STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Dissidia: Final Fantasy

Gli eroi di Final Fantasy in un entusiasmante picchiaduro/GDR su PSP

Voto WebNews
8,4
Data di uscita

4 Settembre 2009

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica9,0
  • Sonoro9,0
  • Multiplayer7,0
  • Longevità9,0
Pro

Controlli intuitivi e semplici. Grafica sopra la media. Colonna sonora con le tracce dei vari Final Fantasy

Contro

Trama pretestuosa. Modalità multiplayer senza online e con qualche rallentamento

Di ,

Giocabilità

Ciò che stupisce maggiormente di Dissidia Final Fantasy è il suo voler essere differente dal resto dei picchiaduro in commercio. Il titolo potrebbe essere paragonato a un certo Evil Zone, per la prima PlayStation, che però in Europa, complice anche l’anonimato dei protagonisti, non fu un vero e proprio successo.

Tutto si controlla con soli tre tasti, dicevamo, e questa è sicuramente una peculiarità per un picchiaduro. Se a questo si aggiunge il fatto che i lottatori si muovono in un ambiente vasto e completamente in 3D dinamico e non statico, con cui è spesso possibile interagire per aggrapparsi, sfruttare le linee di energia da percorrere come fossero delle scale mobili istantanee, arrampicarsi (in maniera certamente poco realistica  ma spettacolare) su delle montagne rocciose o sfruttare l’attrito per correre sull’acqua, ecco spiegate le ragioni di cotanto entusiasmo.

A differenza di molti altri picchiaduro, come Street Fighter IV o The King of Fighters XII, in Dissidia Final Fantasy non sarà necessario conoscere a memoria la precisa combinazione di tasti per poter effettuare le combo, ma basterà sfruttare gli ambienti ed avere prontezza di riflessi per riuscire nell’intento di dar vita a sequenze efficaci ed entusiasmanti.

A rendere ulteriormente incalzante il ritmo intervengono anche i frequenti quick time events, ovvero fasi in cui sarà necessario premere un tasto al momento opportuno per sferrare un attacco finale e infliggere un considerevole danno al nemico. Una maggiore precisione darà vita alle summenzionate combo, che decreteranno spesso la vittoria in favore del combattente che le esegua.

Ma il combattimento non si esaurisce nella pressione di tasti e in alcuni quick time events, poiché sarà necessario tenere d’occhio le tre barre di energia sullo schermo. La prima barra è relativa alla salute (HP), la seconda ai Bravery Points (BP) e la terza alla Ex-mode che, se riempita al massimo, permette di finire l’avversario, con una serie di mosse in sequenza e poi con un attacco conclusivo, sempre premendo al momento opportuno il tasto richiesto sullo schermo.

Il sistema di alternanza tra BP e HP è sicuramente accattivante. Il giocatore potrà infliggere diversi danni al suo avversario mediante il tasto cerchio. Questo non andrà a intaccare direttamente la barra della salute del nemico, bensì la sua barra dei BP, mentre la stessa si riempirà per il giocatore. Dopo aver assestato alcuni colpi con il tasto cerchio e aver riempito per bene la propria barra dei BP, e di conseguenza aver svuotato la stessa barra dell’avversario, sarà necessario sferrare un attacco normale in modo da far subire al nemico tanti più danni alla salute quanto più riempita risulterà essere la barra BP del giocatore.

Come nel migliore dei GDR, inoltre, ogni personaggio potrà evolversi fino al novantanovesimo livello, ogni protezione e arma potrà essere equipaggiata per aumentare i parametri del proprio combattente e, per finire, il personaggio selezionato potrà anche apprendere diverse abilità utili per affrontare i nemici più ostici. Nel corso del gioco è inoltre possibile sbloccare oggetti, punti da spendere per sbloccare degli extra particolari, un completo archivio con le caratteristiche di ogni personaggio da consultare, un editor per i replay, un buon numero di tracce audio estratte da ogni episodio di Final Fantasy.

Prima di ogni combattimento il giocatore dovrà muovere il proprio personaggio all’interno di una sorta di griglia in cui saranno presenti anche scrigni contenenti pozioni, denaro, armi, armature e potenziamenti.

Dissidia Final Fantasy propone anche una modalità multiplayer anche se, purtroppo, essa permette di giocare solo fino a 2 utenti in wireless, e non online, e solo in sfide che prevedono lo scontro tra due lottatori personalizzati.

Giudizio tecnico

L’aspetto grafico è sicuramente il punto forte di Dissidia Final Fantasy. Square Enix è riuscita a sfruttare appieno le potenzialità della PSP, non solo proponendo una miriade di contenuti, ma anche spettacolarità nelle mosse, spesso frenetiche e senza mai un calo di framerate (tranne che in modalità multiplayer wireless), con inquadrature davvero entusiasmanti e con un numero complessivo di poligoni degno delle produzioni da tripla A!

Di prima qualità sono anche le musiche e il sonoro in generale, dal doppiaggio in inglese alla colonna sonora estrapolata da ogni singolo episodio di Final Fantasy da cui proviene ciascun personaggio!

Dissidia Final Fantasy è uno di quei titoli che ogni appassionato della serie di J-RPG più famosa di tutti i tempi dovrebbe possedere a ogni costo. Ma anche chi non abbia mai giocato alla saga e avesse voglia di cimentarsi in un picchiaduro con elementi da gioco di ruolo, tanto desueto quanto coinvolgente, dovrebbe provare con mano questa nuova esperienza su PSP.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni