Hitman, Episodio 1 – Video Recensione

L’Agente 47, il glaciale e letale killer con il codice a barre tatuato sulla nuca, torna in Hitman: semplicemente Hitman, senza numeri o sottotitoli.

,

Il glaciale e letale killer col codice a barre sulla nuca torna in Hitman. Semplicemente Hitman, senza numeri o sottotitoli. Non un vero e proprio reboot come erroneamente definito da alcuni, ma un sequel fresco, che presenta ai nuovi giocatori l'algido Agente 47, mantenendo al tempo stesso un legame narrativo e stilistico con i vecchi capitoli.

Il passaggio di consegne fra passato e presente è caratterizzato da una scelta atipica, persino rischiosa per un prodotto tripla A come questo: la distribuzione digitale episodica. Decisione che ha inevitabilmente fatto storcere il naso a parecchi fan (e che solo in futuro sapremo dire se vincente o meno), ma al tempo stesso destato curiosità in molti altri. In questa prima parte del gioco sono disponibili un tutorial comprensivo di due piccole mappe e la prima missione della campagna ambientata all'interno di un arioso palazzo parigino durante una sfilata di moda. Nel corso dell'anno verranno rilasciati altri cinque episodi che porteranno il giocatore a visitare Italia, Marocco, Thailandia, Stati Uniti e Giappone, mentre la versione completa su disco sarà disponibile all'inizio del 2017.

Nonostante si tratti di un piccolo assaggio, già si intravedono le basi di quello che potrebbe essere uno dei capitoli più interessanti della saga. Abbiamo qualche dubbio sulla qualità narrativa, ma speriamo di essere smentiti nelle prossime uscite. La distribuzione episodica si sposa ottimamente con la grande varietà del gameplay che, nell'attesa dei prossimi capitoli, può spingere il giocatore a sperimentare numerose strategie stealth; il tutto a poco più di 10 euro. I giocatori meno intraprendenti, invece, termineranno questo pacchetto introduttivo in circa tre o quattro ore.

Tutto su Hitman
Speaker: Marco Locatelli • Notizie su: