QR code per la pagina originale

Fight Night Round 4

EA incrocia nuovamente i guantoni e migliora ulteriormente il re del ring

Voto WebNews
8,9
Data di uscita

3 Luglio 2009

Giudizi
  • Giocabilità9,5
  • Grafica9,7
  • Sonoro7,9
  • Multiplayer9,0
  • Longevità8,5
Pro

Boxeur uguali alle controparti reali nelle fattezze e negli stili. Giocabilità alle stelle. Fisica impressionante

Contro

Non c'è una modalità dove si affrontano i match leggendari. Modalità Carriera in attesa di riconcettualizzazione

Di ,

Giocabilità

Proprio per sottolineare queste novità, in Fight Night Round 4 è stato inserito nel rooster di pugili boxeur con fisicità e stili completamente diversi tra loro, tra cui spiccano miti come Mike Tyson e Mohammed Alì.

Per farvi capire meglio, Mohammed Alì è alto, leggero e veloce mentre Iron Mike è basso e grosso, ma con una potenza tale da demolire l’avversario. Ciascuno usa dunque tecniche e caratteristiche uniche, e un approccio alla gara diverso.

La giocabilità non sembra comunque risentire di un approccio necessariamente ancora più ragionato di prima, anche grazie al fatto che i comandi di gioco non sono cambiati radicalmente: la levetta sinistra serve agli spostamenti o alle schivate mentre quella destra è adibita al New Total Punch Control.

Quest’ultimo è il sistema di combattimento che ha reso famosa la serie di Fight Night e che permette di portare i propri attacchi unicamente con il movimento dello stick, senza l’utilizzo dei classici bottoni. Il movimento della levetta simula infatti i movimenti delle razzia in maniera molto intuitiva. Tutto questo rende Fight Night Round 4 una vera e propria simulazione di boxe improntata sulla tattica piuttosto che sullo button smashing tipico dei videogiochi di combattimento.

Tra le novità interessanti abbiamo notato che, al momento di una schivata (sempre operabile tramite la combinazione di trigger e levetta direzionale, NdR), la telecamera s’inclinerà verso il vostro boxeur rallentando per un istante il tempo; questa caratteristica crea un po’ di suspense e soprattutto vi fa capire che in quel momento il vostro avversario è totalmente scoperto. È il momento per sferrare un contrattacco con un colpo critico che abbasserà di molto la sua energia.

Di contro, nel caso in cui foste voi ad andare al tappeto, si attiverà un minigioco del tutto simile a quello di Fight Night Round 3 e utile per tentare di rialzarsi.

Il roster a disposizione è molto ampio, circa 38 pugili, e comprende tutti i campioni più importanti che hanno fatto la storia del pugilato, tra i quali, oltre ai già menzionati Alì e Tyson,: George Foreman, Roy Jones Jr, Sugar Ray Leonard, Jack LaMotta, Joe Frazier e Pacquiao.

Proprio come nella realtà, ognuno avrà il suo stile di combattimento e per questo ogni incontro sembrerà sempre diverso. Per vincere, dunque, dovrete ogni volta studiare l’avversario, specie mano a mano che progredirete nel gioco.

In Fight Night Round 4, oltre a poter decidere di affrontare un match veloce contro la CPU o contro un amico, è sempre possibile intraprendere l’ottima Modalità Carriera (Legacy Mode) in cui avrete la possibilità di vivere la carriera di un pugile fin dagli esordi creando fin da sero il vostro alter ego. Usando la Xbox LIVE Vision Camera o la Playstation Eye Camera, inoltre, è possibile mettere il proprio volto sul boxeur (in alternativa si può anche caricare una foto sul sito EA Sport).

Purtroppo la modalità carriera non è stata ulteriormente sviluppata, anzi risulta sin troppo semplicistica. Avremmo anche apprezzato una modalità “storia”, con tutti i match più importanti della storia della boxe…

Infine, l’online. Come il titolo precedente, anche qui il multiplayer è stato ben implementato e, sicuramente, i tornei ai quali si potrà partecipare saranno moltissimi, vista la folta schiera di fan della serie.

Giudizio tecnico

Tecnicamente parlando, Fight Night Round 4 si difende benissimo su tutti i fronti. Le nuove animazioni dinamiche sono generate in tempo reale sulla base dei calcoli del nuovo motore fisico e riescono a dare la giusta sensazione dell’impatto dei colpi.

I modelli poligonali dei pugili sono curatissimi e fedeli alle loro controparti reali e molta attenzione è stata riposta nel rappresentare il corpo umano: riuscire a vedere i muscoli flettersi e irrigidirsi sotto la pelle dei pugili durante gli scontri è un vero spettacolo!

Una caratteristica che rende Fight Night Round 4 davvero unico, poi, è l’aver risolto finalmente un problema che investe la quasi totalità dei giochi: la compenetrazione dei poligoni. In ore e ore di sessioni di gioco non abbiamo mai riscontrato nessun intreccio tra poligoni, non un guantone che oltrepassava il braccio di un pugile. Semplicemente eccezionale!

Tutto questo si traduce, in termini di gameplay, in un’incredibile precisione nei colpi e in reazioni dei corpi davvero impressionante, compreso l’uso dei classici ganci spezzadifesa. Anche i colpi al volto danno esattamente l’idea della potenza rilasciata. In caso di un colpo critico, inoltre, Fight Night Round 4 mette subito a disposizione un replay (salvabile) che sottolinea in modo scenografico la deformazione della mascella e delle guance all’impatto con il guantone.

Persino sul ring gli effetti si sprecano: i corpi sudati illuminati dinamicamente dalle luci, schizzi di sudore o di sangue che aumentano man mano che i due contendenti aumenteranno gli scambi e, di sottofondo, la folla che acclamerà l’uno o l’altro pugile.

A proposito di sonoro, va detto che è proprio il “calore” della folla l’unico elemento degno di nota, che altrimenti rimane scialbo sia nella scelta dei pezzi, per la maggior parte hip-hop, sia nelle frasi dei commentatori.

Fight Night Round 4 è comunque un capolavoro che merita l’acquisto non solo da parte di chi ama la boxe, ma anche da parte di chi volesse un titolo divertente e appagante.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni