Speciale Microsoft Band

Microsoft Band

Microsoft Band: fitness, salute e produttività

Microsoft Band è un dispositivo indossabile che combina le caratteristiche dei fitness tracker con le funzioni degli smartwatch. Il bracciale integra numerosi sensori che registrano distanza percorsa, numero di passi, calorie bruciate, battiti cardiaci, e monitorano la qualità del sonno e il livello della luce ultravioletta. Sullo schermo touch da 1,4 pollici sono visualizzate le notifiche delle applicazioni installate sullo smartphone. I dati raccolti vengono inviati al servizio Microsoft Health attraverso le app per Windows Phone, iOS e Android. Microsoft Band è disponibile dal 30 ottobre solo negli Stati Uniti a 199 dollari.

Di

Microsoft Band è il primo dispositivo indossabile prodotto dall’azienda di Redmond. La forma, la dimensione dello schermo e i materiali utilizzati sono caratteristiche tipiche di un braccialetto per il fitness. La registrazione dei dati durante l’attività fisica è infatti la principale funzionalità. L’obiettivo è offrire un prodotto che permetta agli utenti di migliorare il loro stile di vita, attraverso il monitoraggio di diversi parametri fisici. Oltre agli aspetti relativi alla salute, Microsoft ha pensato anche alla produttività.

Microsoft Band: non solo Windows

Sebbene possa funzionare in maniera autonoma, Band può essere collegato via Bluetooth a smartphone Windows Phone 8.1, Android o iOS, sul quale sia installata l’app Health. Il braccialetto funziona quindi come uno smartwatch e mostra messaggi di testo, appuntamenti, chiamate, anteprime delle email, notifiche e aggiornamenti di stato dai social network. Su Windows Phone 8.1 è possibile usare Cortana per eseguire diverse operazioni con la voce.

La compatibilità multipiattaforma è una caratteristica che interpreta appieno il nuovo corso Microsoft: l’obiettivo è lo sviluppo di soluzioni valide per tutti, che possano farsi traino in seguito per quelle che sono le qualità di Windows Phone oggi e di Windows 10 domani. La sfida con i colossi Android e iPhone, del resto, deve partire su basi logiche e facendo dell’apertura un valore da sfruttare: Microsoft Band può essere una testa di ponte, insomma, incastonandosi alla perfezione nella strategia di Redmond.

Galleria di immagini: Microsoft Band: tutte le immagini

Disponibilità e prezzo

Microsoft considera il dispositivo come l’inizio di un progetto che si espanderà nel futuro. Per evitare lo stesso errore commesso con i primi Surface, l’azienda ha scelto un approccio meno aggressivo. Infatti, l’ingresso in questo nuovo mercato è avvenuto in punta di piedi: Band è stato distribuito in numero limitato solo negli Stati Uniti, attraverso i Microsoft Store, fissando a inizio 2015 il momento giusto per la distribuzione internazionale (Italia compresa).

Il prezzo è pari a 199 dollari. In caso di acquisto online, l’utente deve misurare l’altezza del polso, quindi scegliere una delle tre versioni (small, medium e large). In questo modo, il tracciamento della frequenza cardiaca sarà più accurato. Non è noto se e quando il fitness tracker arriverà in Italia, tuttavia il primo trimestre del 2015 dovrebbe vedere Band anche nel nostro paese. Tutto dipenderà dall’accoglienza ricevuta in patria, su cui Microsoft non ha al momento rilasciato dati specifici.

Specifiche hardware

Microsoft Band possiede uno schermo touch da 1,4 pollici (11×33 millimetri) con risoluzione di 320×106 pixel. Su un lato del dispositivo sono presenti due pulsanti (Power e Action), mentre sul retro del display è stato posizionato il connettore magnetico per la ricarica, che avviene in circa 1,5 ore con il cavo USB 2.0 in dotazione. Il cinturino in elastomero termoplastico può essere regolato tramite una fibbia. La batteria ai polimeri ioni-litio da 100 mAh ha un’autonomia di 48 ore. Il braccialetto è resistente alla polvere e agli spruzzi d’acqua, ma non può essere indossato in piscina o sotto la doccia (caratteristica pressoché comune con tutta la concorrenza). A causa della forma rettangolare e dell’interfaccia a scrolling orizzontale, Band deve essere usato a “faccia in giù”, ovvero con lo schermo rivolto verso l’interno del polso.

La caratteristica che distingue il dispositivo di Microsoft da quelli della concorrenza è il numero di sensori integrati. Sono addirittura 10. Accanto al monitor sono visibili il microfono e il sensore UV, mentre sul lato interno del cinturino ci sono il cardiofrequenzimetro e il sensore GSR (Galvanic Skin Response), che misura la conduttività della pelle e il livello di stress. Gli altri sensori sono: GPS, accelerometro, girometro, luce ambientale, capacitivo e temperatura della pelle.

Software e funzionalità

L’interfaccia di Microsoft Band è molto semplice ed è formata da un elenco orizzontale di quadrati (tile) con il simbolo della funzione. Premendo il pulsante Power viene visualizzata la schermata home (Me Tile) con l’ora, giorno e mese. Con un tap sulla Me Tile e uno swipe verso sinistra (o premendo il pulsante Action) si possono leggere ciclicamente le statistiche giornaliere (distanza, passi, calorie bruciate e battiti cardiaci). Uno swipe verso destra sulla Me Tile, invece, apre la barra di stato con tre icone (livello batteria, cardiofrequenzimetro e Bluetooth). La Start Strip è la riga di tile che comprende la Me Tile (sempre al primo posto) e la Settings Tile (sempre all’ultimo posto). Tra le due è possibile visualizzare tutte le altre (18) con un swipe destro o sinistro. Quali tile visualizzare, il loro ordine, la personalizzazione (colore e wallpaper) della Me Tile e della Start Strip, l’attivazione/disattivazione delle notifiche e altre modifiche possono essere effettuate con l’app Microsoft Health per Windows Phone 8.1, iOS e Android.

Ogni tile corrisponde ad una funzionalità, per ognuna delle quali vengono utilizzati i sensori necessari. Ad esempio, per la corsa a piedi o in bicicletta vengono misurati distanza percorsa, durata, ritmo, calorie bruciate, battiti cardiaci medi e massimi. Durante il sonno vengono misurati durata, numero di risvegli e calorie bruciate. Microsoft Band mostra inoltre le notifiche per chiamate, SMS, email, appuntamenti, Facebook, Facebook Messenger e Twitter. In alcuni casi è possibile inviare una risposta veloce predefinita. Per leggere il testo completo è necessario usare lo smartphone. Band visualizza anche le condizioni del tempo e i valori azionari. Solo in abbinamento a Windows Phone 8.1, l’utente può usare i comandi vocali e chiedere a Cortana di fare una ricerca sul web, impostare un allarme, inviare un messaggio, effettuare una chiamata, creare una nota o un promemoria, avviare la riproduzione di un brano musicale sullo smartphone.

Microsoft Health

Tutti i dati registrati da Band possono essere salvati sul cloud con l’app Microsoft Health per Windows Phone 8.1, iOS e Android. La sincronizzazione è un’operazione che deve essere eseguita ogni giorno, in quanto i dati vengono eliminati dal dispositivo quando si scarica la batteria. L’app visualizza le statistiche relative all’attività fisica in forma più completa e dettagliata, oltre a consentire la personalizzazione dell’interfaccia di Band. Prima di usare il fitness tracker è necessario effettuare il pairing Bluetooth con lo smartphone e creare il profilo personale, inserendo nome, età, sesso, altezza e peso.

Microsoft Health è anche il nome del servizio cloud dedicato alla salute e al fitness, sul quale vengono raccolti i dati provenienti da tutti i dispositivi indossabili (non solo dal Microsoft Band) e dalle app installate su smartphone, tablet, smartwatch, fitness band e PC. È possibile importare i dati da Jawbone, MapMyFitness, My Fitness Pal e Runkeeper. Altri partner verranno aggiunti nei prossimi mesi, grazie alla disponibilità di API e SDK. Microsoft Health può inoltre condividere i dati con la piattaforma HealthVault per creare un archivio più completo di informazioni relative alla salute.