QR code per la pagina originale

Sony HDR-CX730E: videocamera amatoriale, qualità (semi) professionale

Sony HDR-CX730E è una videocamera amatoriale top di gamma, capace di un’eccellente qualità dell’immagine, con una riproduzione naturale dei colori.

Prezzo

€ 999

Giudizi
  • Caratteristiche9,5
  • Dotazione8,5
  • Prestazioni9,5
  • Qualità prezzo8,5
Pro

Eccellente qualità dell’immagine, stabilizzazione efficace, schermo touch luminoso e definito, menu intuitivo

Contro

Autofocus in crisi con luce artificiale, schermo touch “solo” da 3”, durata della batteria appena discreta

Sony HDR-CX730E lo trovi anche su    Scopri gli sconti

Di , 8 febbraio 2013

Top di gamma

La Sony HDR-CX730E è una videocamera amatoriale con la quale il colosso nipponico ha recentemente aggiornata la propria gamma, di cui fa parte anche la nuova HDR-TD20VE, specificamente progettata per il 3D.

Si tratta di una videocamera Full HD 1080p con zoom ottico 10x (digitale fino a 17x), un sensore CMOS retroilluminato Exmor R da 6,65 milioni di pixel, una completa dotazione di porta input/output, un mirino elettronico, e una slitta per gli accessori.

Per dotazioni, prestazioni e fascia di prezzo è la Sony HDR-CX730E è la diretta concorrente del prodotto più rappresentativo di questa categoria, la Panasonic HC-X900. Un particolare fondamentale, però, le separa: mentre la Panasonic ha tre sensori distinti da 1/4,1” per luce rossa, verde e blu, la videocamera Sony ne prevede uno solo di dimensioni più generose, da 1/2,88 pollici.

Qualità video e audio

La qualità dei video prodotti dalla Sony HDR-CX730E in formato AVCHD è davvero eccellente. Il girato appare naturale, quasi come se si stesse osservando la scena con i propri occhi, tanto i colori sono sorprendentemente ben riprodotti. Un aspetto, questo, che apprezziamo in particolar modo, non rendendo necessario alcun aggiustamento dedicato in post produzione a meno di intenti creativi.

La messa a fuoco è encomiabile, per immediatezza e precisione soprattutto in ambienti aperti e/o con predominanza di luce naturale. Anche il dettaglio è elevatissimo, tanto è che possiamo affermare tranquillamente che i filmati registrati dalla HDR-CX730E sono degni del marchio Full HD. La compressione è limitata, con una nitidezza mozzafiato per come sono rese le scene.

Galleria di immagini: Sony HDR-CX730E, le foto

Sono i piccoli dettagli che colpiscono in particolare, così come la morbidezza e la pulizia nelle transizioni tra luce e ombra. Sembra che nulla scappi alla potente combinazione di ottica e sensore della videocamera Sony.

Un terzo responsabile dell’eccellente qualità d’immagine della Sony HDR-CX730E è il suo sistema di stabilizzazione dell’immagine che troviamo già attivato all’accensione della videocamera. La tecnologia Sony SteadyShot è matura e funziona senza tentennamenti nelle situazioni più disparate, dalla ripresa di bambini che giocano, a oggetti in rapido movimento come negli sport outdoor (sci, mountain bike, ecc.).

Naturalmente, la HDR-CX730E non è perfetta. La messa a fuoco automatica va in crisi quando si filma in spazi relativamente chiusi e/o con predominanza di luce artificiale. Come altre videocamere di pari livello, inoltre, compare il rumore nelle riprese in condizioni di scarsa luminosità, anche se il livello è comunque accettabile.

La videocamera scatta anche fotografie di buona qualità, con risoluzione fino a 24,1 megapixel.

Spostandoci sul versante audio, la videocamera Sony registra in formato Surround 5.1, con una buona qualità complessiva e con un’interessante funzionalità integrata: lo schermo touch visualizza i livelli di tutti e cinque i canali audio così da poter evitare lo sgradito fenomeno del clipping audio.

Ottica

L’obiettivo zoom Carl ZeissVario-Sonnar T* 10x (26-260 mm f:1,8-3,4) mantiene alta la qualità dell’immagine sull’intero range. La stabilizzazione attiva, che agisce sia sui movimenti orizzontali sia su quelli verticali, deve essere disattivata solo per usare lo zoom ottico.

È invece possibile usare una delle altre modalità, come la Balanced SteadyShot, per spingere lo zoom ai suoi limiti. Impostando lo stabilizzatore su Active SteadyShot, la videocamera attiva di default l’estensione a 17x con la qualità che ne risente in minima parte: abbiamo rilevato un leggero effetto alone su alcuni oggetti e un più evidente, ma comunque accettabile, ammorbidimento del fuoco.

Schermo touch e menu

La Sony HDR-CX730E impressiona anche oltre la pura qualità di registrazione. Abbiamo apprezzato in particolar modo l’impressionante display touchscreen da 3” e 921.600 pixel, con risoluzione e luminosità sopra la media. Non solo riproduce la scena ripresa in modo naturale e realistico, ma è anche usato per visualizzare un menu facile e intuitivo da usare per quanto è ben organizzato: le icone e le voci sono piacevolmente leggibili ed esteticamente riuscite.


Il touchscreen è sorprendentemente reattivo per essere di tipo resistivo e non capacitivo. Un piccolo appunto dobbiamo farlo, però: alcune icone sono troppo ravvicinate, quindi è facile premere erroneamente il pulsante di registrazione quando si vuole semplicemente agire sullo zoom digitale.

Solo gli amanti dei tasti fisici possono rimanere spiazzati dai comandi concentrati quasi esclusivamente sul touchscreen, ma avremmo comunque preferito un formato da 3,5” come sul principale concorrente Panasonic.

La Sony HDR-CX730E prevede anche un mirino elettronico, che visualizza informazioni essenziali quali zoom e indicatore di carica, funzionando solo ed esclusivamente quando il display touch è chiuso.

Connettività e autonomia

Come si addice a una videocamera di fascia alta come questa HDR-CX730E, la lista delle connessioni è davvero completa: ingresso microfono e uscita audio entrambi da 3,5 mm, uscita A/V, porta miniHDMI, uscita miniUSB per la connessione PC e una slitta alimentata per gli accessori opzionali.

La batteria Li-Ion ha una riserva di carica appena discreta, assicurando quasi due ore e mezza di registrazione a piena risoluzione e con lo stabilizzatore attivo. Meglio portarsi nella borsa almeno una seconda batteria di riserva.

Conclusioni

L’eccellente qualità delle immagini e fedeltà dei colori, l’efficace stabilizzazione, il capace schermo touch, così come la connettività completa, ci portano a considerare la Sony HDR-CX730E come una delle migliori videocamere sul mercato nella propria categoria, se non la migliore.

È dedicata all’appassionato esigente che desidera un prodotto che lo soddisfi sia nell’utilizzo sia nella qualità delle clip registrate.

Non abbiamo dubbi, è tanto piacevole da usare quanto il guardare il girato per liberare tutta la propria creatività nel montaggio, contando su scene riprese con sorprendente naturalezza e realismo.

Notizie su: ,