STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Pro Evolution Soccer 2010 – iPhone

Konami porta finalmente PES sul campo dell'App Store!

Voto WebNews
7,5
Data di uscita

13 Giugno 2010

Giudizi
  • Giocabilità7,5
  • Grafica9,0
  • Sonoro6,0
  • Longevità7,5
Pro

È pur sempre PES. Molto realistico, pieno di licenze ufficiali, opzioni e campionati

Contro

Il sistema di controllo light ridimensiona anche il gameplay. Manca il multiplayer

Di ,

Trama

Mentre le migliori nazionali del globo sono tutte impegnate nell’infervorato campionato sudafricano, Konami entra in campo rilasciando, finalmente, la versione iPhone del mitico Pro Evolution Soccer. Il risultato del porting è sicuramente apprezzabile perché ritroviamo le licenze ufficiali per giocatori e squadre, la possibilità di giocare diverse competizioni, come il campionato italiano o la Champions League, e perché, visivamente parlando, questo PES iPhone marca stretto quello della PSP!

Bisogna, però, segnalare che, nel passaggio di piattaforma, qualcosa si è perso per strada… Soprattutto in zona “profondità”.

Il sistema di controllo “true flow”, brevettato da Konami proprio per questa versione, è un esperimento intrigante perché, grazie alla modalità poco libera ma molto assistita, si può giocare in maniera intuitiva, anche con il solo accelerometro, senza coprire lo schermo con le mani. Sarà il software stesso, a seconda del contesto, a capire se intendevamo calciare in porta o limitarci a passare. Chiaramente, i puristi del PES originale andranno subito a reimpostare la configurazione classica che i programmatori nipponici indicano, invece, come alternativa, con due pulsanti (tiro e passaggio) e uno stick analogico piazzato a sinistra.

Anche così, ci si ritroverà con un gameplay in versione “light”, che, nonostante lo sfruttamento del touch sensibile per gestire la potenza dei tiri, lascia in panchina importanti “mosse speciali” come l’uno-due, i filtranti, le finte e anche la possibilità di forzare la selezione di un giocatore in particolare.

Giocare è divertente perché l’azione appare fluida (magari non proprio velocissima se si ha un iPhone 3G…), il controllo di palla realistico e l’intelligenza artificiale ben calibrata, ma l’elenco dei grandi assenti è ancora lungo (niente coppa del mondo, multiplayer, commento, cori da stadio, o condizioni meteo…) e queste mancanze andranno a minare la profondità tipica della saga calcistica, partita dopo partita.

Ovviamente, considerato che parliamo di una versione minore, potremmo evitare il paragone con l’originale su console, che può contare su molti più tasti, e perdonare i vari deficit, in nome dell’immediatezza, ma viene comunque da storcere il naso perché tante delle feature assenti sono invece presenti nei soccer game rivali dedicati al terminale Apple.

Per usare un grande classico dei commentatori sportivi, diremo quindi che questo pro Evolution Soccer iPhone “vince ma non convince”. Dato che l’App Store è pieno di alternative valide, si potrebbe anche attendere l’arrivo di un aggiornamento riparatore o quello di uno sconto promozionale. A voi la palla!

Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni