QR code per la pagina originale

Rikomagic MK802 mini PC: la Smart TV in una chiavetta USB

Rikomagic MK802 Mini PC è un media center basato su Android ideale per trasformare qualsiasi televisore in una Smart TV.

7,3
Prezzo

€ 95

Giudizi
  • Caratteristiche7
  • Connessioni7
  • Prestazioni7
  • Qualità prezzo8
Pro

Applicazioni Android sulla TV, prezzo, Android 4.0 (ICS), supporto a Google Play

Contro

Pulsante si spegnimento assente, groviglio di cavi poco elegante

Rikomagic MK802 mini PC lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 7 agosto 2012

Non è una chiavetta USB né uno smartphone

Rikomagic MK802 Mini PC arriva dopo l’esplosione del fenomeno Android e la lenta affermazione sul mercato delle Smart TV. Era, infatti, legittimo attendersi un qualche punto di contatto tra i due mondi. E in effetti, negli ultimi tempi, sono comparsi sul mercato dei dispositivi aggiuntivi che estendono le funzionalità dei televisori tradizionali, trasformandoli in vere e proprie Smart TV.

In attesa che Android sbarchi direttamente sulle TV, Rikomagic MK802 Mini PC è, almeno alla vista, uno stick USB che permette di sfruttare gran parte delle applicazioni disponibili sulla TV tradizionale, equipaggiato con un processore da 1 GHz single core e con 512 MB o 1 GB di RAM, a seconda della versione scelta.

Rikomagic MK802 Mini PC è dunque piccolo, poco più grande delle internet key che vediamo tutti i giorni. Le plastiche appaiono abbastanza economiche al tatto, ma, non trattandosi di uno sistema indipendente, non ci sembra una limitazione alla quale dare troppo peso.

Essendo dotato di OS Android, si potrebbe essere indotti ad aspettarsi funzionalità tipiche di uno smartphone, ma non è così. Di tutti i sensori e la connettività che siete abituati a trovare sugli smartphone Android, nel Rikomagic MK802 Mini PC è rimasto veramente poco, il che è inevitabile visto il tipo di prodotto. Non ci sono accelerometri, GPS, Bluetooth, bussole, 3G/HSDPA, tantomeno un microfono, che avrebbe dato accesso a tutte le funzioni di riconoscimento audio di Android. Rimane invece il Wi-Fi 802.11 b/g/n, fondamentale per accedere a Internet.

I quattro lati evidenziano le principali connessioni disponibili: due porte USB host (una in formato microUSB), slot per schede MicroSD, un connettore HDMI e un connettore per l’alimentazione.

La confezione contiene, oltre all’alimentatore di rete, anche un adattatore microUSB/USB, il cavo HDMI e un cavo USB/MicroUSB. La documentazione che accompagna il Rikomagic MK802 Mini PC è ridotta a un misero manualetto inglese/cinese di 40 pagine in totale.

Il primo impatto

L’installazione del Rikomagic MK802 Mini PC è veramente immediata: basta collegare il cavo HDMI e l’alimentatore e il sistema è già pronto all’uso: dopo circa 70 secondi, il dispositivo termina l’avvio. Ci si accorge però dell’assenza di un dispositivo di puntamento. Se sui normali smartphone Android, ad esempio, ogni interazione passa attraverso lo schermo touchscreen, in questo caso l’approccio deve essere più tradizionale.

Galleria di immagini: Rikomagic MK802 Mini PC

Nelle nostre prove abbiamo optato per una coppia mouse/tastiera wireless già in nostro possesso. Al momento dell’acquisto, tuttavia, è possibile aggiungere alcune periferiche wireless opzionali. Nel nostro caso, tastiera e mouse wireless sono stati riconosciuti al primo colpo, senza operazioni aggiuntive. Per la tastiera il Rikomagic MK802 Mini PC ha assunto il layout inglese creando qualche iniziale disorientamento, ma nulla di più. Ad ogni modo, è possibile installare qualche hack dedicato al chipset adottato, per modificare qualche impostazione , ma noi ne abbiamo fatto a meno.

L’interazione con il Rikomagic MK802 Mini PC attraverso il mouse, inizialmente, disorienta un po’, ma basta qualche minuto per riprodurre le “strisciate” tipiche dell’utilizzo con il touchscreen, anche se si ha sempre l’impressione di risultare più lenti.

Sul campo

Sul versante processore, c’è da annotare l’adozione di una unità single-core Allwinner A10 (ARM Cortex A8) da 1 GHz che aiuta a ridurre i costi finali, con prestazioni tutto sommato più accettabili per un dispositivo economico come questo.

Il sistema operativo, tuttavia, non offre il massimo come reattività. Intendiamoci, non sono presenti lag impressionanti nel normale utilizzo, ma qualche incertezza nelle transizioni non rendono l’esperienza del tutto appagante.

Rikomagic MK802 Mini PC

La sezione video promette, almeno a livello hardware, la riproduzione di filmati fino 1080p. Nelle nostre prove ci siamo limitati a verificare la compatibilità di filmati DivX a diverse risoluzioni, prima caricando i film direttamente su una scheda MicroSD, poi collegando direttamente un hard disk esterno autoalimentato da 1 TB. Non abbiamo riscontrato particolari problemi, a parte qualche instabilità nel file manager installato di serie, subito sostituito con uno più stabile e completo.

Rikomagic MK802 Mini PC ha “digerito” gran parte dei file datigli in pasto e ha sostituito egregiamente il nostro box multimediale. C’è da dire, a onor del vero, che esteticamente un box multimediale appare molto più elegante e pulito mentre lo stick Android, se lasciato in bella vista, appare un groviglio di cavi decisamente poco raffinato.

Nella nostra prova abbiamo testato la versione del Rikomagic MK802 Mini PC con 1 GB di RAM e, visti i pochi euro di differenza, è senz’altro la versione che vi consigliamo di acquistare se siete interessati al prodotto. I benchmark che abbiamo eseguito non hanno premiato molto il dispositivo, ma le prestazioni complessive rimangono abbastanza apprezzabili.

La memoria interna, infine, è pari a 4 GB, ma con lo slot a disposizione è possibile utilizzare schede in formato MicroSD fino a 32 GB.

Software

Rikomagic MK802 Mini PC utilizza la penultima versione del sistema operativo Android (Ice Cream Sandwich 4.0.3), con l’interfaccia per tablet senza nessuna personalizzazione da parte del costruttore.

Una prima analisi del Rikomagic MK802 Mini PC ha mostrato la presenza delle principali applicazioni Google, in particolare Gmail e Google Play. La configurazione di un account Gmail ha permesso di accedere al market e di procedere con l’aggiornamento delle applicazioni presenti e con l’installazione di qualche applicazione aggiuntiva. Siamo rimasti leggermente sorpresi, tuttavia, dall’assenza della versione ufficiale di Gtalk, anche se in ogni caso è possibile installare messenger alternativi compatibili.

Anche la dotazione software non è stata modificata più di tanto. Se si escludono 4 programmi dedicati al mercato cinese, le uniche applicazioni aggiuntive che abbiamo trovato sono Skype e la demo di Documents To Go. Skype, in presenza di una webcam compatibile, dovrebbe consentire anche le videochiamate. Singolare, invece, la presenza dell’icona Navigatore in un sistema sprovvisto di GPS. È presente anche Angry Birds Space, molto divertente da giocare sullo schermo della TV.

Abbiamo stressato il Rikomagic MK802 Mini PC anche con diverse sessioni di navigazione Web con il browser di serie, attivando spesso anche il plug-in per le animazioni Flash. Con quest’ultimo attivo nelle pagine più pesanti, la navigazione ha mostrato qualche rallentamento analogo a quanto riscontrato con smartphone di potenza analoga. Non sappiamo se il sistema sarà aggiornato a Jelly Bean (Android 4.1), ma, se lo sarà, sicuramente perderà la compatibilità con Flash.

Gli “smanettoni” apprezzeranno sicuramente la possibilità di installare sistemi operativi alternativi ad Android: Ubuntu, Puppy e altre distribuzioni Linux. Gli utenti più smaliziati saranno lieti di sapere che si hanno sin dall’inizio i privilegi di root, con tutti i vantaggi e gli svantaggi del caso (specialmente per i meno esperti).

Conclusioni

Abbiamo “giocato” molto con il Rikomagic MK802 Mini PC, e con buona soddisfazione. Abbiamo accantonato per qualche settimana il nostro box multimediale, guadagnandone in termini di funzionalità e flessibilità. Quindi, ci auguriamo fermamente l’evoluzione di questo genere di dispositivi, sia come potenza che come usabilità.

Rikomagic MK802 Mini PC ci ha consentito di accedere a gran parte delle informazioni desiderate (meteo, news, posta elettronica, ecc.) senza accendere il PC o senza scomodare il nostro smartphone. Inoltre qualche applicazione Google, in particolare Currents, ci è apparsa veramente a proprio agio sullo schermo di un televisore. Altre applicazioni di terze parti non hanno gradito l’orientamento orizzontale dello schermo (ma è possibile forzarle, entro certi limiti), e solo poche si sono rifiutate di partire (Dropbox) o sono state giudicate non compatibili prima dell’installazione. A sorpresa, anche diversi giochi non hanno creato problemi (per esempio GTA 3), se utilizzati con la tastiera.

In definitiva, gran parte dei limiti riportati possono essere giudicati trascurabili, soltanto uno è grave a nostro giudizio: non esiste un pulsante di accensione/spegnimento. Questo significa che ogni spegnimento deve essere realizzato scollegando l’alimentazione, una soluzione un po’ troppo scomoda e brusca alla quale speriamo sarà posto un rimedio nei prodotti futuri.

Rikomagic MK802 Mini PC, nella versione da noi provata (1 GB di RAM), è disponibile al prezzo di circa 70 Sterline; con meno di 100 euro, spese di spedizione comprese, è possibile trasformare il vostro televisore in una Smart TV.

Notizie su: ,