STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser

L'RPG di casa Nintendo si candida come pietra miliare per il suo genere su DS

Voto WebNews
9,0
Data di uscita

9 Ottobre 2009

Giudizi
  • Giocabilità9,0
  • Grafica9,0
  • Sonoro9,0
  • Longevità9,0
Pro

Grafica e animazioni 3D spettacolari. Storia accattivante e originale. Ritmo di gioco frenetico

Contro

Storia un po' troppo guidata per un RPG

Di ,

Giocabilità

Non è difficile comprendere come la situazione che anima Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser, già di per sé abbastanza comica, possa trasformarsi in una serie di irresistibili gag, in cui il carattere baldanzoso di Mario si abbina perfettamente alla “fifa” di Luigi.

Nella prima parte del gioco, sarà necessario controllare i due baffuti protagonisti all’interno del corpo di Bowser, cercando di farlo progredire nell’avventura. In questo compito sarà possibile utilizzare i due schermi del DS per controllare in maniera precisa le situazioni di gioco.

Il sistema a turni su cui sono basati i combattimenti non risulta mai frustrante: negli scontri sarà necessario prestare attenzione a numerosi elementi, a differenza della maggior parte degli RPG di origine nipponica, in cui spesso sono solo i valori di forza a decidere l’esito delle tenzoni.

In Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser ritornano i punti di energia, precedentemente abbandonati, ma la vittoria dipenderà dall’originale sistema di attacco e difesa in stile Rythm Game. Scopo della prima fase di gioco è uscire dal corpo di Bowser, in modo da continuare l’avventura nel Regno dei Funghi, ma in alcuni casi sarà comunque necessario tornare all’interno del tartarugone e, per farlo, i nostri eroi utilizzeranno i ferri del mestiere, ossia i tanto amati tubi.

Appare quindi evidente come le scelte di sceneggiatura siano state ponderate con attenzione: riunire un vincente, un perdente e un violento in un’unica squadra è il presupposto ideale per il successo di una storia…

Così come avviene negli altri capitoli della serie, ogni personaggio può scegliere fra un ampio parco di mosse, utili per vincere le sfide e aumentare i punti esperienza, che consentono di acquisire oggetti e poteri. A differenza della maggior parte degli RPG, però, Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser è caratterizzato da un ritmo frenetico e non costringe quasi mai a vagare in cerca del prossimo obbiettivo da raggiungere. È anche vero che una tipologia di gioco così ben definita limiti parzialmente la libertà del giocatore, caratteristica che potrebbe non essere gradita a tutti gli appassionati di RPG.

Gli avversari sono sempre visibili e non mancano boss molto complessi da sconfiggere. Sottolineiamo la presenza di alcuni minigiochi paralleli alla storia principale, fra cui ne ricordiamo uno che spinge Bowser a diventare un gigante, costringendo il giocatore a girare il DS a libretto, per apprezzare il mostro in tutta la sua interezza.

Spesso sarà necessario utilizzare anche il microfono, il pennino e i tasti convenzionali per sferrare gli attacchi più complessi. Fra l’altro, come in ogni RPG che si rispetti, è possibile gestire molte side-quest da risolvere. Pertanto, è chiaro come il divertimento possa proseguire ben oltre la prima risoluzione, stimata intorno alle 25 ore.

Giudizio tecnico

Graficamente parlando, Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser è lo stato dell’arte del disegno 2D in un videogioco. Colori intensi, dettagli in perfetto stile cartoon, animazioni fluide e divertentissime, boss enormi e sempre dettagliati fanno da cornice a scenari in perfetto stile Nintendo. Cosa potrebbe mai desiderare di più un fan di Mario?

Anche le musiche sono molto curate e non mancano i famosi jingle “alla Mario”, che diventeranno un incubo per i giocatori alle prese con i puzzle più intricati e complessi. Siamo certi che molti arriveranno a sentire queste strane litanie nelle orecchie per giorni e giorni. Una menzione particolare meritano gli incredibili e surreali dialoghi tra i due fratelli: il loro bisbigliare e litigare in alcune situazioni specifiche vale da solo il prezzo del gioco!

In definitiva, Mario & Luigi RPG 3: Viaggio al centro di Bowser è senza alcun dubbio uno dei migliori RPG per Nintendo DS. Grazie a una sceneggiatura invidiabile, perfetta nei dettagli, nelle situazioni e in ogni piccola circostanza, a scontri incredibili con nemici dalle grandezze e fattezze epiche, all’interazione fra i tre personaggi protagonisti del gioco, che formano un party unico e davvero affiatato, ci troviamo di fronte a un piccolo capolavoro che, certamente, resterà per molto tempo nel vostro DS, garantendo molte soddisfazioni e un divertimento esemplare.

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni