QR code per la pagina originale

Sony Bravia X85: come al cinema

Sony Bravia X85 è un TV di gamma medio-alta con risoluzione 4K che punta tutto su un design elegante e minimale e su un’esperienza cinematografica.

Prezzo

€ 1.699

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design9
  • Prestazioni8,5
  • Qualità prezzo8
Pro

Estetica raffinata, finiture eccellenti, eccezionale fedeltà e brillantezza dei colori, definizione da primo della classe, upscaling efficace su ogni tipo di contenuto

Contro

Contrasto contenuto, nero poco profondo, webcam esterna

Sony Bravia X85 lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 27 gennaio 2015

4K, una corsa inarrestabile

La corsa al 4K sembra inarrestabile: il 3D, fino a un paio di anni fa sulla bocca di tutti, è una semplice funzione accessoria, messa in secondo piano dalla piattaforma Smart TV. Al centro delle attenzioni sta la risoluzione 4K Ultra HD, in quella che è la sua prima forma di applicazioni al mondo dell’intrattenimento domestico.

Quello che manca ancora alla tecnologia 4K per fare affermarsi è la maturazione della piattaforma, mancando ancora contenuti broadcasting, streaming e su supporto fisico. Nella speranza che l’attesa sia alquanto ridotta, intanto ci si può godere l’esperienza cinematografica assicurata da alcuni prodotti particolarmente curati, come questo Sony Bravia X85 qui in versione 55”.

È un televisore Ultra HD di gamma medio-alta e dal design minimale che nasconde contenuti tecnologici di livello assoluto: pannello LED Edge Triluminos, speaker Long Duct tecnologia ClearAudio+ e processore di immagine X-Reality Pro.

Design essenziale

Rispetto al top di gamma Bravia X9, che integra un completo e sorprendente set di altoparlanti a fianco dello schermo, per un’esperienza cinematografica di altissimo livello, questo Bravia X85 presenta un design tradizionale, ma non per questo banale.

Tutto è all’insegna del minimalismo più spinto, a partire dalla cornice che circonda l’ampio schermo da 55”, per finire con lo spessore ridottissimo. Da spento, l’impressione è di un oggetto su cui ha messo mano un designer di grido, e l’impronta stilistica del Bravia X85 è chiara: eleganza minimale servita da materiali di qualità.

La realizzazione è di livello assoluto, con ampio uso di metallo tra cui i solidi piedini di appoggio triangolari, collocabili ai bordi e capaci di sostenere tutto il peso di un pannello così grande. Questa è una sorpresa, essendo abituati a basi ben più voluminose e pesanti.

Solo la minuscola videocamera Full HD integrata, con sensore Exmor R for TV, sporca il design: la cornice minimale e lo spessore contenuto del pannello hanno impedito un’integrazione a scomparsa.

Galleria di immagini: Sony Bravia X85, le foto

Connettività

Volto lo sguardo sul pannello posteriore, è possibile notare come anche la connettività del Bravia X85 non deluda affatto. Disposti come da tradizione su un lato, si sono quattro ingressi HDMI 2.0, di cui due con supporto MHL, tre porte USB di cui una alimentata per il collegamento di hard disk esterni con funzione di registrazione, doppio tuner DVB-T2/S2, slot Common Interface e i tradizionali collegamenti audio e video.

Non manca la connessione di Rete via cavo, oltre all’indispensabile supporto di Wi-Fi, con supporto di Wi-Fi Direct, e Bluetooth. Si sente invece la mancanza dell’ingresso DisplayPort, per il collegamento del televisore con un computer, anche se è possibile utilizzare una comune porta HDMI (sebbene non sia propriamente la stessa cosa).

Controllo remoto

Per il controllo remoto del Bravia X85 è disponibile un telecomando tradizionale affiancato da un controller touch con funzione NFC, concepito per semplificare l’utilizzo delle funzionalità interattive del televisore.

Entrambi, purtroppo, appaiono di costruzione economica, con un calo di qualità rispetto al telecomando tradizionale di un analogo top di gamma (anche uno stesso Sony di un paio di anni fa). Inoltre c’è un grande affollamento di tasti e funzioni intorno al pad centrale.

Meglio dunque sfruttare il One-Flick touchpad, accoppiabile via NFC con uno smartphone o un tablet compatibile per un mirroring dello schermo via Miracast.

Buono il supporto offerto dall’app per dispositivi mobile TV Side View, anche se dalle funzionalità non così profonde ed estese, dato che è poco più che una guida tv interattiva e un telecomando virtuale.

Smart TV : funzionalità estese

Ad ogni modo, il controller One-Flick touchpad aiuta a gestire il Bravia X85 nelle sue funzioni opzionali, per navigare tra i vari menu dell’interfaccia Smart TV. Questa non è estesa come analoghi modelli della concorrenza, forse perché Sony ha preferito concentrarsi sull’esperienza cinematografica e sulla massima qualità video.

L’interfaccia è semplice, con un design minimale che denota anche una soddisfacente supporto della risoluzione 4k. La barra superiore permette di spostarsi velocemente tra la lista dei programmi consigliati, dei film, degli album fotografici, della raccolta musicale, o delle applicazioni. Per i contenuti multimediali, è possibile accedere al catalogo Sony Video Unlimited e Music Unlimited, o all’archivio cloud Playmemories Online per le foto, altrimenti alla propria rete domestica o archivio USB collegato al televisore.

La configurazione dell’accesso remoto alle librerie contenute sui propri PC è semplice e immediata e, grazie a un media player particolarmente capace e flessibile (compatibile con il formato H.264 e pronto per un upgrade allo standard HEVC H.265), è possibile riprodurre tranquillamente anche filmati ad alta risoluzione.

Tornando alle app integrate, è presente una lista non così estesa, ma non mancano le più interessanti: Facebook, Twitter, Skype e YouTube.

Profilo cinematografico

Sony non si è concentrata sulla Smart TV e neppure sulla app per smartphone e tablet, dunque, preferendo curare altri aspetti di questo Bravia X85. Lo dimostra il menu per il controllo dei parametri, che permette una gestione totale delle impostazioni video.

Già i preset funzionano bene nella maggior parte delle situazioni, ma una mano capace e un po’ di pazienza iniziale possono davvero tirare fuori il meglio da questo eccellente pannello.

Si riesce a ovviare, ma solo parzialmente, a quello che è l’unico difetto del televisore: un livello del nero non così profondo. Questo, insieme a un rapporto di contrasto non così elevato, sono le due vere pecche del Bravia X85, altrimenti convincente sotto ogni sino aspetto che riguarda l’esperienza cinematografica.

Probabilmente, la causa di ciò risiede nella tecnologia global dimming non particolarmente raffinata, con immagini che, sì, sono ultra definite, con colori naturali e vivaci, ma con la tendenza a un appiattimento della scena, soprattutto quando si guarda il televisore in una stanza buia. Il nero non è mai davvero tale e la retroilluminazione del display prende il sopravvento. Solo nelle scene più luminose non si nota questo aspetto, mentre nelle altre si può ovviare agendo sul controllo dinamico della retroilluminazione, anche se l’effetto viene solo “addolcito” e non eliminato.

Un vero peccato, perché il dettaglio e la resa cromatica sono incredibili, i veri punti di forza di questo modello, insieme alla tecnologia di upscaling dei contenuti che lavora in modo soddisfacente anche con quelli in bassa definizione. Con fonti Full HD il motore grafico X-Reality Pro lavora al meglio delle possibilità, con la risoluzione nativa che mitiga in parte il basso rapporto di contrasto. Nel complesso, questo è uno dei TV che meglio gestisce il pannello Ultra HD 4K anche in assenza di contenuti nativi.

Passando alla qualità audio, un design così essenziale ha portato a dei sacrifici, con altoparlanti minimali annegati nel corpo principale: la potenza è contenuta, la risposta sui toni più bassi è limitata, ma per fedeltà e pulizia del suono il Bravia X85 supera l’esame, fermo restando la necessità di una Soundbar per godere davvero di un sonoro all’altezza delle attese. Sony per l’appunto consiglia il kit Casse Home Theatre 2.1 Wireless, un sistema 2.1 con Soundbar e subwoofer senza fili.

Conclusioni

La competizione nel giovane mercato Ultra HD 4K è sempre più serrata, con i vari contendenti che puntano su un fattore piuttosto che su un altro per avre la meglio. Sony ha deciso di mettere da parte tutto quello che rientra in ambito “gadget”, trascurando pur senza esagerare la parte Smart TV e prediligendo la pura qualità video.

La scelta del brand giapponese è positiva perché il Bravia X85, pur essendo “solo” un TV di gamma medio/alta, eccelle da questo punto di vista, fermo restando un paio di limitazioni in fatto di contrasto poco elevato e di neri poco profondi.

Accoppiato a un sistema audio 2.1, questo Bravia X85 potrà certamente fare la felicità di chi vuole investire sul futuro, godendo subito dei contenuti già disponibili, sia a risoluzione tradizionale sia HD, su un pannello ultra definito grazie alla potente ed efficace funzione di upscaling e a un media player di ultima generazione.

Notizie su: ,