QR code per la pagina originale

Battlefield: Bad Company 2

Sicuri che Modern Warfare 2 sia il miglior gioco d'azione in circolazione?

Voto WebNews
9,4
Data di uscita

5 Marzo 2010

Giudizi
  • Giocabilità9,5
  • Grafica9,6
  • Sonoro10,0
  • Multiplayer9,2
  • Longevità8,5
Pro

Grande grafica, grande trama e grande multiplayer: ben 24 giocatori contemporaneamente potranno darsele di santa ragione attraverso quattro diverse classi di personaggio

Contro

Qualche sbavatura grafica. Forse, avrebbero potuto aggiungere al multiplayer altre modalità, ma siamo sicuri che prima o poi arriveranno

Di ,

Giocabilità

La trama di Battlefield: Bad Company 2 inizia nel 1944, con la scoperta di una terribile arma segreta sviluppata dal Giappone. A spiegarcela ci pensa un’introduzione interattiva, fin dalle prime battute, con un flashback curato nei minimi dettagli, che culmina con un ritorno al presente, dove si accende la miccia di eventi molto più che esplosi e legati proprio all’arma scovata durante la Seconda Guerra Mondiale.

Ci si ritrova, quindi, insieme alla Bravo Company, questa volta per qualcosa di più che qualche lingotto d’oro perché stavolta si fa sul serio, e questo vale tanto per chi gioca quanto per la D.I.C.E. Con Battlefield: Bad Company 2 l’intento di questi bravissimi sviluppatori è infatti chiaro: non accontentarsi di essere l’alternativa di un Call of Duty qualsiasi, ma divenire il punto di riferimento degli sparatutto moderni.

Il gioco procede tra ambientazioni spettacolari ed epiche missioni di una qualità scenografica che non si vedeva da tempo (e che solo a tratti abbiamo visto in Modern Warfare 2). In alcuni punti Battlefield: Bad Company 2 scioglie il guinzaglio e lascia al giocatore anche una libertà molto apprezzata, dove potremo montare in sella a un mezzo, tra i numerosi a disposizione, e battere le praterie alla ricerca di nuove missioni.

Ma che sia chiaro, Bad Company 2 rimane un gioco che va dritto al punto, senza per questo disprezzare cambi di marcia a impreziosire gli eventi che man mano il giocatore si ritroverà a vivere. Tutto sommato, però, non si diventa “il nuovo Call of Duty” solo con una buona trama, ma sopratutto con una grande modalità multiplayer. E Battlefield: Bad Company 2 al riguardo non è secondo a nessuno: del predecessore eredita poche cose e ne propone molte di più, visto che ora a nostra disposizione troviamo più modalità, più mappe, più mezzi e molto più divertimento.

Inoltre potremo scegliere tra quattro diverse classi e far crescere il nostro personaggio attraverso dei punti che guadagneremo combattendo e che ci daranno modo di sbloccare equipaggiamento e abilità. Naturalmente, ancora una volta potremo andare all’arrembaggio su diversi mezzi, tra cui elicotteri, jeep e carri armati, su mappe a dir poco enormi e perfettamente studiate per accogliere i 24 giocatori che contemporaneamente potranno darsi battaglia.

Giudizio tecnico

Tecnicamente, Battlefield: Bad Company 2 si può definire, senza mezzi termini, eccezionale! Sì, c’è qualche problemino qua e là, un po’ di tearing in determinate occasioni, qualche texture un po’ slavata, ma vi possiamo assicurare che in giro, sia che giochiate su console che su PC, non troverete di meglio.

Il tutto è esaltato da mappe meravigliosamente dettagliate, studiate in modo che al giocatore basterà guardarsi attorno per perdersi in strabilianti paesaggi… Non importa se, nel mezzo di una lussureggiante giungla o in una foresta innevata, Battlefield: Bad Company 2 è stato fatto per sorprenderci.

Se poi la grafica non bastasse, come il suo predecessore, BD2 può contare su un sonoro maestoso, frutto di un motore apposito, sviluppato dalla stessa D.I.C.E. e in grado di rendere al massimo anche se privi di un impianto audio degno di questo nome. Le sole due casse della TV basteranno per inondarvi di suoni di una pulizia cristallina e senza precedenti, ulteriore conferma della qualità di questo ottimo gioco.

Potremo anche dilungarci su molti degli aspetti che rendono Battlefield: Bad Company 2 così eccezionale, ma vogliamo riassumere la sua grandiosità semplicemente dicendovi che anche per quel che riguarda l’online tutto scorre liscio come l’olio, senza problemi di connessione o fenomeni più o meno fastidiosi di lag. Un capolavoro? Se non lo è, poco ci manca!

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni