QR code per la pagina originale

Beaterator

Non è un gioco ma il modo più economico e semplice per produrre la propria hit

Voto WebNews
8,0
Data di uscita

2 Ottobre 2009

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica6,5
  • Sonoro9,0
  • Longevità8,5
Pro

C'è un'ottima libreria musicale a disposizione e si può registrare e poi importare al suo interno qualsiasi tipo di suono

Contro

L'interfaccia di gioco non è così immediata e richiede un po' di tempo per essere totalmente compresa

Di ,

Giocabilità

Beaterator non è così immediato né tantomeno semplice da utilizzare, ma, se si ha una buona dose di pazienza, può regalare grosse soddisfazioni e rappresenta il miglior modo per produrre la propria musica, nonché la via meno costosa per farsi una base musicale.

Naturalmente, deve essere chiara una cosa: non stiamo parlando di un gioco, lo ribadiamo, non è un clone rap di Rock Band. Non c’è niente da sbloccare, non ci sono mini-giochi o puzzle da risolvere. Inserite il disco di Beaterator e avrete già tutto a disposizione.

Certo i tutorial a video non sono così interattivi e comprensibilissimi al primo impatto, ci vuole molta attenzione nei minuti iniziali per capire al meglio tutte le funzionalità di questa console musicale. Passate le prime difficoltà, però, si aprirà un mondo fatto di suoni campionati che vi permetteranno di creare il vostro beat, sia utilizzando le librerie al suo interno sia registrando qualsiasi cosa da una fonte esterna per inserirla nel vostro spartito virtuale.

Si possono far suonare simultaneamente fino a otto loop, anche se all’inizio sarete difficilmente in grado di sfruttarli. Con Beaterator si possono trascorrere ore e ore nel cercare l’incastro giusto tra i vari suoni oppure, saltando la fase di manipolazione del ritmo, si può passare immediatamente ai loop preconfezionati, che permettono di creare da zero una melodia in pochi minuti.

Se poi questa lavorazione in uno pseudo studio di registrazione digitale può sembrarvi un tantino complicata, con l’opzione Live Play si passa subito all’aspetto pratico. Qui abbiamo la possibilità di far partire o stoppare i vari loop e di sfruttare le varie ritmiche senza alcun filtro. Le melodie improvvisate possono essere salvate, sempre che siate in grado di reggere performance di questo tipo! E una volta chiusa la traccia? L’unico modo per trasformarla in una probabile hit da classifica è convertirla in formato Mp3 oppure diffonderla come suoneria musicale o sotto qualsiasi altro tipo di forma artistica.

Per fortuna Rockstar non ha imposto delle limitazioni da questo punto di vista e la diffusione dei vostri lavori può andare tranquillamente oltre alla condivisione prevista sul Social Club, il canale online ufficiale di Rockstar.

Giudizio tecnico

L’essenzialità deve essere la prima caratteristica di un programma per fare musica. E in effetti Beaterator segue questa linea guida, peccando leggermente solo nella scarsa funzionalità dei menu, davvero poco interattivi e che costringono a continui richiami, vista la non facile comprensione di alcuni passaggi chiave.

Se Beaterator da un lato garantisce un ottimo numero di loop, di contenuti e di tool per la creazione dei suoni, dall’altro perde punti in dinamicità quando si tratta, per esempio, di ascoltare in preview come sta venendo il lavoro. E qui torna in ballo tutta la problematica legata alla velocità di accesso degli UMD. Infatti, ogni volta che si procede al riascolto, il programma accede al disco e carica… Non si tratta di tempi o di pause insopportabili, ma la frequenza con cui si deve comunque riascoltare il tutto può tormentare il processo creativo.

Un consiglio è quello di munirsi di un paio di cuffie per poter apprezzare la pienezza dei suoni utilizzati, perché gli altoparlanti della PSP a volte non rendono giustizia né a una bella cassa rullante né tantomeno a una pesante linea di bassi.

Pur non essendo così immediato (tecnicamente sarebbe stato ottimo su una console con touch screen come il Nintendo DS, NdR) e con alcune ombre a livello software, Beaterator garantisce grandi risultati dietro a una buona perseveranza. E visto anche il prezzo a cui viene venduto, rappresenta una valida alternativa a programmi più costosi e dannatamente più complicati da utilizzare, soprattutto se siete dei principianti del loop.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni