Speciale iPhone 7

iPhone 7

iPhone 7, rivoluzione fotografica

Ecco il nuovo iPhone 7. Esteticamente simili ai predecessori, il design migliora grazie all'impiego di nuove tecnologie di anodizzazione e sabbiatura, nonché con l'introduzione dei nuovi modelli "Black” e "Jet Black”. Vi è un nuovo tasto Home, completo di Touch ID, nonché schermi da 4.7 e 5.5 pollici più luminosi e compatibili con lo standardLa potenza di iPhone 7 e iPhone 7 Plus è garantita dal nuovo processore quad-core A10 Fusion, accompagnata da ottime qualità fotografiche: iPhone 7 monta infatti una fotocamera posteriore da 12 megapixel, dall'alta sensibilità grazie al processore IPS. iPhone 7 Plus, invece, ha doppia fotocamera con grandangolo e teleobiettivo.

Di

Nel corso dell’evento Apple del 7 settembre 2016, organizzato presso il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, la società di Cupertino ha presentato al mondo la nuova linea degli iPhone 7. Si tratta di smartphone esteticamente vicini ai predecessori iPhone 6S, ma dalle caratteristiche hardware del tutto migliorate. Si tratta, infatti, della generazione di iDevice più veloce e performante di sempre, grazie al processore A10 Fusion, il chipset più veloce del mondo per un dispositivo mobile. Inoltre sono i primi a rimuovere il tradizionale jack audio da 3,5 mm adattandosi perfettamente all’utilizzo dei nuovi auricolari Apple wireless AirPods.

iPhone 7: prezzi e offerte ()

La linea dei nuovi smartphone Apple, caratterizzata dalle due versioni iPhone 7 e iPhone 7 Plus, sia stata disponibile a partire dal 16 settembre 2016, con la fase di preordine già dal 9 dello stesso mese. Vale la pena di sottolineare come, per la prima volta da un lancio di un nuovo iPhone, l’Italia sia stata inclusa nella primissima tornata di distribuzione.

I prezzi delle due versioni, quindi sia quella da 4.7 pollici che da 5.5 pollici, ricalcano il precedente modello di vendita di iPhone 6S. I costi, inoltre, variano a seconda dello spazio di storage incluso nel dispositivo, dai 32 GB di base minima fino ai 256 GB di base massima. Di seguito:

  • iPhone 7: 799 euro per i 32 GB, 909 per i 128, 1.019 per i 256. La versione Jet Black non è disponibile nel taglio storage più piccolo;
  • iPhone 7 Plus: 939 euro per i 32 GB, 1.049 per i 128, 1.159 per i 256. La versione Jet Black non è disponibile nel taglio storage più piccolo.

I prezzi riportati sono comprensivi di IVA ed eventuali altri oneri di legge. In alternativa, i vari operatori telefonici permettono di ricevere iPhone 7 in abbinata a contratti d’abbonamento. Queste le offerte principali all’esordio:

iPhone 7: design ()

iPhone 7, design

iPhone 7, design (immagine: Apple).

Sebbene il design degli iPhone 7 ricordi quello dei predecessori iPhone 6S, Apple ha introdotto numerose novità sul fronte dei processi produttivi, anche con nuove tecnologie di anodizzazione, lucidatura e microsabbiatura. Le dimensioni sono pressoché analoghe alla precedente edizione:

  • iPhone 7: 138.3 millimetri di lunghezza, 67.1 di larghezza e 7.1 di spessore, per 138 grammi di peso;
  • iPhone 7 Plus: 158.2 millimetri di lunghezza, 77.9 di larghezza, 7.3 di spessore, per 188 grammi di peso.

Il design di iPhone 7 parte dalla disponibilità di cinque colori: oltre ai classici argento, oro e oro rosa, si aggiungono due nuove e interessanti tinte di nero. La prima, definita semplicemente “Black“, rappresenta una finitura opaca in microsabbiatura, pensata per esaltare la profondità del nero. La seconda, la “Jet Black“, svela invece la vera innovazione estetica di questa edizione. Tramite un processo di rifinitura e anodizzazione in ben nove fasi, la scocca di questo modello risulta non solo di uno splendido nero lucido, ma crea anche un nuovo senso di unità per tutto lo smartphone. Le barre di separazione delle antenne, ad esempio, tendono a scomparire alla vista. E, proprio per effetto di questo processo, il vetro frontale e la scocca vengono perfettamente integrati in un continuum, tanto che risulta difficile riconoscere dove finisca l’uno e cominci l’altro.

Non è però tutto. Riprendendo proprio le già citate barre per la suddivisione delle antenne, queste sono state spostate sempre più verso le estremità inferiore e superiore del dispositivo, così da risultare il meno ingombrati possibili. Inoltre, la scocca è ora resistente all’acqua e alla polvere, grazie alla nuove certificazione iP67. L’alloggiamento della fotocamera, sia nella versione singola da 4.7 pollici che doppia da 5.5, rimane protuberante, ma ora è ricavato direttamente dalla scocca stessa, per non interrompere quel senso di continuità citato poc’anzi. Concludono lo sguardo estetico una coppia di speaker, uno per lato corto del device, nonché un tasto Home completamente riprogettato, di cui si parlerà diffusamente nei prossimi paragrafi. Scompare, invece, il classico jack per le cuffie.

Galleria di immagini: iPhone 7: le foto

Caratteristiche hardware ()

È sul fronte delle caratteristiche hardware, tuttavia, che iPhone 7 offre il suo meglio. La generazione presentata, infatti, è la più performante mai pensata da Apple, nonché quella dalla batteria più generosa.

Processore, schermo e batterie ()

A10 Fusion

A10 Fusion (immagine: Apple).

Cuore pulsante del device è il nuovissimo processore A10 Fusion, abbinato al coprocessore di movimento M10. Questo chip, con architettura a 64 bit, rappresenta il primo quad-core interamente sviluppato da Apple, con specifiche assenti fra gli altri produttori. Due core sono infatti pensati per i task più intensivi e raggiungono una velocità di elaborazione pari a due volte iPhone 6, performance che sale di tre volte sul fronte delle applicazioni grafiche. L’altra coppia di core, invece, lavora a un quinto dell’energia ed è pensata per i task più quotidiani e dalle basse richieste, affinché l’autonomia della batteria venga il più possibile risparmiata. Nel complesso, il nuovo A10 rappresenta, a detta di Apple, il processore mobile più veloce al momento disponibile sul mercato, tanto che le sue capacità grafiche sarebbero simili nel gaming all’universo delle console, con anche diversi titoli ottimizzati in via d’arrivo su App Store.

Si prosegue quindi con il display Retina HD, uno schermo da 1.334×750 pixel per iPhone 7 e da 1.920×1.080 per iPhone 7 Plus. Rispetto alla precedente edizione, il display dispone di un numero maggiore di gradazioni cromatiche, poiché sposa lo standard wide color gamut. Integrato nel pannello frontale, ovviamente lo schermo incorpora tutte le funzioni di 3D Touch già viste nella generazione degli iPhone 6S.

Grazie all’ottimizzazione energetica di A10 Fusion, nonché a batterie più capienti, l’autonomia aumenta di oltre un’ora rispetto alle generazioni precedenti. Prendendo come esempio le conversazioni telefoniche in 3G, iPhone 7 assicura 13 ore di telefonate, mentre iPhone 7 Plus fino a 21 ore. In termini di navigazione web via LTE, invece, i due device raggiungono le 12 e le 13 ore continuative rispettivamente.

Tasto Home e Touch ID

Tasto Home

Tasto Home (immagine: Apple).

I nuovi iPhone 7 includono una versione completamente riprogettata del tasto Home, quest’ultimo completo dell’ormai ben noto lettore di impronte digitali Touch ID. Così come spiegato sul sito ufficiale dell’azienda, si tratta di un evoluto tasto Home a stato solido, affinché sia più durevole, reattivo e sensibile alla pressione. Il nuovo pulsante, infatti, ingloba il riconoscimento della forza della pressione, grazie anche al nuovo Taptic Engine che permette di ottenere un feedback immediato per le proprie azioni. Phil Schiller, dal palco dell’evento di presentazione, ha spiegato come l’esperienza d’uso sia molto simile a quella del trackpad multitouch incluso sui MacBook di ultima generazione.

Come già accennato, questo tasto include anche Touch ID, per la scansione delle impronte digitali, lo sblocco veloce del device, i pagamenti con Apple Pay e molto altro ancora.

Fotocamere ()

iPhone 7, fotocamere

iPhone 7, fotocamere (immagine: Apple).

Il comparto fotografico dei nuovi iPhone 7 è davvero eccellente. Si parte con la fotocamera frontale, da 7 megapixel per entrambi i modelli, sempre completata da quel flash Retina già incontrato con iPhone 6S. Le fotocamere posteriori, invece, subiscono una delle rivoluzioni più importanti della storia degli smartphone di Cupertino.

iPhone 7 incorpora un singolo obiettivo da 12 megapixel, con diaframma ƒ/1.8 e stabilizzazione ottica delle immagini. L’obiettivo, formato da lenti a sei elementi, è associato a un potente sensore: questo permette di scattare immagini anche in condizioni di illuminazione davvero ridotta, grazie alla sensibilità aumentata del 50% rispetto alla precedente edizione, nonché di ottenere il massimo dalla compliance cromatica. Il tutto abbinato a un flash a quattro elementi LED, capace di fornire il 50% di luce in più rispetto a iPhone 6S nonché di adattarsi a qualsiasi condizione di scatto. Grazie al processore di immagine IPS, integrato nell’A10 Fusion, ogni fase di ripresa è accompagnata da oltre 100 miliardi di operazioni processore e, sfruttando un sistema di machine learning, permette non solo di velocizzare il numero di scatti, ma di migliorare automaticamente le immagini dal punto di vista cromatico e della nitidezza, anche sovrapponendo più frame alla volta. L’autofocus si fa quindi istantaneo, così come la mappatura dei toni e il bilanciamento del bianco.

iPhone 7 Plus, invece, vede in dotazione una doppia fotocamera, composta da due obiettivi entrambi da 12 megapixel. Il primo è un grandangolo ƒ/1.8, il secondo è un teleobiettivo ƒ/2.8, quest’ultimo capace di uno zoom ottico fino a 2X. Abbinati, i due elementi aprono possibilità fotografiche mai viste prima su un iPhone. Non solo si potrà ottenere uno zoom fino a 10x senza distorsioni dell’immagine, dato l’abbinamento tra zoom ottico e digitale, ma si potrà approfittare di funzioni avanzate per la profondità di campo o l’effetto bokeh. Questo perché l’unità IPS è in grado di elaborare e sovrapporre istantaneamente gli scatti effettuati dai due obiettivi, garantendo quindi soggetti in primo piano sempre a fuoco e sfondi sfumati, proprio come avviene per le reflex digitali. Le citate funzioni deep field e bokeh, tuttavia, saranno disponibili nei prossimi mesi con un aggiornamento software, così come già anticipato dal gruppo di Cupertino.

Entrambi i modelli possono registrare video in 4K fino a 30 fps, a cui si aggiunge lo standard 1080p fino a 60 fps, slow motion fino a 240 fps e molto altro ancora. Mentre si registrano video alla massima risoluzione, inoltre, è possibile contemporaneamente scattare delle fotografie da 8 megapixel.

Connettività e altre componenti hardware ()

iPhone 7, connettività

iPhone 7, connettività (immagine: Apple).

Sul fronte della connettività, i rinnovati iPhone 7 sono compatibili con lo standard WiFi 802.11a/b/g/n/ac con tecnologia MIMO, quindi con Bluetooth 4.2, NFC e reti dati cellulari fino al 4G LTE, per tutte le frequenze mondiali. La versione giapponese dei due dispositivi, inoltre, vedrà l’inclusione dello standard FELICA per l’abilitazione di Apple Pay nella nazione.

Completano la dotazione uno storage da 32, 128, 256 GB a seconda della versione scelta, quindi un modulo GPS assistito e GLONASS, una bussola digitale, accelerometro, giroscopio e tutti gli altri sensori già presenti nella precedente edizione.

Airpod ()

Nella confezione di iPhone 7 sono fornite in dotazione le nuove cuffie EarPods con collegamento Lightning, così come anche un adattatore da Lightning a jack per sfruttare i vecchi accessori. In alternativa, Apple ha lanciato anche le cuffie wireless AirPods, caratterizzate dal nuovo chipset W1, nonché per l’inclusione di un microfono per la riduzione dei rumori ambientali. Grazie a un sistema di rilevazione a infrarossi, le AirPods sono in grado di riconoscere l’effettivo inserimento nell’orecchio. Inoltre, con un sistema di identificazione delle vibrazioni e un accelerometro, basta sfiorarne la scocca per attivare le comunicazioni telefoniche o dialogare con Siri.

Software ()

La neonata generazione degli iPhone 7 verrà distribuita con il nuovo iOS 10 preinstallato, un sistema operativo mobile presentato lo scorso giugno alla WWDC 2016, nonché disponibile per il download gratuito dal 13 settembre dello stesso anno. iOS 10 si inserisce nel percorso inaugurato da iOS 10 e apporta numerose novità, tra cui un iMessage completamente rivoluzionato, un centro notifiche più comodo, un multitask più intelligente, nuove funzioni contestuali e d’apprendimento in base alle proprie abitudini, nonché un focus su salute e casa smart, grazie a HomeKit.