Speciale Samsung Galaxy S6, innovativo per vocazione

Samsung Galaxy S6 Edge

Samsung Galaxy S6: innovativo per forza

Il Samsung Galaxy S6 è uno smartphone innovativo, disponibile in due versioni per dare spazio anche al pannello Super AMOLED dual edge che ne rende peculiare il display. Metallo e vetro al posto della plastica per rilanciare il design, processore octa core per offrire la massima potenza, risoluzione Quad HD per meravigliare. Il produttore coreano ha deciso di scommettere anche sulla ricarica wireless e sul sistema di pagamento mobile per distinguersi dalla concorrenza. Entrambi i modelli saranno in vendita dal 10 aprile. Come previsto, i prezzi sono abbastanza elevati e compresi tra 739 e 999 euro.

Di

Samsung ha annunciato il nuovo Galaxy S6 alla vigilia del Mobile World Congress 2015, durante l’evento Unpacked organizzato il 1 marzo. Questa volta, il produttore coreano ha deciso di fare le cose in grande, non solo migliorando il precedente Galaxy S5 sotto tutti gli aspetti, ma presentando anche un secondo modello caratterizzato da un display curvo su entrambi i lati.

Le vendite al di sotto delle attese del Galaxy S5 e la contrazione che ha registrato Samsung durante tutto il 2014 hanno spinto l’azienda a rivoluzionare il suo prodotto di punta. Il Galaxy S6 è infatti uno smartphone unico, con il quale Samsung vuole portare sul mercato un nuovo punto di riferimento per la categoria.

Samsung Galaxy S6: metallo e vetro

Durante i mesi che hanno preceduto l’annuncio ufficiale, il produttore coreano ha più volte usato il termine Project Zero per indicare un nuovo inizio, un netto distacco rispetto al passato. Ora è chiaro il significato di queste parole. Per la prima volta, Samsung ha scelto materiali di lusso per il suo smartphone di punta. Il Galaxy S6 e il gemello Galaxy S6 edge sono interamente realizzati in metallo e vetro.

Il telaio in alluminio e il Gorilla Glass 4 su entrambi i lati offrono resistenza elevata, estetica ricercata ed esperienza d’uso di alto livello. Addio quindi alla plastica, materiale utilizzato per tutti i precedenti modelli.

Disponibilità e prezzi

Durante la presentazione è stata indicata solo la data di commercializzazione. I due Samsung Galaxy S6 saranno in vendita in 20 paesi a partire dal 10 aprile. Gli utenti potranno acquistare tre versioni con memoria da 32, 64 e 128 GB. I colori sono White Pearl, Black Sapphire, Gold Platinum, Blue Topaz (solo Galaxy S6) e Green Emerald (solo Galaxy S6 edge). Questi i prezzi ufficiali annunciati dal gruppo:

  • Samsung Galaxy S6: 739 euro (32 GB) e 849 euro (64 GB)
  • Samsung Galaxy S6 edge: 889 euro (32 GB) e 999 euro (64 GB)

Lo schermo curvo determina quindi un sovrapprezzo di 150 euro. La differenza nel prezzo non è soltanto questione di design, però: lo schermo ricurvo consente infatti di accedere ad una serie di opzioni aggiuntive che sfruttano la possibilità di intravedere lo schermo anche da una vista laterale (la colorazione della parte laterale può essere vista anche con lo smartphone voltato, o chiuso dentro una cover, segnalando così una notifica o una chiamata nelle quali ogni colore può corrispondere ad una persona predeterminata). Design ed utilità, insomma, a motivare l’aumentato costo della versione “Edge” rispetto a quella tradizionale.

Galaxy S6: la prevendita in Italia

In Italia le prevendite hanno inizio il 16 marzo: la data è stata ufficializzata da Samsung, che ha così tagliato il nastro in vista dell’esordio dello smartphone nel nostro paese. Spiega il gruppo che «Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 edge saranno disponibili nei colori Bianco Perla, Nero Zaffiro, Oro Platino per entrambi i dispositivi, Blu Topazio, solo per Galaxy S6 e Verde Smeraldo, solo per Galaxy S6 Edge».

La prevendita si chiude il 9 aprile ed è possibile parteciparvi «in tutte le maggiori insegne di elettronica di consumo e presso i punti vendita degli operatori telefonici». Chi finalizza l’acquisto tra il 10 e il 30 aprile, spiega Samsung, riceverà in omaggio Wireless Charger Kit per poter sfruttare fin da subito le capacità di ricarica wireless del dispositivo.

Samsung consiglia di verificare le disponibilità al lancio della versione e del colore desiderati, lasciando intendere come non tutte le soluzioni potrebbero essere immediatamente disponibili. Tramite l’apposito “store locator” sul sito ufficiale Samsung è possibile identificare il punto vendita più vicino per poter mettere le mani subito sul nuovo top di gamma del gruppo.

Profilo Samsung Galaxy S6 Edge

Profilo Samsung Galaxy S6 Edge

Samsung Galaxy S6: specifiche tecniche

I due Galaxy S6 hanno uno schermo Super AMOLED da 5,1 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440, 577 ppi) e integrano un processore octa core Exynos 7420 (quattro core a 2,1 GHz e quattro core a 1,5 GHz), il primo realizzato con processo produttivo a 14 nanometri. La dotazione hardware prevede anche 3 GB di memoria LPDDR4 e 32/64/128 GB di memoria UFS 2.0. Samsung ha migliorato notevolmente la qualità delle fotocamere da 16 Megapixel e 5 Megapixel. Durante l’evento Unpacked è stata confrontata la qualità delle registrazioni video con quelle effettuate dall’iPhone 6. Il recente smartphone Apple ha perso nettamente la gara, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione. Le tecnologie Auto Real-time High Dynamic Range (HDR), Smart Optical Image Stabilization (OIS) e IR Detect White Balance consentono inoltre di scattare foto quasi perfette.

I Galaxy S6 offrono numerose opzioni di connettività: LTE Cat. 6 (300/50 Mbps), WiFi 802.11a/b/g/n/ac dual band (2,4/5GHz), WiFi Direct, Bluetooth v4.1, ANT+, USB 2.0, NFC e IR Remote. Il lungo elenco di sensori comprende accelerometro, luminosità, prossimità, giroscopio, bussola, barometro, Hall e Heart Rate Monitor. Le batterie hanno una capacità di 2.550 mAh e 2.600 mAh per il Galaxy S6 e il Galaxy S6 edge, rispettivamente. Dimensioni e peso sono 143,4×70,5×6,8 mm e 138 grammi per il Galaxy S6, 142,1×70,1×7,0 mm e 132 grammi per il Galaxy S6 edge.

L’aggiornamento alla nuova versione di Android avviene a inizio 2016, alla vigilia dell’annuncio del Galaxy S7, portando così il sistema operativo alla versione 6.0 Marshmallow.

I “difetti” dei Samsung Galaxy S6

Fin dalla prima versione, Samsung ha consentito di rimuovere la cover posteriore per avere accesso alla batteria, alla SIM e allo slot microSD. L’utilizzo del telaio unibody in alluminio e del vetro sui due lati ha costretto il produttore ad un importante cambiamento: la batteria non può essere più rimossa e lo slot microSD è stato eliminato. L’utente deve quindi valutare bene quale versione acquistare, dato che la memoria interna non può essere aumentata.

Ricarica wireless e pagamenti mobile

Oltre ai materiali utilizzati e ai componenti hardware, il nuovo smartphone supporta altre due tecnologie innovative. Samsung ha eliminato la necessità di usare un tradizionale alimentatore a filo, integrando un chip universale per la ricarica wireless, compatibile con gli standard WPC e PMA. La velocità di carica è stata incrementata fino a 1,5 volte rispetto al Galaxy S5. Inoltre, bastano solo 10 minuti per avere un’autonomia di 4 ore.

Il sistema di pagamento Samsung Pay trasforma i Galaxy S6 in portafogli digitali. Il produttore non ha voluto sfruttare esclusivamente il chip NFC, ma ha utilizzato anche la tecnologia MST (Magnetic Secure Transmission) di LoopPay per espandere la compatibilità con tutti i POS del mondo. Gli smartphone, infatti, emulano il funzionamento della banda magnetica e non richiedono l’acquisto di nuovi POS ai commercianti. La sicurezza delle transazioni viene garantita da Samsung KNOX e dal nuovo lettore touch di impronte, nascosto sotto il tasto home. Samsung Pay sarà disponibile negli Stati Uniti e in Corea nel corso dell’estate. Non è noto se e quando arriverà in Europa.

Samsung Galaxy S6 Edge

Per la prima volta, Samsung ha presentato due smartphone top di gamma. Al Galaxy S6 è stato affiancato il Galaxy S6 edge. Questo modello differisce dal suo gemello per un’unica caratteristica. Invece di un tradizionale pannello flat, il produttore ha optato per un display dual edge. Sebbene il design sia simile al Galaxy Note Edge, le due parti curve hanno una larghezza inferiore. L’utente quindi non può sfruttare i lati dello schermo per leggere le news, lanciare le app preferite e visualizzare le notifiche. Il Galaxy S6 edge mostrerà poche informazioni utili, quando lo smartphone è posizionato su una superficie piana, tra cui data, ora, condizioni del tempo e livello della batteria.

Solo all’inizio di aprile si conoscerà il numero di unità che arriveranno sul mercato. In base alle recenti indiscrezioni, Samsung avrebbe deciso di puntare tutto sul Galaxy S6, in quanto il display dual edge del Galaxy S6 edge ha un costo abbastanza elevato e una resa produttiva inferiore. Ciò spiega anche il prezzo maggiore, nonostante le specifiche tecniche siano le stesse del Galaxy S6.

Il risultato in termini di design è comunque di sicuro prestigio: il profilo appare più sottile, i riflessi sulla curvatura sembrano assottigliare il display, l’impugnatura appare resa ancor più comoda e, in generale, l’impatto visivo è di sicura eleganza. Uno smartphone “sensuale”, insomma, che mette in mostra le proprie curve per ammaliare, piacere, incuriosire.

Microsoft Apps per il Galaxy S6

Il sistema operativo presente sui nuovi Galaxy è Android 5.0 Lollipop. Oltre alle app Google e Samsung, gli utenti troveranno però anche tre app Microsoft all’interno di una cartella: Skype, OneNote e OneDrive. La decisione di preinstallare queste app potrebbe essere frutto dell’accordo sui brevetti Android sottoscritto tra le due aziende. Un bonus interessante è rappresentato dai 115 GB che possono essere sfruttati per caricare documenti, foto e video sullo spazio di cloud storage offerto da Microsoft.

Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2016