Speciale Windows Phone 8

Windows Phone 8

Windows Phone 8: passato, presente e futuro

Windows Phone 8 è il sistema operativo mobile di Microsoft, annunciato alla fine del 2012, che rappresenta l'evoluzione del precedente Windows Phone 7. La nuova piattaforma è basata sul kernel di Windows 8 e ciò ha comportato l'impossibilità di aggiornare i vecchi smartphone. Le novità sono numerose e riguardano sia l'hardware che il software. Il 2 aprile 2014 è stato annunciato Windows Phone 8.1. L'update può essere installato su tutti i dispositivi Windows Phone 8.

Di

Windows Phone 8 è stato presentato da Microsoft il 20 giugno 2012 durante un evento dedicato agli sviluppatori, ma il lancio ufficiale è avvenuto il 29 ottobre 2012. Con il nuovo sistema operativo mobile, l’azienda di Redmond vuole contrastare il dominio di iOS e Android, prendendo in prestito da entrambi le migliori caratteristiche. Windows Phone 8, infatti, è stato ottimizzato per garantire le massime prestazioni e la migliore esperienza d’uso con un’unica architettura (nello specifico, i processori Snapdragon di Qualcomm). Microsoft però non ha imposto il proprio smartphone al mercato, sebbene da tempo ormai aleggi nell’ambiente l’ipotesi remota di una soluzione Surface, ma ha concesso il sistema operativo in licenza a diversi produttori (Nokia, Samsung, HTC e Huawei).

Windows Phone 8, evoluzione del precedente Windows Phone 7 e della soluzione intermedia Windows Phone 7.8, rappresenta un passo fondamentale nella maturazione del sistema operativo e nella sua lotta con BlackBerry per diventare la terza piattaforma mobile più diffusa al mondo alle spalle dell’incontrastabile duopolio iOS/Android.

Quali sono le caratteristiche principali?

Windows Phone 8 (nome in codice Apollo) è basato sul kernel NT di Windows 8, anche se il codice è stato modificato per supportare i componenti tipici di uno smartphone, assenti in un prodotto desktop. Con la seconda generazione della piattaforma, Microsoft ha aggiornato i requisiti minimi di Windows Phone 7, dando la possibilità ai produttori di offrire più scelta ai consumatori. Windows Phone 8 supporta i processori multi core e quattro risoluzioni per lo schermo: 480×800, 720×1280, 768×1280 e 1080×1920 pixel. I dispositivi devono avere almeno 512 MB, 4 GB di memoria flash, una GPU con supporto DirectX 11, una fotocamera posteriore, un modulo WiFi 802.11b/g, Bluetooth, GPS, micro USB, micro SD, accelerometro, sensore di prossimità e sensore di luce ambientale. Eventualmente è possibile integrare anche una fotocamera frontale, un chip NFC, magnetometro e giroscopio.

Quali sono le novità software?

Windows Phone 8 possiede un nuovo Start screen. Scompare infatti la freccia che in Windows Phone 7 permetteva di accedere all’elenco delle applicazioni e alle altre funzionalità. Ora tutta la larghezza del display viene sfruttata dall’interfaccia utente. Le live tile possono avere tre dimensioni (piccola, media e grande), quindi l’utente può aggiungere alla schermata principale un numero maggiore di collegamenti alle applicazioni e ai contenuti. Anche il Lock screen è stato migliorato con la possibilità di visualizzare le proprie immagini, le notifiche delle applicazioni e dei servizi (SMS, email, calendario, Facebook, Twitter, chiamate in arrivo, ecc.) in modalità breve o dettagliata, oltre a sveglia, data e orario.

Windows Phone 8 integra Internet Explorer 10, Skype e Office 2013. Per la gestione dei contenuti multimediali, Microsoft offre diverse app, tra cui Xbox Music, Xbox Video e Xbox SmartGlass. Per quanto riguarda il comparto fotografico, è stato aggiunto il supporto per le “lenti”, app di terze parti che possono essere avviate automaticamente premendo il pulsante della fotocamera. Per le mappe e la navigazione turn-by-turn è presente Nokia Maps. L’utente può utilizzare il servizio anche in modalità offline, scaricando le mappe direttamente sul proprio smartphone.

Per i più piccoli è stato implementato il cosiddetto “angolo dei bambini“, un’area dedicata in cui il genitore può inserire solo le app adatte alla loro età. SkyDrive permette invece di effettuare il backup silente in background di tutti i contenuti fotografici e video sul cloud non appena una rete Wifi accessibile è alla portata dello smartphone; il backup prevede dalla versione 8 del sistema operativo anche la sincronizzazione cloud di app, impostazioni ed SMS. Gli update del sistema operativo possono essere installati in modalità OTA, in quanto non è più obbligatorio usare il precedente software per desktop Zune.

Specifiche novità sono previste anche per l’utilizzo delle email, le quali possono essere dettate a voce ed eventualmente corrette in seguito sfruttando la tastiera predittiva Word Flow.

Dove trovo le applicazioni e i giochi?

Sul Windows Phone Store. Il negozio digitale è stato lanciato per le prima volta ad ottobre 2010, insieme a Windows Phone 7, con il nome Windows Phone Marketplace. Con l’arrivo di Windows Phone 7.5 è stata attivata anche la versione web. In seguito sono stati apportati diversi miglioramenti per consentire una ricerca più veloce delle app, aggiungendo nuove sezioni e aggiornando il layout.

Gli utenti possono sfogliare le categorie, scoprire i nuovi arrivi, le migliori app gratuite e a pagamento, leggere e pubblicare recensioni, e anche scaricare il file XAP per effettuare l’installazione dalla scheda micro SD. Attualmente, il Windows Phone Store include oltre 200.000 app. Sebbene il numero sia ancora molto inferiore rispetto ad Android e iOS, Microsoft non perde occasione di ricordare come la stragrande maggioranza delle app più diffuse sia già presente nello store di Redmond, rendendo quindi l’esperienza d’uso ben superiore a quanto non dicano i soli numeri.

Nokia, Samsung e HTC

Quale smartphone acquistare se si sceglie di sposare l’universo Windows Phone 8? La risposta più probabile a questa domanda è: un Nokia Lumia. Tra i partner di Microsoft ci sono anche HTC e Samsung, ma il produttore finlandese domina il mercato con un’ampia offerta di dispositivi per ogni fascia di prezzo. Nei negozi si possono trovare i Nokia Lumia 520 (soluzione low cost tra le più gettonate), 620, 720, 820, 920 e 925. Nelle prossime settimane arriveranno anche i Nokia Lumia 1020 e 625, con i quali verranno estese le capacità in termini fotografici (fino a 41 megapixel) e di ampiezza del display (4,7 pollici). Una famiglia in evoluzione, insomma, che nel mondo Nokia ha attecchito con estrema decisione.

Sul fronte Samsung l’offerta è di prestigio, ma limitata allo smartphone Ativ S presentato a fine 2012. Identico approccio è stato seguito anche da HTC, che prima di concentrare le proprie risorse sull’HTC One con base Android, ha distribuito un convincente HTC 8X con base Windows Phone 8.

Nokia Lumia 900, limite 7.8

Fino al giorno del lancio ufficiale, Microsoft non ha voluto chiarire questo punto: il Nokia Lumia 900 non sarà aggiornato a Windows Phone 8. Le indiscrezioni si sono quindi rilevate esatte: lo smartphone Nokia e tutti i modelli basati su Windows Phone 7 non possono essere aggiornati al nuovo sistema operativo. La differente architettura delle due release impedisce questa operazione: per sfruttare tutte le novità sono necessarie componenti hardware non presenti negli smartphone di vecchia generazione. Gli utenti possono solo installare Windows Phone 7.8, una release ad hoc che in pratica eredita da Windows Phone 8 solo la nuova schermata Start. Le applicazioni sviluppate per Windows Phone 7 possono invece essere installare anche su Windows Phone 8.

Windows Phone 8 Windows Phone 7.8
Browser Internet Explorer 10 Internet Explorer 9
Skype Integrata App separata
Comandi vocali Sì, set esteso
Data Smart Integrata App separata
Bing Audio Sì, con TV audio
RCS-e Integrata App separata
Cloud Tutti i contenuti OneNote, Office 365
Start screen
OTA No, solo notifiche
Visual Voicemail Solo in alcuni paesi

Ci saranno sempre aggiornamenti?

Il supporto per Windows Phone 8 terminerà il 12 gennaio 2016. Fino ad allora verranno rilasciati sia patch di sicurezza che nuove funzionalità. Il primo update è stato rilasciato a dicembre 2012 (nome in codice Portico o GDR1). A luglio 2013 è arrivato GDR2, mentre ad ottobre 2013 è iniziata la distribuzione del GDR3 o Update 3. Questo aggiornamento ha introdotto il supporto per i processori quad core e per i display full HD, oltre che nuove funzionalità e bug fix. Anche per Windows Phone 8 è iniziata quindi l’era dei phablet. Pochi giorni dopo, Nokia ha presentato i Lumia 1520 e 1320. Tutti gli smartphone di nuova generazione riceveranno inoltre l’upgrade a Windows Phone 8.1, la nuova release annunciata da Microsoft il 2 aprile 2014.

Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2014