QR code per la pagina originale

Sony Ericsson Aino:

Un terminale completo ed accattivante, con una ricca sezione multimedia

Prezzo

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Connessioni8
  • Design8
  • Qualità prezzo7
Pro

HSDPA e Wi-Fi, fotocamera, multimedia

Contro

Prezzo, touschscreen parziale

Sony Ericsson Aino lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 19 marzo 2010

Tastiera slide e scocche solide

Il Sony Ericsson Aino è una delle nuove proposte del costruttore nippo-finlandese arrivata sul mercato in occasione del periodo pre-natalizio. Si tratta di un cellulare GSM (850/900/1800/1900 MHz) e UMTS di tipo slide, quindi con tastiera scorrevole. La scelta di una tastiera scorrevole ha permesso l’adozione di un grande schermo (da 3 pollici) che monopolizza la parte frontale, donandogli un aspetto sobrio, ma decisamente elegante.

Le scocche appaiono ben assemblate e con una generale sensazione di solidità. Anche lo slider appare solido, senza gioghi particolari, almeno all’inizio.

La tastiera del Sony Ericsson Aino è composta da tasti piccoli, ma abbastanza precisi. Il pad centrale viene utilizzato per la navigazione tra i menu: in realtà lo schermo è di tipo touchscreen, ma tale funzionalità è attiva solo a cellulare chiuso e per controllare le funzionalità multimediali. È una scelta singolare e non pienamente condivisibile, ma all’atto pratico abbastanza logica.

Ai lati dell’Aino si trovano il connettore proprietario, come da tradizione Sony Ericsson, per la ricarica/collegamento al PC, e i pulsanti per la regolazione del volume e il controllo della fotocamera.

Il Sony Ericsson Aino è dotato anche di un ricevitore A-GPS e di una radio FM, utilizzabile dopo aver collegato gli auricolari.

Le dimensioni sono abbastanza ridotte (104x50x15,5 mm) mentre il peso, leggermente sopra la norma (134 g), ma tutto sommato non eccessivo. In ogni caso non appare mai troppo ingombrante o pesante.

Un’ottima fotocamera da 8.1 MPixel

Il Sony Ericsson Aino si presenta bene fin dalla confezione, abbastanza ricca. Oltre alla classica dotazione (manuali, cavo dati, auricolari e manuali), troviamo anche una basetta per la ricarica e un pratico auricolare Bluetooth (MH100) di buona qualità e dalla discreta autonomia, dotato inoltre di un jack da 3,5 mm e di una serie di pulsanti per scorrere i brani nell’utilizzo multimedia del telefono. La basetta può essere utilizzata per ricaricare il si il cellulare sia l’auricolare Bluetooth.

Galleria di immagini: Sony Ericsson Aino

Lo schermo ha una risoluzione di 240×432 pixel ed è in grado di visualizzare fino a 16 milioni di colori. È molto luminoso e brillante, molto gradevole da guardare dunque.

Il Sony Ericsson Aino possiede anche un’ottima fotocamera da 8 megapixel. Le immagini sono chiare, ben contrastate, ed è possibile impostare il formato 16:9. Il software di gestione non è molto ricco in quanto a funzionalità, ma ha il minimo indispensabile (macro, auto, ecc.). C’è anche il flash LED, non molto potente a dir il vero.

Abbiamo riscontrato, almeno nell’esemplare in nostro possesso, un certo rallentamento nel salvataggio, ma è forse un problema legato alla MicroSD utilizzata, diversa da quella da 8 GB che fa parte della normale dotazione di serie.

Anche nella cattura (640×352 pixel e 24 fps) e nella riproduzione dei video il Sony Ericsson Aino si comporta molto bene. In questo caso, inoltre, l’utilizzo del touchscreen risulta molto comodo. Anche l’audio esterno appare di buona qualità.

C’è anche un accelerometro che provvede alla rotazione automatica dello schermo, passando dalla vista verticale (o portrait) a quella orizzontale (o landscape).

La connettività, infine, è di buon livello, annoverando, tra le caratteristiche salienti, oltre al Bluetooth, anche il Wi-Fi e il supporto per HSDPA (fino a 3,6 Mbps). Singolare è la possibilità di collegamento a una Sony PlayStation 3, ma solo per gestire la parte multimediale della console, quindi niente gamepad remoto.

Un terminale completo ed accattivante

Il Sony Ericsson Aino utilizza un sistema operativo proprietario. L’interfaccia appare molto intuitiva e facile da utilizzare, sin dalla prima accensione. Purtroppo, non è possibile installare programmi aggiuntivi, se non le solite applicazioni J2ME (in particolare, consigliamo Opera Mini, visti i limiti abbastanza importanti del browser installato).

È possibile sfruttare il GPS integrato per la navigazione, ma richiede il continuo scaricamento dei dati dalla rete e ciò lo rende decisamente poco pratico, se non del tutto inutilizzabile. Tuttavia il GPS può essere utilizzato anche per geotaggare le foto prese con la fotocamera.

Il Sony Ericsson Aino utilizza una batteria da 1.000 mAh, in grado di garantire poco più di un giorno lavorativo, con un utilizzo abbastanza intenso (traffico dati e chiamate). Non è un valore da record, ma è comunque accettabile, viste le caratteristiche del terminale.

La ricezione e la qualità audio nelle chiamate rimangono sempre di elevata qualità, come è lecito aspettarsi da Sony Ericsson.

Nel complesso, dunque, il Sony Ericsson Aino è un terminale davvero di buon livello, completo e molto accattivante. La sezione multimedia è sicuramente di livello superiore come qualità e dotazione, in particolare per l’auricolare Bluetooth e la fotocamera. Tuttavia, il prezzo, prossimo ai 500 euro, rappresenta un importo sicuramente elevato anche per un dispositivo di qualità come questo.

Notizie su: ,