QR code per la pagina originale

Samsung Gear IconX (2018): non solo auricolari

Non semplici auricolari wireless, ma dispositivi completi per l'ascolto della musica e il monitoraggio dell'attività fisica: ecco Samsung Gear IconX 2018.

Prezzo

€ 229

In offerta su Amazon

€ 220

Giudizi
  • Caratteristiche8,1
  • Design8,2
  • Dotazione7,8
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Lettore musicale con memoria interna, fitness tracker stand-alone, autonomia migliorata, buon software a supporto.

Contro

Qualità audio durante l'ascolto della musica non eccelsa, prezzo elevato.

Di , 30 novembre 2017

Non semplici auricolari wireless, ma un dispositivo smart e completo, che nonostante l’ingombro estremamente contenuto mette a disposizione funzionalità adatte al monitoraggio dell’attività fisica e all’ascolto della musica. I nuovi Samsung Gear IconX (2018) rendono superfluo portare con sé lo smartphone durante una camminata o una sessione di corsa, misurando in modo preciso le prestazioni e interagendo con l’utente tramite una guida vocale.

Design ()

Il design degli auricolari è studiato per adattarsi in modo confortevole all’orecchio, grazie anche alla possibilità di scegliere tappi e alette di varie dimensioni (forniti in dotazione all’interno del packaging). È così possibile dedicarsi alla sessione di allenamento o di fitness senza alcun tipo di preoccupazione. Entrambe le unità rimangono per tutto il tempo saldamente ancorate al padiglione, anche quando si corre, si salta o si eseguono esercizi. Nulla è stato lasciato al caso nemmeno in termini di look: si può scegliere tra le colorazioni Black, White e Air Superiority Blue.

Le dimensioni sono estremamente contenute: 18,9×26,4×26,0 mm, con un peso che si attesta a soli 6,3 grammi (per ogni auricolare). Grazie al rivestimento P2i Nano Coating il dispositivo garantisce la protezione contro gli spruzzi e il sudore.

Specifiche ()

È sufficiente dare uno sguardo alla scheda tecnica per capire che Gear IconX (2018) non è una semplice coppia di auricolari wireless. Nei pochi millimetri dell’involucro è racchiusa una memoria interna da 4 GB (3,5 GB a disposizione dell’utente) utile per il salvataggio delle canzoni da ascoltare durante lo svolgimento dell’attività fisica. In altre parole, si tratta di un piccolo lettore musicale: garantita la piena compatibilità con i formati MP3, M4A, AAC, WAV e WMA. Sono inoltre presenti due microfoni per ogni unità, un accelerometro e il sensore HR utile per rilevare la frequenza cardiaca. Altri parametri misurati sono la distanza percorsa, la velocità, la durata e le calorie bruciate.

Ognuno dei due auricolari include una batteria da 47 mAh e assicura un’autonomia fino a 3,8 ore di riproduzione musicale, 3,4 ore se si ascoltano i brani durante una sessione di allenamento, 1,6 ore con Bluetooth attivo e 1,5 ore se si effettua lo streaming wireless in esercizio. Il case ha una capacità pari a 315 mAh, sufficiente per effettuare due cicli di ricarica completi.

Funzionalità ()

L’edizione 2018 di Gear IconX è compatibile con tutti gli smartphone Android dotati della versione 4.4 KitKat (o successive) del sistema operativo. Per sfruttare al meglio le funzionalità offerte è però necessario essere in possesso di un telefono della gamma Samsung. Tutti i dati rilevati durante la sessione di allenamento possono poi essere sincronizzati con l’applicazione mobile S Health e inseriti in uno storico per tenere traccia dei progressi.

Particolarmente interessante e utile la modalità Ambiente, che se attivata consente di udire i rumori dell’ambiente circostante: in questo modo è possibile ascoltare i brani musicali salvati nello storage, ma senza mai perdere il contatto con il mondo esterno.

Gli auricolari Samsung Gear IconX (2018) nella colorazione Air Superiority Blue

Gli auricolari Samsung Gear IconX (2018) nella colorazione Air Superiority Blue

La connettività è garantita sia dalla presenza di una porta USB 2.0 che dal modulo Bluetooth 4.2 incluso. La gestione può essere effettuata anche via computer, grazie al software Gear IconX PC Manager.

Controlli touch ()

La superficie degli auricolari è in realtà un’interfaccia per i controlli touch, utili per gestire la riproduzione della musica senza interrompere ciò che si sta facendo: un singolo tocco per mettere in pausa o riprendere la riproduzione, due tocchi per passare al brano successivo o rispondere a una chiamata in ingresso, tre tocchi per tornare alla canzone precedente, uno swipe verso l’alto o verso il basso rispettivamente per alzare o abbassare il volume e un tocco prolungato per l’accesso al menu principale da cui selezionare la modalità Allenamento o quella Ambiente.

Prezzo e disponibilità ()

Il debutto sul mercato di Gear IconX (2018) di Samsung è fissato per il 24 novembre 2017. Il prezzo fissato per il lancio è 229,00 euro. All’interno della confezione sono inclusi, oltre agli auricolari, la custodia per la ricarica, i cuscinetti nelle taglie S, M e L, la guida rapida, un connettore USB, il cavo USB e tre alette (S, M e L).

Recensione ()

Partiamo da una considerazione, senza la quale non potremmo affrontare un’analisi obiettiva del prodotto: Samsung Gear IconX non è una semplice coppia di cuffie o auricolari in-ear, sebbene questo sia quanto suggerito dal design. L’etichetta di dispositivo indossabile meglio descrive la natura del prodotto, che nonostante il form factor integra un complesso e articolato insieme di tecnologie e funzionalità.

Sono auricolari wireless, ma anche fitness tracker e lettore musicale. Abbiamo avuto modo di provarli per un paio di settimane e ne è emerso chiaramente come il principale punto di forza sia costituito dalla loro capacità di funzionare in modo del tutto indipendente dallo smartphone. Cosa significa? Che non è necessario portare con sé il telefono durante una sessione di allenamento, una corsa oppure una camminata. La rilevazione di parametri come la distanza percorsa si è rivelata essere in linea di massima affidabile, ma va detto che se si desidera ottenere informazioni precise non si hanno alternative al portare con sé uno smartphone o uno smartwatch con modulo GPS.

Il livello di personalizzazione è elevato e, tramite l’app ufficiale messa a disposizione da Samsung, si possono gestire opzioni come quelle relative all’allenatore virtuale. In Gear IconX è infatti presente un personal trainer che offre consigli su come migliorare le performance mediante messaggi vocali: ad esempio, calcola il tempo necessario per completare il riscaldamento prima di avviare un esercizio, suggerisce quando è giunto il momento di aumentare il passo, comunica costantemente feedback sulle prestazioni in tempo reale e così via.

L'applicazione mobile per configurare Samsung Gear IconX (2018) e le sue funzionalità

L’applicazione mobile per configurare Samsung Gear IconX (2018) e le sue funzionalità

Gli auricolari svolgono anche la funzione di lettore musicale stand-alone: al loro interno si trova infatti una memoria da 4 GB in grado di ospitare circa un migliaio di brani, da trasferire in modalità wireless dallo smartphone oppure affidandosi a un apposito software in download gratuito per PC. A questo proposito, la qualità dell’audio riprodotto non ci è sembrata eccelsa (frequenze medie troppo in evidenza, bassi poco presenti), nemmeno agendo manualmente sull’equalizzazione durante lo streaming via Bluetooth.

Il sofware per il trasferimento della musica da PC a Gear IconX

Il sofware per il trasferimento della musica da PC a Gear IconX

Piuttosto comoda l’interazione con il touchpad per la gestione dei brani, anche se lo swipe impiegato per alzare e abbassare il volume talvolta, in movimento, finisce inevitabilmente per diventare un tap. In relazione ai comandi, tornerebbe utile in termini di autonomia un modo per spegnere completamente gli auricolari senza doverli per forza di cose riporre nel case.

La presenza di tappi e alette di diverse dimensioni all’interno del packaging li rende adattabili a pressoché qualsiasi orecchio e la possibilità di sfruttare il case come una batteria portatile per la ricarica è certamente un valore aggiunto. Come detto in apertura, i nuovi Gear IconX vanno intesi più come dispositivo indossabile o fitness tracker che come auricolari senza fili, con quest’ultima etichetta che finirebbe per sminuirne le funzionalità offerte. Un acquisto dunque consigliato a chi fa del fitness e della misurazione delle prestazioni una priorità. I dati raccolti durante gli allenamenti possono poi essere sincronizzati con l’app S Health di Samsung, così da tenere traccia dei progressi effettuati nel tempo.

L’autonomia è buona, di gran lunga superiore rispetto al modello precedente e in linea con quella dichiarata: si superano effettivamente le tre ore e mezza ascoltando la musica nello storage interno. Il supporto all’interazione con l’assistente virtuale Bixby, su smartphone Samsung, va considerato un altro valore aggiunto.

Notizie su: ,