Samsung Galaxy Note 7: la causa delle esplosioni

Tre milioni di Galaxy Note 7 venduti, oltre il 97% dei quali riconsegnati a Samsung a causa del problema che ha provocato l’esplosione di alcune unità.

,

Tre milioni di Galaxy Note 7 venduti, oltre il 97% dei quali riconsegnati a Samsung a causa del problema che ha provocato l'esplosione di alcune unità. Per capire l'origine del problema, 700 ricercatori hanno condotto test su oltre 200.000 dispositivi. Ne è emerso che le batterie Samsung SDI erano contenute in uno spazio troppo ridotto, provocando la curvatura verso l'interno degli elettrodi negativi e un conseguente cortocircuito. In quelle fornite da Amperex Technology, invece, si è verificata la rottura dei punti di saldatura e il contatto tra anodo a catodo. A fronte di quanto accaduto, il produttore dichiara di aver intensificato i test di sicurezza condotti sui propri dispositivi.