QR code per la pagina originale

Sony Alpha A55:

Una velocità di scatto prossima ai valori delle reflex professionali usate dai fotografi sportivi

Prezzo

€ 799

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Prestazioni7
  • Dotazione8
  • Qualità prezzo8
Pro

Scatto in sequenza, display orientabile, facilità d'uso

Contro

Presenza di rumore sin da ISO 800

Sony Alpha A55 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 11 ottobre 2010

Tecnologia a specchio traslucido

La Sony Alpha A55 è una reflex innovativa ed è la prima del colosso nipponico, assieme alla A33, a integrare il nuovo sistema a specchio traslucido fisso. La presenza di questo specchio fa sì che la luce che entra nell’ottica divida il suo percorso tra due sensori: uno dedicato alla cattura dell’immagine, l’altro alla messa a fuoco automatica con rilevamento di fase. Ciò permette una gestione ottimale della funzione Live View in tempo reale e di visualizzare la scena che si sta riprendendo sull’ottimo display LCD orientabile Tru-Finder da 3 pollici o tramite il mirino elettronico di precisione.

Inoltre, questa tecnologia, conosciuta con il nome di Translucent Mirror, permette una messa a fuoco più accurata degli oggetti in movimento e ha permesso di realizzare una reflex dalle dimensioni particolarmente ridotte. Infatti, la Sony Alpha A55 può vantare un peso di 441 grammi, escluse batteria e schede di memoria. La possibilità di ruotare il display fino a un massimo di 270 gradi, inoltre, permette all’A55 di eseguire scatti praticamente da ogni possibile posizione. Queste due particolrità garantiscono una praticità d’uso invidiabile.

La sua qualità visiva è ottima, come quella del mirino elettronico formato da 1,15 milioni di punti. Il fatto di avere in dotazione uno specchio fisso, permette alla Sony Alpha A55 uno scatto in sequenza che può arrivare sino a 10 fps, al momento il più rapido tra le fotocamere a ottiche intercambiabili con sensore formato APS-C.

È stato progettato anche un nuovo sistema autofocus a rilevamento di fase a 15 punti che si è dimostrato particolarmente efficace. Come già accennato, è velocissimo e di ciò se ne avvantaggiano le riprese che vedono come protagonisti oggetti in movimento, anche rapido.

Il sensore integrato nella reflex è un Exmor APS HD CMOS che permette la cattura di riprese video HD alla risoluzione di 1.920×1.080i in formato AVCHD. La messa a fuoco automatica è attiva anche con i filmati.

Molte funzioni creative

Chi è alla ricerca di effetti speciali particolari, apprezzerà la funzione 3D Sweep Panorama che permette di catturare ampie scene visualizzabili tridimensionalmente su un televisore dotato di capacità 3D. La fotocamera può anche vantare la presenza del rilevatore GPS integrato col quale marcare immagini e filmati con le coordinate geografiche del luogo dove sono state riprese.

C’è poi la funzione Auto HDR, che è stata migliorata rispetto a quella presente su modelli precedenti. Permette di catturare tre fotogrammi con impostazioni di esposizione differenti e di fonderli in un’unica immagine perfettamente esposta sia nelle zone di luce, sia in quelle d’ombra.

La funzione di riduzione del rumore, poi, può operare anche su più fotogrammi (Multi-frame Noise Reduction). In questo caso sono catturati sei fotogrammi la cui sovrapposizione dovrebbe portare a un’immagine finale con presenza ridotta di rumore. Ottima, in questo caso, la possibilità di portare il valore della sensibilità sino oltre ISO 25.600.

Galleria di immagini: Sony Alpha A55

Per quanto riguarda le modalità scena, troviamo Ritratto, Paesaggio, Macro, Sport, Tramonto, Vista notte/Ritratto notte e Crepuscolo e, tra le impostazioni creative, è possibile regolare la fotocamera su Standard, Vivid, Ritratto, Paesaggio, Tramonto e Bianco e nero. Il flash integrato può vantare un numero guida di 12, ovviamente a ISO 100, e permette una copertura del campo visivo completo anche con ottiche da 18 mm.

La Sony Alpha A55 può utilizzare schede di memoria Memory Stick PRO Duo, Stick PRO-HG Duo e SD, compresi i formati SDHC e SDXC.

Giudizio finale

La Sony Alpha A55 è in grado di catturare delle ottime foto, ricche di dettagli e dai colori vividi e precisi. È, comunque, necessario fare un paio di precisazioni sulla sensibilità ISO. La prima è positiva poiché siamo riusciti ad avere delle foto utilizzabili, anche se ovviamente non perfette, alla sensibilità di ISO 12800. Questo valore può essere utilizzato in situazioni di emergenza e se non si necessitano stampe di grandi dimensioni. Probabilmente, la A55 ci ha dato le migliori immagini mai viste a questa sensibilità. Di contro, il rumore si fa evidente sin da ISO 800, penalizzando eccessivamente le foto. Inoltre, attivando la funzione di riduzione del rumore di cui abbiamo parlato, da un lato il rumore si fa meno evidente, dall’altro le immagini sono penalizzate dal punto di vista della definizione. Per questo, si consiglia di usare la reflex a valori di ISO bassi, almeno se si desidera avere fotografie perfette da ogni punto di vista.

Sono moltissime le funzioni creative che la Sony Alpha A55 mette a disposizione e, considerando anche l’ottimo display orientabile, ciò permette di personalizzare gli scatti nel migliore dei modi e di avere tra le mani uno strumento in grado di supportare adeguatamente la fantasia e l’inventiva del fotografo.

Inoltre la A55 è molto facile da usare, leggera da trasportare e intuitiva in ogni sua funzione. L’innovativa tecnologia a specchio traslucido, o se preferite Translucent Mirror, la rende perfetta per la fotografia d’azione, cosa sinora possibile solo con modelli professionali e molto più costosi.

Infine, i giudizi positivi sulla qualità dell’immagine possono essere applicati anche ai filmati in alta definizione, caratterizzati da una buona definizione e da colori vividi e realistici.

Notizie su: ,