Speciale Infinity: la tv è in streaming

Infinity

Infinity: lo streaming secondo Mediaset

Mediaset si lancia nell'universo dello streaming con Infinity, un nutrito catalogo di contenuti on demand e a noleggio. Cinema, serie TV, fiction, cartoni animati e ultimi blockbuster: la libreria contiene migliaia di titoli di immediata riproduzione, anche su un insieme ben nutrito di dispositivi come le console e Chromecast.

Dal prezzo base di 6.99 euro, salvo cicliche promozioni, il punto di forza di questa piattaforma è da rilevarsi nei contenuti decisamente variegati, per un ampissima possibilità di scelta per il consumatore finale. Completa l'offerta la possibilità di usufruire del servizio due persone contemporaneamente, purché su dispositivi diversi.

Di

Mediaset si lancia nell’universo dello streaming online con un servizio completamente on demand: Infinity. Un mondo fatto di film, serie TV, cartoni animati, fiction e contenuti a noleggio, fruibili su un nugolo ben nutrito di dispositivi.

Infinity: libreria e offerta

Da oltre trent’anni fra i leader del mondo televisivo italiano, Mediaset affronta la nuova sfida dello streaming proponendo un’ampia offerta di contenuti, per un catalogo decisamente variegato. Nel singolo abbonamento è infatti garantito l’accesso sia al cinema on-demand che alle produzioni di stampo televisivo, mentre i contenuti a noleggio sono acquistabili singolarmente. Con la sottoscrizione base, su Infinity si può fruire dei seguenti contenuti:

  • Cinema: oltre 5.000 titoli divisi per genere, dall’avventura al western, passando per il comico e le commedie;
  • Serie TV: alcune delle serie TV a stagione completa, sia già andate in onda sui canali Mediaset che di fresca introduzione, come “Orange Is The New Black”;
  • Fiction: tutti i cult delle produzioni Mediaset, con un forte accento al poliziesco;
  • Cartoni: dagli anime completi alle stagioni intere di alcuni fra i cartoni più amati di sempre.
  • Cinema Live: un canale in streaming con pellicole 24 ore su 24.

Nella sezione Noleggio, invece, sono disponibili film di recentissima introduzione, alcuni dei quali da poco disponibili in DVD, acquistabili a tariffa singola.

Infinity: prezzo e promozioni

Il prezzo per l’accesso a Infinity è di 6,99 euro al mese, senza alcun vincolo per l’utente: in qualsiasi momento è possibile interrompere la propria sottoscrizione. Ciclicamente vengono poi lanciate nuove promozioni: nel dicembre del 2014, ad esempio, è stato possibile approfittare di un anno di sconto a 4,99 euro al mese sempre senza nessun vincolo. Non ultimo, il servizio può essere gratuitamente provato per 15 giorni, anche se sarà comunque necessario fornire i dati della propria carta di credito per una transazione simbolica di verifica. I metodi di pagamento accettati sono le carte di credito, le carte di debito e PayPal.

L’azienda ha voluto però pensare anche a chi non dispone di una carta o ancora non usa l’home banking, creando un servizio di pagamento completamente svincolato. Il tutto è possibile tramite Infinity Pass, credito prepagato da acquistare online, nelle ricevitorie Sisal o nei negozi aderenti all’iniziativa.

Dispositivi e requisiti

Infinity, dispositivi

Infinity, dispositivi

Infinity è compatibile con un buon bacino di dispositivi, dal computer ai tablet, passando dalle console ai decoder abilitati. L’utente potrà associare un massimo di 5 terminali al proprio account, due dei quali potranno fruire della visione in contemporanea purché siano dispositivi diversi. Per fare un esempio, all’interno dell’ambiente domestico si potrà vedere un contenuto sul computer e un altro su console, anche nello stesso istante.

Fra i terminali compatibili si elencano:

  • Computer: Windows Vista e successivi, OS X Snow Leopard 10.6 e successivi;
  • Dispositivi Apple: iPhone e iPad aggiornati a iOS 6 e successivi;
  • Dispositivi Android: alcuni smartphone e tablet Google, Asus, Samsung, Acer e Sony, a cui si aggiunge la linea Fire di Amazon;
  • Console: PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox One;
  • Smart TV: modelli Samsung 2012 e 2013, televisori Tivùon 2013, alcuni modelli della linea Sony TV, i TV OLED LG;
  • Chiavette HDMI: Google Chromecast;
  • Altri dispositivi: alcuni lettori blu-ray Samsung e i decoder del digitale terrestre abilitati.

La fruizione su computer avviene tramite uno dei browser compatibili: Internet Explorer, Chrome, Safari e Firefox. Inoltre, per il suo funzionamento il servizio prevede l’installazione del plugin di Microsoft Silverlight. La gestione dei dispositivi abilitati avviene nella sezione “Il Tuo Account”, nel menu “Dispositivi abilitati”.

Infinity: quale connessione?

Per accedere ai contenuti Infinity in streaming è necessaria una connessione con prestazioni sufficienti a garantire una visualizzazione fluida dei contenuti. Per valutare se la propria connessione ben si adatti ai requisiti richiesti, occorre attenersi alle indicazioni fornite da Infinity:

La tua connessione internet deve avere una velocità di almeno 1.3 Mbps per visualizzare i contenuti in Standard Definition (è preferibile una velocità di almeno 2.1 Mbps) e 4.5 Mbps per i contenuti in High Definition.

Per accedere tramite un Set Top Box i requisiti sono superiori (minimo 1.9 Mbps, consigliato 2.7 Mbps e 5.4 Mbps per HD).

Interfaccia e funzionamento

Infinity, login

Infinity, login

L’iscrizione a Infinity è decisamente semplice: oltre alla possibilità di creare un account con i consueti dati anagrafici, è possibile ottenere l’accesso anche semplicemente immettendo le proprie credenziali Facebook. Al primo avvio si verrà quindi trasportati in un procedura guidata, dove inserire i propri dati di fatturazione nonché scegliere il tipo di abbonamento. Questa fase può essere saltata, per passare direttamente al periodo di prova e scegliere in un secondo momento.

L’interfaccia è in pieno stile minimalista, con le locandine di film e serie TV semplicemente riportate in elenco su sfondo bianco. La stessa grafica è in uso anche sulle applicazioni mobile che, di fatto, sono praticamente un porting responsive del sito. Dal menu della barra superiore sarà quindi possibile scegliere la propria aree d’interesse, dal cinema al noleggio, ognuna delle quali è divisa in sottomenu per genere. Trovato il contenuto da riprodurre, basta cliccare sulla locandina per trovare una breve sinossi e avviare la riproduzione. Si consiglia, tuttavia, di utilizzare i filtri messi a disposizione: la ricerca non è sempre immediata data l’enorme varietà del catalogo, così si potranno organizzare i risultati per anno, per popolarità e molto altro ancora. Particolarmente utile è l’ordinamento a scadenza, pensato per riportare quei film che stanno per sparire dalla piattaforma poiché al termine del periodo di concessione dei diritti. Un modo rapido per non perdersi nessun blockbuster.

Avviata la riproduzione, basterà cliccare sui menu a lato della barra di progressione per regolare qualità, lingua di riproduzione e titoli. Qualora si possedesse un dongle Chromecast, sarà sufficiente cliccare sull’apposita icona per avviare la riproduzione sul televisore. Funzione degna di nota è quella, unicamente per smartphone e tablet, di poter scaricare alcuni contenuti per una visione offline, limitata però nel tempo, solitamente entro 48 ore. Un’opzione utile soprattutto a chi è solito imbarcarsi in lunghi viaggi e non può fare affidamento alle connessioni 3G e 4G dato il monte dati limitato.

Galleria di immagini: Infinity, tutte le immagini

Non solo streaming: il download

Infinity basa il proprio funzionamento sullo streaming, ma in realtà abilita una funzione ulteriore e di grande utilità: si tratta della possibilità di scaricare i contenuti per una visualizzazione successiva, laddove la copertura di banda non è disponibile (ad esempio per un viaggio o un’uscita fuori porta senza tagliare il filo virtuale che lega l’utente alle proprie serie o ai propri film preferiti).

Spiega l’assistenza Infinity sul sito ufficiale:

Basta selezionare il contenuto dal catalogo Infinity e, una volta visualizzata la scheda del film, cliccare DOWNLOAD per avviare lo scaricamento del video che sarà così inserito nella coda di scaricamento, consultabile in ogni momento nella sezione Download.

Il servizio è attivo anche sotto rete 3G, ricorda però che in questo caso il costo del traffico dati dipende dal piano tariffario e non è in alcun modo compreso nella sottoscrizione a Infinity. Per bloccare il download sotto rete 3G è sufficiente deselezionare la voce “Download sotto 3G” nella sezione “Impostazioni” del menu principale.

Ogni download ha una data di scadenza, dopo la quale il contenuto è destinato a scomparire, e l’accesso al servizio è completamente gratuito. Il download del file mette a disposizione il file per 7 giorni, ma dopo il click sul pulsante “Play” si hanno soltanto 48 ore per completare la visualizzazione del contenuto.

Considerazioni

Mediaset ha deciso di puntare su un’offerta davvero aggressiva per conquistare i maniaci dello streaming, forte di un catalogo trentennale ricchissimo. E sembra essere stata anche attenta alle necessità tipiche dell’utente moderno, garantendo un supporto ben ampio ai maggiori dispositivi in circolazione, nonché prevedendo una fruizione contemporanea. La possibilità di sfruttare il servizio tramite Chromecast, anche in HD su alcune pellicole e quando la propria connessione lo permette, è certamente un valore aggiunto che sarà apprezzato dai clienti più tecnologici.

Nonostante un catalogo cinema molto vario, è doveroso però sottolineare come molti titoli risultino forse un po’ datati, anche ben oltre alle necessità degli appassionati del cinema cult. Una questione su cui l’azienda sta però cercando di rispondere prontamente, così come la sezione “In arrivo” dimostra: praticamente a cadenza settimanale vengono aggiunti nuovi film. Eppure, nonostante un approccio votato alla quantità e alla vastità del catalogo più che alle recentissime produzioni, Infinity riesce a mantenere le promesse cercando di rispondere a tutti i gusti. Nota di merito è inoltre l’inclusione di una sezione dedicata ai bambini.

Sul fronte delle serie TV, infine, la scelta non è molto ampia, ma un merito del servizio è comunque quello di tentare di proporre alcuni dei serial di culto deglo ultimi anni. Mediaset si è infatti conquistata i diritti online per la diffusione di “Orange Is The New Black”, “Breaking Bad”, “Weeds”, “Big Bang Theory” e “Mad Men”.