incredibilmente è già passato attraverso tre generazioni in poco meno di un anno e mezzo, dal suo debutto avvenuto a settembre 2011. Dopo gli originali J1 e V1, troppo simili, Nikon ha lavorato sodo per dare più personalità a entrambi, arrivando alle rispettive versioni V2 e J3 (di quest’ultima leggerete la prova a breve). Ora però Nikon mescola nuovamente le carte, con il lancio di una entry-level, la Nikon 1 S1 per l’appunto, che farà parlare di sé.

La Nikon 1 S1 rappresenta la nuova soglia d’ingresso nella famiglia di mirrorless Nikon. Da subito appare come una versione più piccola della 1 J1 originale: anche se manca il selettore delle modalità di scatto, per funzionalità ritroviamo alcuni elementi cardine della famiglia 1 quali il sensore CMOS in formato CX da 10,1 megapixel, l’autofocus ibrido, lo scatto continuo sino a 15 fps con AF continuo.

Considerato il prezzo d’acquisto consigliato, 500 euro per il kit con ottica 11,27,5 mm, il pacchetto Nikon è realmente competitivo e capace di ritagliarsi uno spazio importante nel sempre più affollato mercato delle fotocamere mirrorless.

Design & ergonomia

Come anticipato, l’estetica della Nikon 1 S1 è quella tradizionale delle fotocamere 1 J, a parte l’assenza del selettore delle modalità di scatto. La finitura è in plastica liscia, per un design all’insegna del minimalismo più spinto. Il corpo è decisamente compatto e leggero (240 g senza obiettivo).

Complice l’assenza del grip frontale e la presenza di una presa ridotta per il pollice sul retro, diventa difficile tenere salda in mano questa Nikon 1 S1, a patto di non avere mani realmente piccole.

Galleria di immagini: Nikon 1 S1, le immagini

Non c’è nulla di intimidatorio nel design, nell’interfaccia utente o nel sistema di controllo fisico, i principianti possono iniziare a scattare con facilità già dalla prima accensione della fotocamera. Sul retro, a destra dello schermo fisso da 3” e 921 Mp di risoluzione, troviamo giusto una rotella/pad direzionale, affiancata da tre pulsanti (riproduzione, accesso al menu, eliminazione foto). Il selettore di controllo è facile da usare, tramite il pad possiamo agire su flash, modalità drive, esposizione e sul tasto funzione programmabile.

Ritroviamo lo stesso menu presente sui precedenti modelli della serie Nikon 1, ora con accesso semplificato che prevede una schermata iniziale organizzata in sei categorie, da cui possiamo entrare rapidamente nei sotto menu relativi: modalità e impostazioni di scatto, riproduzione, video, elaborazione delle immagini, setup generale. Il controllo della fotocamera avviene quasi completamente tramite menu a schermo, comprese le modalità creative, gli automatismi PASM e l’esposizione manuale.

Con una gestibilità e un controllo alquanto limitati, la Nikon 1 S1 si rivolge più a chi arriva da una compatta “punta e scatta” che a un fotoamatore alla ricerca di un sistema flessibile, compatto e performante, in sostanza una mirrorless propriamente detta.

Prestazioni

Le intenzioni di Nikon erano già chiare: la linea 1 è pensata per essere una introduzione facile e maneggevole al mondo delle fotocamere compatte con lenti intercambiabili. Al di là del design (troppo) minimale, questa 1 S1 offre funzionalità molto interessanti per chi vuole liberare la propria creatività.

È in grado di acquisire sequenze di immagini a 15 fotogrammi il secondo, con autofocus continuo e massima velocità di scatto di 1/16.000 secondi, una caratteristiche che molte reflex più blasonate si sognano. Il merito di tutto ciò va al potente processore d’immagine dual core EXPEED 3A e al flessibile sistema AF ibrido (rilevamento di fase e di contrasto, un must della serie Nikon 1).

Nikon 1 S1

Il tutto si traduce in ottime performance anche nella ripresa di attività sportive e d’azione e, in generale, dei soggetti in rapido movimento, come può accadere nelle feste più concitate. Addirittura la Nikon 1 S1 riesce ad andare oltre: disabilitando l’autofocus continuo, la velocità di scatto arriva a 60 fps con AF fisso sul primo scatto.

Ritroviamo anche le classiche modalità di scatto creativo, tra Snaphost Motion, ora potenziata con una sezione video più lunga e maggiori possibilità di controllo sulle immagini.

La qualità delle immagini rientra nei canoni della serie Nikon 1: dettaglio elevato e buona fedeltà dei colori. Continua a stupire il rapporto segnale / rumore, anche se rispetto alle 1 J2 e 1 V2, di cui abbiamo pubblicato recentemente la prova, è leggermente peggiorato, a partire dalla soglia di ISO 1600. Il piccolo sensore CX retroilluminato CMOS continua a fare un ottimo lavoro, anche se ribadiamo il concetto già espresso per la Nikon 1 J2: avere “solo” 10,1 megapixel è un fattore limitante quando si vuole operare in post produzione e/o effettuare ritagli, rendendo gli scatti più utili per la pubblicazione sul Web o per la stampa in formato cartolina.

Chi ama riprendere video apprezzerà la buona resa delle clip, registrate con audio stereo in formato Full HD 1080/30p o HD 720/60p, oltre alla modalità Slow Motion che arriva addirittura a 400 fps per una risoluzione di 640×240 pixel.

Conclusioni

La Nikon 1 S1 non introduce nulla di nuovo nella famiglia di mirrorless del produttore giapponese. Di fatto, è il nuovo modello pensato esclusivamente per i principianti, con un corpo più piccolo, controlli essenziali e un prezzo più concorrenziale.

La troviamo un’aggiunta molto intelligente alla serie 1, offrendo funzionalità evolute ma di facile accesso, qualcosa che sarà gradito soprattutto da chi non vuole perdere tempo prima di scattare, sicuro di produrre risultati di qualità e disponendo di una grande flessibilità nella ripresa.

Disponibile in tre colori – nera, bianca e cachi – e venduta al prezzo di 500 euro, la Nikon 1 S1 può diventare una minaccia per la rinnovata J3 che costa 650 euro), offre in più “solo” un set di controlli fisici più corposo e un sensore CX da 14,2 Mp, a parità, o quasi, di qualità e flessibilità degli scatti prodotti.

Notizie su: ,