STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Left 4 Dead 2

Eccellente FPS, variegato e "fresco", con ambientazioni ed effetti suggestivi

Voto WebNews
9,0
Data di uscita

17 Novembre 2009

Giudizi
  • Giocabilità9,0
  • Grafica8,8
  • Sonoro9,0
  • Multiplayer9,3
  • Longevità9,0
Pro

Buona giocabilità. Fluidità nei movimenti. Grafica ottimamente disegnata e rifinita in ogni particolare. Massimo divertimento con gli amici!

Contro

I controlli non sono del tutto intuitivi per i principianti. La violenza è veramente altissima, certamente non adatta ai minori e possibile causa di disturbo anche per gli altri

Di ,

Giocabilità

Left 4 Dead 2 è un tipico shooter in prima persona, come detto, che ci immerge nelle atmosfere apocalittiche di un mondo afflitto da una pandemia incurabile. Da considerarsi come la prosecuzione del precedente capitolo, il nuovo episodio comincia una settimana dopo il prequel e vede i protagonisti affrontare cinque campagne di gioco con cinque missioni e mappe ciascuna: le prime quattro missioni saranno di fuga dagli zombie e l’ultima di resistenza ai loro attacchi dall’interno di un rifugio!

Per ogni missione si potrà scegliere una fra le quattro modalità: Campagna (divisa a sua volta in partita singola offline o modalità online), Avversari, Survival e Scavenge.

Nella modalità Campagna, fino a quattro giocatori affrontano l’intelligenza artificiale che guida gli zombie impazziti. Nella divertente modalità Avversari, invece, ci sono sfide all’ultimo sangue fra due team che rappresentano i sopravvissuti e gli infettati e che si scambiano ruolo a ogni nuovo capitolo. In Survival i sopravvissuti dovranno lottare contro il tempo, cercando di restare vivi il più a lungo possibile nonostante gli incessanti assalti dei nemici. Nella nuova modalità Scavenge, infine,  assicura varietà e avventura oltre le semplici sparatorie, con una missione speciale in cui i sopravvissuti dovranno raccogliere delle bombole di gas per mantenere in vita i generatori di corrente il più a lungo possibile!

Il livello di difficoltà è personalizzabile (Facile, Normale, Avanzato, Esperto) così come lo è il livello di realismo, con una nuova apposita opzione che consente di immergersi in una simulazione ancora più aderente alla realtà per il gioco in gruppo. Selezionando la modalità realismo, infatti, non si vedranno più le sagome dei compagni (e quindi si avrà maggiore difficoltà a orientarsi in gruppo), si avranno morti definitive senza resurrezioni da parte dei compagni di gioco e, come se non bastasse, si dovrà cambiare strategia visto che i colpi al corpo e alle gambe saranno molto meno efficaci di quelli portati alla testa, rendendo gli scontri molto più rischioso, ravvicinati e brutali.

Come sempre, al centro dell’azione di Left 4 Dead 2 ci saranno moltissime armi da usare contro i nemici. Oltre alle sei armi del primo episodio, l’armamentario si è arricchito mettendo a disposizione del giocatore sia dei classici come spade e asce, sia armi più strane come piedi di porco, mazze da baseball e da cricket, e persino padelle! Non mancano, poi, fucili a pompa, mitragliatrici Mac-11, FN SCAR e AK-47, pistole automatiche SPAS12 e addirittura un lanciagranate per gli attacchi da lontano. Ci sono anche le immancabili motoseghe e i nuovi proiettili esplosivi!

Oltre alle armi, Left 4 Dead 2 include molti elementi aggiuntivi, per rendere avvincente il cammino: powerkit medicinali, pillole, distributori di energia e adrenalina, defaticatori, esplosivi e munizioni di riserva sono disseminati ovunque.

Giudizio tecnico

La parte grafica di Left 4 Dead 2 è caratterizzata da eccezionali atmosfere dark, azzeccate sia nei disegni che nell’illuminazione. Gli ambienti notturni del primo episodio sono stati migliorati e completati con ottime ambientazioni diurne (sia sotto il sole che nella pioggia).

L’immersione e il coinvolgimento sono immediati e facilitati da un’eccellente fluidità dell’azione di gioco, che si sussegue sullo schermo nonostante un numero imponente di nemici sempre pronti all’assalto.

Per realismo, poi, Left 4 Dead 2 supera di gran lunga il primo episodio. Persino la rappresentazione dei danni causati da ciascuna arma è ottima, arrivando addirittura a mostrare brandelli di carne che volano e vere e proprie cascate di sangue e organi umani che ricoprono muri e persone vicine agli scontri.

Bellissimi anche i nuovi, giganteschi mostri, sia nelle animazioni che nei movimenti: Charger, una sorta di gorilla gigante impazzito che lancia in aria e stritola tutti i sopravvissuti con colpi a ripetizione; il bellissimo Jockey, mostro dalla faccia da clown e il corpo da Hulk deformato, che si nasconde nel buio, per non far vedere le proprie abominevoli forme, e che spinge i sopravvissuti direttamente verso le trappole di livello; Spitter, un insetto sputa acido che colpisce da lontano e uccide in pochi secondi.

A complicare il tutto, sappiate che questi nemici dovranno essere abbattuti assieme ai boss specifici (infetti non comuni) per ciascuna missione come l’Hazmat Infected (resistente alle fiamme), il Mud Man (il mostro che viene dalla melma!) e il Riot Infected (che indossa una speciale protezione e può essere ucciso solo se colpito da dietro). A questi giganteschi infettati si uniscono anche i mostri del primo episodio: Boomer, Hunter, Smoker, Tank, Witch.

La realizzazione tecnica eccelle anche negli effetti sonori, che sono molti (spari, rulli di motosega, colpi di padella, urla bestiali dei nemici…), variegati e accompagnati da musiche coinvolgenti e voci recitate sempre utili nell’indicare avvenimenti importanti nell’azione di gioco (assalti nemici, ricariche da effettuare…).

Notevole, poi, è la realizzazione dell’intelligenza artificiale di Left 4 Dead 2. Una nuova funzionalità interna, chiamata AI Director, consente di avere realismo e varietà in ogni aspetto, dal passaggio giorno/notte (e corrispondente variazione di luminosità), alle condizioni climatiche e, soprattutto, fino alla bravura dei nemici, grazie a un sistema adattabile e dinamico che varia il livello di IA a seconda del rendimento dei giocatori. Tutti elementi, questi, che contribuiscono ad aumentare la già grande longevità di questo gioco.

In conclusione, Left 4 Dead 2 offre una piattaforma di gioco entusiasmante, proponedo un concept di sparatutto molto variegato e ancora fresco e dalla grande cura tecnica. Per questo lo riteniamo semplicemente imperdibile per tutti gli amanti non solo degli shooting game o, più specificamente dei survival, ma anche a tutti gli amanti dei bei giochi in generale.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni