Speciale Una reflex per Natale

Nikon D800

Una reflex per Natale 2016

Le festività di fine anno si avvicinano e tra i regali più desiderati e popolari vi saranno sicuramente le fotocamere reflex, per chi non si accontenta più delle foto via smartphone o compatte. Senza dubbio Nikon e Canon sono le marche più scelte, ma sono numerosissimi i prodotti oggi sul mercato, che si distinguono in quelli entry-level ovvero dedicati a chi vuole imparare a fotografare, e in quelli per esperti. Sono disponibili anche proposte low-cost particolarmente popolari: qui una breve guida su come scegliere la reflex perfetta in base alle proprie esigenze.

Di

Il Natale 2016 è ormai alle porte e quale miglior momento, se non questo, per immortalare con belle fotografie i momenti vissuti con i più cari? Un regalo, peraltro, di qualità: una reflex sarebbe qualcosa di significativo, oltre che prezioso. Gli smartphone hanno ormai rivoluzionato il modo di fotografare con semplicità e grande portabilità, superando anche le compatte per qualità, ma chi non si accontenta starà probabilmente valutando l’acquisto di una fotocamera reflex per sé, per un figlio, per un genitore. Ma quale scegliere tra le tante disponibili sul mercato? E soprattutto: come scegliere?

Come scegliere la prima reflex

Quello delle reflex è un mondo molto complesso rispetto all’immediatezza d’uso offerta dalle compatte, ma vi sono diverse fotocamere entry-level, particolarmente adatte ai fotografi meno esperti e in generale a quelli che desiderano avvicinarsi per la prima volta a tale tipologia di prodotto. In questo caso sono diverse le opzioni più popolari: innanzitutto la Canon EOS 100D (750 euro circa), che ha come vantaggio dimensioni molto ridotte unite alla possibilità di utilizzare nativamente la gamma di obiettivi EOS; la Canon EOS 700D (750 euro), che punta a immagini di ottima qualità e a una nuova ottica fornita anche con un apposito bundle (915 euro), la soluzione EF-S 18-55mm. Inoltre non si può non menzionare la Canon EOS 1100D, che è possibile trovare ben al di sotto dei 300 euro. È una delle reflex più semplici in assoluto da usare.

Galleria di immagini: Canon EOS 1100D

Per quanto riguarda invece le proposte della diretta rivale Nikon, la reflex entry-level di punta è la Nikon D3200, che è possibile anche trovare al di sotto dei 400 euro: si tratta di una macchina dal prezzo contenuto ma dalle prestazioni eccellenti, capace secondo gli esperti di avvicinarsi per qualità ai sistemi professionali e perfino ad alcune medio formato dal costo molto maggiore. Infine, tra le entry-level più popolari vi è la Sony Alpha a58: è piccola e leggera, registra ottimi video, ha un buon mirino digitale (100% di copertura) ma è purtroppo sprovvista di specchio. Il prezzo in questo caso è di 550 euro anche se è possibile trovare facilmente offerte sui 400 euro.

A quota 700 euro è possibile incrociare la Panasonic Lumix G6: «un’eccellente fotocamera mirrorless, perfettamente in grado di rimpiazzare una reflex tradizionale nella maggior parte delle situazioni di scatto e per la stragrande maggioranza dei fotoamatori». Se la qualità d’immagine non è paragonabile a quella delle reflex tradizionali, in questo caso si ha tra le mani una mirrorless d’eccellenza, con straordinaria dotazione tecnologica e dimensioni ultra-compatte.

Una reflex più esigente

Una delle migliori fotocamere reflex per professionisti è senza dubbio la Canon EOS 6D, che prevale sulla diretta rivale Nikon D600 (o Nikon D610) soprattutto a causa del suo miglior comportamento ad alti valori ISO. La prima proposta ha un prezzo di circa 700 euro (su Amazon è in vendita a molto meno, a circa 430 euro) e dal punto di vista della qualità d’immagine offre risultati praticamente identici a quelli della 60D; la soluzione Nikon è a pieno formato e indipendentemente dall’ottica utilizzata, che sia grandangolo o super-tele, consente di raggiungere ottimi livelli di profondità dell’immagine e nei dettagli. Il costo al pubblico è pari a circa 1500 euro per il solo corpo macchina.

Si potrebbe inoltre tenere in stretta considerazione la Nikon D800, una delle migliori full frame in assoluto. Richiede un esborso economico di 2900 euro, ma è in grado di garantire performance eccezionali, grazie a un sensore da ben 36 megapixel; può catturare filmati a risoluzione Full HD a 1080p con audio, ha una velocità di scatto pari a 60 fps, ha un bassissimo livello di rumore digitale e uno stabilizzatore ottico d’immagine capace di funzionare bene anche in condizioni particolarmente difficili.

Una ottima alternativa a tali prodotti è la Pentax K-3, una reflex digitale di alto livello, caratterizzata da un corpo macchina compatto, leggero, a prova di intemperie e resistente alla polvere. Rappresenta una soluzione ideale per coloro i quali pretendono ottime immagini anche nelle situazioni ambientali più sfavorevoli, cosa possibile grazie a un ottimo comparto tecnico: sensore CMOS in formato APS-C da 24,3 megapixel, processore d’immagine PRIME III, gamma ISO fino a 51200 per fotografare in situazioni di illuminazione particolarmente difficili, sistema autofocus a 27 punti, ripresa continua ad alta velocità fino a circa 8,3 immagini al secondo e un nuovo sistema di esposizione basato su un sensore RGB da 86.000 pixel. Il prezzo al pubblico è di 1279 euro per il solo corpo macchina.

Tutto su Pentax K-3

Chi desidera un’opzione compatta e leggerissima può valutare la Leica M9, la full frame più piccola e leggera al mondo. Si pone in concorrenza diretta con le ammiraglie Canon EOS 5D Mark II e Nikon D3X, e integra un sistema ridisegnato di microlenti che permettono agli obiettivi Leica di coprire l’intera superficie del sensore, angoli estremi complessi. È dedicata ai professionisti e ha un costo di circa 6500 euro.

Un tocco chic può essere cercato invece con un nome di prestigio: Fujifilm Finepix X100s: sensore da 16 megapixel, processore d’immagine migliore rispetto alla precedente X100 e molto altro ancora all’interno di un corpo macchina dal gusto tradizionale

Tutto su Fujifilm X100S

Una reflex per i video

C’è chi usa una reflex non solo per le fotografie ma anche ad esempio per produrre cortometraggi e in tal senso una delle proposte migliori è rappresentata dalla Canon 650D per via del suo particolare autofocus. Online si trova a meno di 600 euro con obiettivo 18-105mm e inoltre esistono lenti realizzate appositamente per il nuovo tipo di messa a fuoco integrato nella fotocamera, che migliorano ulteriormente le prestazioni durante i video. Chi vuole spendere un po’ meno per una soluzione simile può valutare la Canon EOS 600D, che è possibile comprare a circa 400 euro (ad esempio su Amazon).

Una delle proposte più popolari in assoluto per tale categoria è la Nikon D5300, la prima fotocamera della nota casa produttrice a poter registrare 1080p a 60fps e con connettività Wi-Fi a bordo; ha un costo di circa 1000 euro con obiettivo. Sempre quest’azienda offre ai potenziali clienti la Nikon D7000 (circa 1000 euro), particolarmente indicata per video e foto reporter grazie alla possibilità di editare i filmati direttamente dal sistema, eliminando dunque i tempi di post-produzione. Secondo gli esperti, la migliore reflex del 2016 per i video nello specifico è comunque la Canon EOS 1D-C, che supporta peraltro l’altissima risoluzione 4K e che integra funzionalità video avanzate quali la Log Gamma, con 12 stop di gamma dinamica, anche con poca luce. La grande qualità della macchina si riflette però nel prezzo, di circa 9.000 euro.

Reflex a budget ridotto

Anche per quest’anno, per quanto possibile, non si baderà a spese per i regali di Natale ma chi preferisce risparmiare e scegliere una reflex low-cost ha a disposizione diverse alternative a cui poter guardare. Innanzitutto, la Canon EOS 1100D, una delle migliori entry-level in assoluto, in vendita a 274 euro; vi è poi la Nikon D3100, una macchina con sensore da 14 megapixel, autofocus e mirino ottico dalle feature base e priva di stabilizzatore dell’immagine. Costa 289 euro oppure 350 euro con obiettivo 18-55 VR.

Nonostante sia ormai un po’ vecchiotta, la Nikon D5100 è considerata ancora una buona reflex grazie a un buon sensore da 16,2 megapixel, a un display orientabile molto comodo in certe situazioni, e a peso e dimensioni contenute; in questo caso il prezzo è di 399 euro, poco più basso della Nikon D3200, in vendita a 429 euro su Amazon e dotata di un corpo macchina molto buono se rapportato al prezzo. Si tratta di una scelta azzeccata per chi vuole imparare a fare fotografie o per gli amatoriali senza troppe pretese.

Tutto su Nikon D3200

Una recente soluzione dedicata però a chi ha già esperienza con le reflex è la Pentax K-30, una macchina dal corpo piccolo e tropicalizzato, realizzato in alluminio e magnesio con sensore da 16 megapixel e prezzo competitivo, di circa 600 euro. Si posiziona nella fascia media del mercato e vuole rappresentare una alternativa a basso costo (circa 600 euro) della ottima Pentax K-5 II. Inoltre, la medesima casa nipponica propone un altro sistema di fascia media: modello Pentax-K50, ha un sensore da 16 megapixel e offre buone performance. Anche questo prodotto è in vendita a 600 euro.

Galleria di immagini: Nikon D3200, immagini

L’eterno dilemma: Canon o Nikon?

Nel segmento delle reflex sono due i produttori più attivi e noti in assoluto, ovvero Canon o Nikon. I fotografi di tutto il globo sono divisi in due schieramenti ma la realtà è che i prodotti delle due aziende si equivalgono ed è tecnicamente impossibile stabilire la superiorità dell’una o dell’altra. Chi entra per la prima volta nel mondo delle reflex magari non sa che gli obiettivi di una marca non sono compatibili con i corpi macchina di un’altra, quindi è bene tenere a mente che la scelta del primo prodotto influenzerà probabilmente anche gli eventuali acquisti successivi: chi inizierà con una Canon non passerà facilmente poi a una Nikon e viceversa, poiché ci si ritroverebbe a dover sborsare ogni volta una cifra importante dati gli altri prezzi delle ottiche.

Oltre a Canon e Nikon, però, c’è tutto un mondo di offerte di grande qualità. Pentax, Panasonic, Fujifilm ed altri grandi marchi non hanno nulla da invidiare ai “big” Nikon e Canon, rendendo così la scelta del regalo ancor più complessa. Perché se è vero che anzitutto espressione del fotografo, è pur vero che lo strumento utilizzato è il tramite delle sue potenzialità. E regalare uno strumento con cui esprimere potenzialità artistiche è forse quanto di più affettuoso si possa mettere sotto l’albero per una persona cara.

Speciale: Gadget Natale 2013