Speciale Windows 8.1

Windows 8.1 Preview

Windows 8.1: Windows 8 atto secondo

Windows 8.1 è l'update gratuito di Windows 8 ed è distribuito tramite il Windows Store. Nuove funzionalità, tanti miglioramenti e app aggiornate per soddisfare le richieste degli utenti e semplificare l'uso dell'interfaccia Modern. Il download è disponibile e prevede anche l'aggiornamento di Internet Explorer alla versione 11. Con un secondo aggiornamento, Windows 8.1 Update, Microsoft ha introdotto novità per coloro che usano mouse e tastiera.

Di

Windows 8.1 è il sistema operativo con il quale Microsoft intende correggere i “difetti” di gioventù di Windows 8, senza però stravolgerne l’architettura software e l’interfaccia utente, la nota Start Screen formata da riquadri animati (live tile) di diverse dimensioni. Le prime indiscrezioni sull’aggiornamento sono trapelate già un mese dopo il rilascio di Windows 8, quando Windows 8.1 veniva ancora indicato con il suo nome in codice Blue. Non si tratta, tuttavia, di un semplice Service Pack, ma di un corposo aggiornamento che può essere scaricato gratuitamente dal Windows Store. Il nuovo approccio dell’azienda di Redmond prevede un ciclo di update annuale, quindi nel 2014 dovrebbe essere la volta di Windows 8.2. Solo nel 2015 dovrebbe arrivare il successore Windows 9.

Windows 8.1: disponibilità e prezzo

La release finale di Windows 8.1 è disponibile sul Windows Store a partire dal 17 ottobre. A partire dal 18 ottobre è possibile acquistare anche la versione retail nei negozi, insieme ai nuovi prodotti. Solo gli utenti in possesso di una regolare licenza di Windows 8 può installare l’aggiornamento. Chi ha testato la Preview, effettuando l’update di Windows 8, deve invece reinstallare tutte le app. La consegna della versione RTM agli OEM è iniziata il 27 agosto 2013. Inizialmente, il rilascio anticipato per gli abbonati MSDN e TechNet non era previsto, ma in seguito alle proteste degli sviluppatori Microsoft ha cambiato idea.

Update a Windows 8.1 da Windows Store

Update a Windows 8.1 da Windows Store

Per quanto riguarda i costi di accesso alla nuova release, l’azienda di Redmond ha confermato gli stessi prezzi di Windows 8, mentre gli aggiornamenti per chi possiede già una licenza della prima versione del sistema operativo sono gratuiti. È possibile acquistare la versione digitale online o retail nei negozi. Entrambe sono edizioni full, quindi non è più richiesta una precedente versione di Windows.

Perché Windows 8.1?

Windows 8.1 è la nuova versione del sistema operativo Microsoft indirizzato a desktop, notebook e tablet, compatibile con le architetture x86 e ARM (Windows 8.1 RT). L’aggiornamento include numerose novità relative alla personalizzazione, alla ricerca, alle app, al Windows Store e alla connettività cloud. Windows 8.1 è dunque un’evoluzione di Windows 8 ed è stato progettato per garantire una migliore esperienza d’uso su tutti i dispositivi, con particolare riguardo ai nuovi tablet con display inferiore ai 10 pollici.

Per molti versi la seconda versione di Windows 8 è interpretata come una sorta di correttivo utile a limare le spigolature della prima release, quando alcune scelte coraggiose intraprese dal gruppo di Redmond sono state assorbite con difficoltà da chi era abituato a decenni del classico Windows (leggasi in particolare l’assenza del pulsante “Start”, che ha disorientato i più). Una volta ammorbiditi i problemi più ingombranti, emergeranno anche le nuove qualità che Windows 8.1 introduce nel sistema aprendo anche a nuove opportunità per i produttori di device.

Quali sono i requisiti minimi di Windows 8.1?

Essendo un update, tutti i dispositivi che eseguono Windows 8 possono installare Windows 8.1, quindi è compatibile con lo stesso standard hardware minimo: processore da 1 GHz, 1 GB (32 bit) o 2 GB (64 bit), 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit) e scheda video DirectX 9. Per le funzionalità touch occorre ovviamente un display sensibile al tocco delle dita. Per aggiungere il supporto ai tablet di piccole dimensioni è stata ridotta la risoluzione minima (da 1366×768 a 1024×768 pixel) che permette di affiancare due app in modalità Snap View.

Quali sono le novità dell’interfaccia?

La Start screen è stata aggiornata con l’introduzione di due nuove dimensioni per le live tile, una più piccola e una più grande rispetto a quelle offerte da Windows 8. Nella parte inferiore è presente una freccia che permette di accedere all’elenco delle app installate, che l’utente può ordinare per nome, data di installazione, frequenza d’uso e categoria. Con le nuove opzioni di personalizzazione è possibile scegliere tra più temi e combinazioni di colori, e utilizzare come sfondo la stessa immagine dell’ambiente desktop. Semplificate anche le procedure per l’organizzazione delle tile e per la creazione dei gruppi. Windows 8.1 permette di visualizzare direttamente il desktop all’avvio del computer e di sostituire la Start screen con l’elenco delle app. Torna il pulsante Start, ma la sua unica funzione è consentire l’accesso alla Start Screen. Infine, è possibile disattivare gli “hot corner”, usati per lo switch tra le app e l’apertura della barra laterale (Charms bar).

Windows 8.1 supporta nuove tecnologie hardware?

Sì. Il sistema operativo è stato innanzitutto ottimizzato per funzionare anche su display di piccole dimensioni, in particolare sui tablet utilizzati principalmente in verticale. Microsoft ha integrato inoltre il supporto per le stampanti 3D e per i display Retina e 4K. Altre novità sono espressamente indicate per le aziende: stampa NFC e WiFi Direct, Miracast, tethering mobile, crittografia e autenticazione biometrica.

Applicazioni Modern e Windows Store

Windows 8.1 migliora la gestione del multitasking con la possibilità di affiancare fino a quattro app Modern (il numero dipende dalla risoluzione dello schermo). La larghezza minima rimane però di 320 pixel. La versione aggiornata della modalità Snap View supporta anche due istanze della stessa app e affianca un’app a quelle esistenti (ad esempio, quando si apre il browser cliccando su un link), senza sovrapposizione. Alle applicazioni incluse in Windows 8, Microsoft ha aggiunto Calcolatrice, Sveglie, Elenco di lettura, Food & Drink, Health & Fitness e Registratore di suoni. Windows 8.1 RT integra anche Outlook 2013 RT. Tra le nuove app è inclusa anche PC Settings, un versione touch del Pannello di controllo che include quasi tutte le opzioni disponibili in ambiente desktop. Tutte le restanti app, tra cui Mail, Contatti e Calendario, Xbox Video e Giochi sono state aggiornate, mentre Xbox Music ha subito un restyling completo. Internet Explorer 11, invece, migliora ulteriormente la compatibilità con gli standard web e l’esperienza touch rispetto a IE10.

Il Windows Store è stato riprogettato per offrire una visualizzazione più chiara e ordinata delle app. Le categorie sono state riorganizzate per evidenziare le app più popolari e gli ultimi arrivi. Anche le pagine delle descrizioni sono state rinnovate con la presenza di screenshot, rating e recensioni. La novità più importante è l’installazione automatica degli aggiornamenti: non è più necessario eseguire l’operazione in modo manuale (è comunque possibile disattivare questa feature).

Skype, SkyDrive e Bing

Skype, SkyDrive e Bing meritano un paragrafo a parte, essendo profondamente integrati in Windows 8.1. Skype è l’unica app dedicata alla messaggistica istantanea, in quanto sia Messaggi di Windows 8 che Windows Live Messenger sono state eliminate. La presenza del client VoIP si nota anche sul Lock screen, dove compariranno le notifiche relative a messaggi e SMS. Grazie ad Internet Explorer 11 e alla funzione Click to Call, Skype viene aperto automaticamente accanto al browser, quando l’utente clicca su un numero di telefono. SkyDrive può diventare lo spazio di storage predefinito (l’opzione viene mostrata durante il setup) per conservare tutti i file sul cloud, ma include anche una funzione per l’accesso offline in assenza di connessione. Può inoltre sincronizzare le app installate e le impostazioni di sistema.

Bing diventa il motore di ricerca universale di Windows 8.1. I risultati di una query sono visualizzati con un layout scorrevole in orizzontale e conterranno dati prelevati dal computer locale, dai siti web e da SkyDrive. Microsoft ha inoltre implementato le “azioni veloci” che permettono, ad esempio, di riprodurre un video o un brano musicale, prenotare un albergo o vedere le previsioni del tempo, senza aprire app specifiche. La tradizionale funzione di ricerca diventa quindi una Smart Search.

Windows 8.1 Update

Il 2 aprile 2014, durante la conferenza Build dedicata agli sviluppatori, Microsoft ha annunciato Windows 8.1 Update. Con questo aggiornamento sono state introdotte novità e miglioramenti rivolti agli utenti che usano prevalentemente il sistema operativo con mouse e tastiera. Le app Modern mostrano ora la taskbar nella parte inferiore e la barra del titolo con il pulsante di chiusura nella parte superiore; inoltre è possibile aggiungerle alla barra delle applicazioni nell’ambiente desktop. Sui computer non-touch verrà avviato direttamente l’ambiente desktop, mentre sulla Start screen è stato aggiunto il pulsante di spegnimento. SkyDrive è stato rinominato in OneDrive. L’aggiornamento è disponibile su Windows Update dall’8 aprile 2014.

Ultimo aggiornamento: 04 aprile 2014